Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2018

219,90

“Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.
Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

James Suckling
Così aromatico e complesso con al naso ribes nero, mirtillo, violetta fresca e lavanda. Anche grafite e iodio. Corpo da medio a pieno con tannini sodi e gommosi, levigati e raffinati, eppure al palato è così lungo e raffinato. Questo è un Ornellaia con forza nell’eleganza.  (3/2021)

Vinous/Antonio Galloni
L’Ornellaia 2018 è introversa in questa fase. Di corpo medio, con una persistenza formidabile e un equilibrio impeccabile, il 2018 non è dell’umore giusto per mostrare tutte le sue carte oggi. Con un po’ di persuasione emergono sentori di frutta a bacca rossa, moka, spezie, liquirizia e fiori secchi. Non sarò sorpreso di vederlo ingrassare con più tempo in bottiglia. C’è sicuramente molto da aspettarsi. I lettori dovrebbero aspettarsi un’Ornellaia setosa e aromatica in linea con annate come il 2004 che sono più di finezza che di potenza cruda. È la prima volta che il Merlot guida il blend ad Ornellaia.  (1/2021)

Decanter 
Ornellaia 2018 è ora piacevolmente gentile, ma la sua qualità tannica e la limpidezza del frutto suggeriscono che ha gli attributi per la grandezza nei prossimi 15 anni o più. Si distingue anche per il suo contenuto di Merlot insolitamente alto al 51% (con 40% Cabernet Sauvignon, 7% Cabernet Franc e 2% Petit Verdot). Il Merlot ha beneficiato, a quanto pare, degli attacchi alternati di clima caldo e soleggiato del 2018 intervallati da docce rivitalizzanti. Un’Ornellaia ricca di frutta con sapori brillanti e una consistenza più morbida, setosa e sofisticata, alleata con una finestra di bevanda potenzialmente ampia.  (3/2021)

Wine Advocate di Robert Parker
Il Bolgheri Superiore Ornellaia 2018 è completo e cucito insieme senza cuciture con estrema cura e precisione. Questa è una miscela quasi tecnica di Merlot (al 50% del blend per la prima volta), 42% Cabernet Sauvignon, 5% Cabernet Franc e 3% Petit Verdot che offre un vero senso di integrità e consistenza che parla dell’esperienza di blending e l’esperienza del team di vinificazione. Trovare l’armonia tra le varie componenti vinose del vino è stato particolarmente importante in questa annata che ha pregiato uve precoci come il Merlot rispetto alle altre. Mora e ciliegia secca seguono spezie, catrame, cenere di falò e frutta più dolce. Siamo partiti alla grande, e questa annata di Ornellaia è sicuramente destinata a rimpolparsi e diventare più complessa con l’età. (5/2021)

Wine Spectator
Complesso, sofisticato e armonico, questo rosso puro è caratterizzato da aromi di ribes nero, amarena, cedro, ferro e spezie leggere. Luminoso e concentrato, con tannini raffinati che emergono sul finale speziato. Discreto ed elegante.  (8/2021)

 

Valutazioni:          Robert Parker   95/100      James Suckling  97/100   

Antonio Galloni   97/100      Wine Spectator   95/100      Decanter   96/100

Quando bere:   2022/2045

Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

Disponibile

Descrizione

L’azienda è stata fondata nel 1981 dal Marchese Lodovico Antinori, con la prima annata nel 1985. Dal 2002 al 2005 l’azienda è stata in comproprietà tra Roberto Mondavi e Marchesi De Frescobaldi ma, dal 2005 Frescobaldi ne è proprietaria a titolo  definitivo. Michel Rolland è consulente enologo dal 1991.

Ornellaia è uno dei principali produttori della denominazione Bolgheri sulla costa della Toscana . È particolarmente noto per la produzione di uno dei vini più famosi e costosi d’Italia, che condivide lo stesso nome.

Questo blend in stile bordolese è uno dei Supertuscan originali. È ottenuto da Cabernet Sauvignon e Merlot , con quantità minori di Cabernet Franc e Petit Verdot , invece della varietà più famosa della Toscana, il Sangiovese.

Il vigneto, che confina con Sassicaia nella Maremma costiera toscana, gode di dolci brezze marine, che mitigano la calura estiva, ed è riparato dalle vicine colline dai freddi venti invernali. I suoli sono un complesso mix di elementi alluvionali, vulcanici e marini, fornendo una buona base per le varietà bordolesi qui piantate.

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

Produttore

Anno

Paese

Regione

Vitigni