• Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Rosso Doc. “LE SERRE NUOVE” 2019

    50,20

    Prodotto con la stessa passione e attenzione per i dettagli riservati a Ornellaia, Le Serre Nuove dell’ Ornellaia è un vero e proprio “second vin”. Un blend bordolese, che coniuga piacevolezza immediata e complessità gusto-olfattiva ad un comprovato potenziale di invecchiamento.

    Il Bolgheri Rosso “Le Serre Nuove” è un classico assemblaggio bolghe-bordolese prodotto da uve Merlot, in prevalenza, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Petit Verdot, in perfetto stile francese, con l’obiettivo di far conosce l’austerità e l’elegante espressività dei grandi vini di questo genere. Le uve sono selezionate due volte prima di essere pigiate. Ogni vitigno viene vinificato in purezza in serbatoi di acciaio inox, subendo una macerazione di 10-15 giorni. La fermentazione malolattica termina in barrique di primo e secondo passaggio, dove il vino sosterà per 15 mesi affinando la propria personalità e i proprio caratteri intrinsechi. Un riposo di altri 6 mesi in bottiglia permetterà al vino di raggiungere un perfetto equilibrio gustativo.

    “Rubino frizzante, ricco di violetta. Naso fresco e accattivante, si apre con note di tabacco, tanto di mora e cassis. Rotondo ed elastico all’attacco e al corso, mostra molto tannino levigato e ben integrato, molti frutti di bosco succosi”. FALSTAFF

    “Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2019 è delicato, raffinato ed eccezionalmente bello. Accenti floreali e struttura di peso medio informano una Serre Nuove che è tutta finezza. Frutti a bacca rosso scuro, liquirizia, incenso, cedro, spezie scure aromatiche e cuoio tutti fondersi insieme in una Serre Nuove sobria e favolosa che consegna la merce. Il 2019 è particolarmente aromatico per un vino a base di Merlot della costa toscana. Dagli qualche anno per riunirsi. ” VINOUS-ANTONIO GALLONI

    “Un blend di Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Petit Verdot, il Bolgheri Rosso Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2019 mostra un grado di concentrazione e dettaglio maggiore rispetto all’annata precedente che ho assaggiato contemporaneamente. Questo vino rivela il contorni netti e carattere incisivo del Cabernet Franc, in particolare con liquirizia nera e pepe nero. I risultati sono lineari e puri. Eleganti note fruttate di mora e ribes scuro si aggiungono alla spessa stratificazione del vino”. ROBERT PARKER

    “Al naso ribes, tabacco dolce, mallo di noce e fiori. Al palato di medio corpo, cresce, con tannini sodi ma levigati e un finale saporito. Secondo vino di Ornellaia molto solido e di buona fattura.” JAMES SUCKLING

    Valutazioni:

    Robert Parker   94/100      James Suckling   95/100             Antonio Galloni     93/100      Falstaff    94/100

    Quando bere:   2022/2033

  • Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2019 Magnum

    489,20

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.

    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    “Un rosso giovane, concentrato ed equilibrato, con aromi di mora, prugna, terra e spezie che traggono slancio dalla struttura vibrante, mentre i tannini avvolgono le vivaci componenti del frutto. Il finale è sostenuto da tannini a grana fine. Questo ha tutte le componenti al posto giusto.” WINE SPECTATOR

    “Questa è una bellissima espressione della Toscana costiera e del soleggiato Mediterraneo. L’ Ornellaia 2019 Bolgheri Superiore  si sprigiona dalla bottiglia con un’oscurità specifica che ha elementi sia di saturazione color inchiostro che di riflessi rubino. Il vino è saturo e ricco – questo è qualcosa che si nota subito – ma rivela anche una piacevole leggerezza o grazia che si trasmette sia al profumo che al palato. Frutta scura, mora pressata e prugna si mescolano con aromi più corposi di spezie, cuoio e tabacco dolcemente stagionato. I tannini sono gestiti magnificamente, e il vino sfoggia notevole peso e densità al palato che guida una bocca molto lunga e piacevole.” ROBERT PARKER

    “Gli aromi di ribes nero, basilico fresco e timo, oltre a cedro e legno di sandalo sono così attraenti. È corposo e molto lineare con tannini stretti che ti trascinano lungo la lunghezza di questo vino giovane. Sottotoni di terra bagnata e pietra fredda . È solido e così strutturato. Un classico Ornellaia per la cantina. Da provare dopo il 2027.” JAMES SUCKLING

    “L’Ornellaia 2019 è uno dei vini più eleganti che abbia mai assaggiato qui. Tutti gli elementi sono così ben equilibrati. Scuro e vivace, con una classe favolosa e un pedigree da bruciare, il 2019 è superbo sin dal primo assaggio. Prugna scura , moka, pelle nuova, liquirizia e spezie si accumulano nel tempo, ma è la straordinaria finezza del vino che colpisce di più.Il 2019 ha la più alta percentuale di Cabernet Sauvignon dal 2002. Ciò si manifesta nella vivacità e nella presenza aromatica del vino. ” VINOUS-ANTONIO GALLONI

    “Ricco rubino-viola. Naso molto complesso con note di mora, cassis e sambuco, poi spezie fini, un po’ di cannella, cardamomo e cedro. Al palato lucido e fine, si apre con molto tannino a maglia fine, frutti di bosco maturi, fuochi d’artificio di spezie sul dorso, i frutti fini si sciolgono.” FALSTAFF

    Valutazioni:             Wine Spectator  96/100      Robert Parker  97/100

    James Suckling  97/100     Antonio Galloni   97/100     Falstaff Magazin   98/100

    Quando bere:   2026/2048

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2019

    217,50

    Max 2 bt. per cliente

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.

    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    “Un rosso giovane, concentrato ed equilibrato, con aromi di mora, prugna, terra e spezie che traggono slancio dalla struttura vibrante, mentre i tannini avvolgono le vivaci componenti del frutto. Il finale è sostenuto da tannini a grana fine. Questo ha tutte le componenti al posto giusto.” WINE SPECTATOR

    “Questa è una bellissima espressione della Toscana costiera e del soleggiato Mediterraneo. L’ Ornellaia 2019 Bolgheri Superiore  si sprigiona dalla bottiglia con un’oscurità specifica che ha elementi sia di saturazione color inchiostro che di riflessi rubino. Il vino è saturo e ricco – questo è qualcosa che si nota subito – ma rivela anche una piacevole leggerezza o grazia che si trasmette sia al profumo che al palato. Frutta scura, mora pressata e prugna si mescolano con aromi più corposi di spezie, cuoio e tabacco dolcemente stagionato. I tannini sono gestiti magnificamente, e il vino sfoggia notevole peso e densità al palato che guida una bocca molto lunga e piacevole.” ROBERT PARKER

    “Gli aromi di ribes nero, basilico fresco e timo, oltre a cedro e legno di sandalo sono così attraenti. È corposo e molto lineare con tannini stretti che ti trascinano lungo la lunghezza di questo vino giovane. Sottotoni di terra bagnata e pietra fredda . È solido e così strutturato. Un classico Ornellaia per la cantina. Da provare dopo il 2027.” JAMES SUCKLING

    “L’Ornellaia 2019 è uno dei vini più eleganti che abbia mai assaggiato qui. Tutti gli elementi sono così ben equilibrati. Scuro e vivace, con una classe favolosa e un pedigree da bruciare, il 2019 è superbo sin dal primo assaggio. Prugna scura , moka, pelle nuova, liquirizia e spezie si accumulano nel tempo, ma è la straordinaria finezza del vino che colpisce di più.Il 2019 ha la più alta percentuale di Cabernet Sauvignon dal 2002. Ciò si manifesta nella vivacità e nella presenza aromatica del vino. ” VINOUS-ANTONIO GALLONI

    “Ricco rubino-viola. Naso molto complesso con note di mora, cassis e sambuco, poi spezie fini, un po’ di cannella, cardamomo e cedro. Al palato lucido e fine, si apre con molto tannino a maglia fine, frutti di bosco maturi, fuochi d’artificio di spezie sul dorso, i frutti fini si sciolgono.” FALSTAFF

    Valutazioni:             Wine Spectator  96/100      Robert Parker  97/100

    James Suckling  97/100     Antonio Galloni   97/100     Falstaff Magazin   98/100

    Quando bere:   2026/2048

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2019 Etichetta d’Autore Sp. Ed. “IL VIGORE”

    271,90

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.

    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    “Un rosso giovane, concentrato ed equilibrato, con aromi di mora, prugna, terra e spezie che traggono slancio dalla struttura vibrante, mentre i tannini avvolgono le vivaci componenti del frutto. Il finale è sostenuto da tannini a grana fine. Questo ha tutte le componenti al posto giusto.” WINE SPECTATOR

    “Questa è una bellissima espressione della Toscana costiera e del soleggiato Mediterraneo. L’ Ornellaia 2019 Bolgheri Superiore  si sprigiona dalla bottiglia con un’oscurità specifica che ha elementi sia di saturazione color inchiostro che di riflessi rubino. Il vino è saturo e ricco – questo è qualcosa che si nota subito – ma rivela anche una piacevole leggerezza o grazia che si trasmette sia al profumo che al palato. Frutta scura, mora pressata e prugna si mescolano con aromi più corposi di spezie, cuoio e tabacco dolcemente stagionato. I tannini sono gestiti magnificamente, e il vino sfoggia notevole peso e densità al palato che guida una bocca molto lunga e piacevole.” ROBERT PARKER

    “Gli aromi di ribes nero, basilico fresco e timo, oltre a cedro e legno di sandalo sono così attraenti. È corposo e molto lineare con tannini stretti che ti trascinano lungo la lunghezza di questo vino giovane. Sottotoni di terra bagnata e pietra fredda . È solido e così strutturato. Un classico Ornellaia per la cantina. Da provare dopo il 2027.” JAMES SUCKLING

    “L’Ornellaia 2019 è uno dei vini più eleganti che abbia mai assaggiato qui. Tutti gli elementi sono così ben equilibrati. Scuro e vivace, con una classe favolosa e un pedigree da bruciare, il 2019 è superbo sin dal primo assaggio. Prugna scura , moka, pelle nuova, liquirizia e spezie si accumulano nel tempo, ma è la straordinaria finezza del vino che colpisce di più.Il 2019 ha la più alta percentuale di Cabernet Sauvignon dal 2002. Ciò si manifesta nella vivacità e nella presenza aromatica del vino. ” VINOUS-ANTONIO GALLONI

    “Ricco rubino-viola. Naso molto complesso con note di mora, cassis e sambuco, poi spezie fini, un po’ di cannella, cardamomo e cedro. Al palato lucido e fine, si apre con molto tannino a maglia fine, frutti di bosco maturi, fuochi d’artificio di spezie sul dorso, i frutti fini si sciolgono.” FALSTAFF

    Valutazioni:             Wine Spectator  96/100      Robert Parker  97/100

    James Suckling  97/100     Antonio Galloni   97/100     Falstaff Magazin   98/100

    Quando bere:   2026/2048

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • Tenuta San Guido – Bolgheri Sassicaia DOC. “SASSICAIA” 2018

    340,00
    Max 1 Bt. per cliente
    Negli anni venti, studente a Pisa, Mario Incisa della Rocchetta sognava di creare un vino di razza. Il suo ideale, come per l’aristocrazia dell’epoca, era il Bordeaux. Essendosi stabilito con sua moglie Clarice nella Tenuta San Guido sulla costa Tirrenica, sperimentò alcuni vitigni francesi e concluse che il Cabernet aveva “il bouquet che ricercavo”.

    Nessuno aveva mai pensato di fare un vino “bordolese” in Maremma, ma la decisione di piantare questa varietà nella Tenuta San Guido fu in parte dovuta alla somiglianza che egli aveva notato tra questa zona della Toscana e Graves, a Bordeaux. Graves vuole dire ghiaia, per il terreno sassoso che distingue la zona, proprio come Sassicaia, in Toscana, denomina una zona con le stesse caratteristiche. Dal 1948 al 1967, il Sassicaia rimase dominio strettamente privato, e fu bevuto solo nella Tenuta. Ogni anno, poche casse venivano messe a invecchiare nella cantina di Castiglioncello.
    Il marchese ben presto si rese conto che invecchiando il vino migliorava considerabilmente. Come spesso accade con i vini di grande levatura, quelli che prima erano considerati difetti, col tempo si trasformarono in virtù. Ora amici e parenti incitavano Mario Incisa ad approfondire i suoi esperimenti e perfezionare il suo stile di vinificazione rivoluzionario per quella zona. L’annata del 1968 fu la prima ad essere messa sul mercato, con un’accoglienza degna di un Premier Cru Bordolese.

    Raffaele Vecchione – WinesCritic.com
    2018 Vintage Tasted: Feb 2021
    Estremamente accattivante nel profilo sensoriale profondo e leggermente austero Sassicaia 2018 mostra complessità e tensione nel quadro aromatico mediterraneo figlio della splendida annata a Bolgheri-Sassicaia. I sentori di tiglio si fondono a note di sambuco e coriandolo impostando la scena principale solida e performante. Con il passare dei secondi nel calice il vino evolve descrivendo una bellezza di pochi purosangue nella vivacità elegante e leggermente snob di mallo di noce, foglie di tè verdi e noci sgusciate. La cornice intrigante che costituisce l’anima terziaria di un vino stratificato alterna l’opalescenza della sana riduzione perfettamente controllata a erbe mediterranee che ricordano la maggiorana, l’origano ed il prezzemolo. Al palato il vino è delicato e suadente e mostra un’estrazione perfetta dei componenti polifenolici. I tannini sono setosi ed accompagnano, fusi alla naturale acidità del vino, il sorso in progressione che senza timidezza ed incertezze chiude centrato e brillante. È preciso e succoso nella grazia di un giovane blend bordolese costituito da 85% Cabernet Sauvignon e 15% Cabernet Franc. Straordinario sin da subito Sassicaia 2018 sarà perfetto dal 2024 in poi.

    .
    Valutazioni:
    Raffaele Vecchione   99/100      Robert Parker  97/100     Wine Spectator   96/100
    Antonio Galloni    97/100      James Suckling    97/100      Wine Enthusiast   98/100
    .
    Quando bere:    2025/2040

     

  • Antinori – Tenuta Guado al Tasso-Bolgheri DOC. “IL BRUCIATO” 2020 Magnum

    46,90

    Tenuta Guado al Tasso si trova nella piccola e prestigiosa DOC di Bolgheri, sulla costa dell’Alta Maremma, a un centinaio di chilometri a sud-ovest di Firenze. Questa denominazione ha una storia relativamente breve (nasce nel 1994) ma vanta di una fama internazionale come nuovo punto di riferimento nel panorama enologico mondiale. I vigneti di Guado al Tasso sono composti prevalentemente con uve di Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Cabernet Franc, Petit Verdot e Vermentino, quest’ultimo coltivato sia a bacca bianca che a bacca nera. Godono di un clima mite per la vicina presenza del mare: le brezze costanti mitigano le calure estive e i rigori dell’inverno, puliscono il cielo e tengono alto l’indice di insolazione.

    All’arrivo in cantina le uve selezionate sono state diraspate e pressate in modo soffice. La fermentazione e la macerazione sono state condotte in serbatoi di acciaio inox termo condizionati per un periodo di circa 10-15 giorni ad una temperatura di 28-30°C. Una parte dei mosti di Merlot e Syrah è stata mantenuta a temperature di fermentazione più basse per conservare maggiormente gli aromi varietali. La fermentazione malolattica è avvenuta in parte in barrique ed in parte in serbatoi di acciaio inox, ed è terminata entro la fine dell’anno per tutte le varietà. A questo punto il Cabernet Sauvignon si è unito al Merlot ed allo Syrah: il vino così ottenuto ha incontrato nuovamente la barriques, dove ha riposato per altri 7 mesi prima di concedersi all’imbottigliamento. Il Bruciato ha affinato 4 mesi in bottiglia prima di essere immesso sul mercato

    Il Bruciato 2020 si presenta alla vista con un colore rosso rubino intenso. Al naso è caratterizzato da note di piccoli frutti neri integri, spezie dolci e tabacco. Al palato ha buona struttura, armonia e piacevolezza di beva. Nel retrogusto sono le note fresche e fruttate a predominare, donando al vino succulenza e dolcezza.

     

    Quando bere:   2022/2026

  • Collemassari – Podere Grattamacco Bolgheri Superiore Doc. “L’ALBERELLO” 2017

    50,00

    Marchio storico della denominazione Bolgheri nell’ambito della produzione di vini rossi strutturati e longevi, l’azienda Grattamacco nasce nel 1977, sulla sommità di una collina affacciata sul mare tra Castagneto Carducci e Bolgheri, a 100 metri d’altitudine.

    Tale posizione strategica garantisce ai 14 ettari impiantati a vigneto un clima asciutto, mite, con notevoli escursioni termiche soprattutto alla fine dell’Estate capaci di assicurare un perfetto ciclo di maturazione delle uve qui prodotte. I criteri agronomici adottati in vigneto seguono regimi di coltivazione biologica, con basse rese per ettaro, mentre l’elevata età media delle vigne (circa 25 anni) garantisce uno sviluppo aromatico delle uve di ampio spessore.

    Il Bolgheri Superiore L’Alberello del Podere Grattamacco proviene da un vigneto di 2 ettari dove si alleva una vigna con il sistema dell’alberello, in modo che ogni vite sia a pari distanza dalle viti circostanti. Il vino è prodotto biologicamente su terreni sabbiosi argillosi con moderato contenuto calcareo. L’allevamento caratteristico della vite e il rigoroso diradamento delle uve stabiliscono la produzione massima di 1 kg di uva per ramo. La raccolta e qualsiasi altra operazione sulle piante vengono effettuate a mano. La fermentazione alcolica avviene in tini tronco-conici di legno, e segue un’affinamento di 18 mesi in barrique francesi con un ulteriore periodo di 12 mesi in bottiglia. L’Alberello è prodotto da un’uvaggio di Cabernet Sauvignon 50%, Cabernet Franc 45% e Petit Verdot 5%.

    Questo Bolgheri Superiore è un tipico blend Bordolese, elegante e robusto, opulento ed intenso. Uve allevate con l’antico sistema “settonce” con forma ad Alberello. Ha una struttura complessa e tannini straordinariamente maturi e setosi. Note di ribes nero e more. Dominanti sentori di cuoio e caffè. Al palato risulta eclettico e pieno di carattere.

    .
    Valutazioni:     Decanter     95/100      Falstaff   94/100     James Suckling   93/100
    .                        Robert Parker   93/100       Antonio Galloni    93/100
    .
    Quando bere:    2021/2033

     

  • ESAURITO

    Collemassari – Podere Grattamacco Bolgheri Superiore Doc. “GRATTAMACCO” 2017

    56,70

    Marchio storico della denominazione Bolgheri nell’ambito della produzione di vini rossi strutturati e longevi, l’azienda Grattamacco nasce nel 1977, sulla sommità di una collina affacciata sul mare tra Castagneto Carducci e Bolgheri, a 100 metri d’altitudine.

    Tale posizione strategica garantisce ai 14 ettari impiantati a vigneto un clima asciutto, mite, con notevoli escursioni termiche soprattutto alla fine dell’Estate capaci di assicurare un perfetto ciclo di maturazione delle uve qui prodotte. I criteri agronomici adottati in vigneto seguono regimi di coltivazione biologica, con basse rese per ettaro, mentre l’elevata età media delle vigne (circa 25 anni) garantisce uno sviluppo aromatico delle uve di ampio spessore.

    Sono queste le premesse fondamentali per la produzione del Bolgheri Rosso Superiore Grattamacco: perfettamente acclimatate sui terreni argilloso-calcarei Bolgheresi e unicamente trattate con procedure manuali in campo, le uve di Cabernet Sauvignon 65%, Merlot 20% e Sangiovese 15% che confluiscono nel Grattamacco Superiore vengono sottoposte a fermentazione alcolica in tini tronco-conici di legno, mentre la fermentazione malolattica coincide con il lungo affinamento in barriques, capace di regalare morbidezza e nettezza aromatica.

    Consistenza, complessità e aderenza alla tipicità del terroir sono i requisiti precipui di questo grande rosso di Bolgheri, punta di diamante della produzione della tenuta Grattamacco.

    Spiccano note succose di ribes nero, legno di cedro e fragole selvatiche, mescolate con delicate sfumature di rosmarino e pepe. Meravigliosamente equilibrato e armonico, con una struttura setosa morbida e complessa. Questa storica etichetta è un perfetto connubio tra le varietà Cabernet e Merlot, tipiche di questa zona, ed il Sangiovese, una rarità a Bolgheri.
    .
    Valutazioni:     Doctorwine     96/100      Falstaff   96/100     Wine Spectator   95/100
    .                        Robert Parker   95/100       Antonio Galloni    95/100
    .
    Quando bere:    2022/2037

     

  • ESAURITO

    Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Rosso Doc. “LE SERRE NUOVE” 2018

    43,80

    Prodotto con la stessa passione e attenzione per i dettagli riservati a Ornellaia, Le Serre Nuove dell’Ornellaia è un vero e proprio “second vin”. Un blend bordolese, che coniuga piacevolezza immediata e complessità gusto-olfattiva ad un comprovato potenziale di invecchiamento.

    Il Bolgheri Rosso “Le Serre Nuove” è un classico assemblaggio bolghe-bordolese prodotto da uve Merlot, in prevalenza, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Petit Verdot, in perfetto stile francese, con l’obiettivo di far conosce l’austerità e l’elegante espressività dei grandi vini di questo genere. Le uve sono selezionate due volte prima di essere pigiate. Ogni vitigno viene vinificato in purezza in serbatoi di acciaio inox, subendo una macerazione di 10-15 giorni. La fermentazione malolattica termina in barrique di primo e secondo passaggio, dove il vino sosterà per 15 mesi affinando la propria personalità e i proprio caratteri intrinsechi. Un riposo di altri 6 mesi in bottiglia permetterà al vino di raggiungere un perfetto equilibrio gustativo.

    “Caratterizzato da un vivace colore rosso rubino, Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2018 si rivela un vino di grande complessità aromatica, peculiarità distintiva dell’annata. Nel bicchiere si sprigionano profumi di frutti di bosco, mora, lampone, ciliegia rossa, accompagnati da sentori floreali di rosa selvatica e note speziate di pepe rosa e liquirizia. All’assaggio il vino si presenta di buona struttura tannica, avvolgente ed equilibrato, con un finale croccante e sapido.” Olga Fusari – Enologo – Maggio 2020

    Valutazioni:

    James Suckling   95/100      Wine Spectator    90/100        Antonio Galloni     93/100      Falstaff    94/100

    Quando bere:   2021/2033

  • Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2018 Etichetta d’Autore Sp. Ed. “LA GRAZIA”

    284,60

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.

    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    James Suckling
    Così aromatico e complesso con al naso ribes nero, mirtillo, violetta fresca e lavanda. Anche grafite e iodio. Corpo da medio a pieno con tannini sodi e gommosi, levigati e raffinati, eppure al palato è così lungo e raffinato. Questo è un Ornellaia con forza nell’eleganza.  (3/2021)

    Vinous/Antonio Galloni
    L’Ornellaia 2018 è introversa in questa fase. Di corpo medio, con una persistenza formidabile e un equilibrio impeccabile, il 2018 non è dell’umore giusto per mostrare tutte le sue carte oggi. Con un po’ di persuasione emergono sentori di frutta a bacca rossa, moka, spezie, liquirizia e fiori secchi. Non sarò sorpreso di vederlo ingrassare con più tempo in bottiglia. C’è sicuramente molto da aspettarsi. I lettori dovrebbero aspettarsi un’Ornellaia setosa e aromatica in linea con annate come il 2004 che sono più di finezza che di potenza cruda. È la prima volta che il Merlot guida il blend ad Ornellaia.  (1/2021)

    Decanter 
    Ornellaia 2018 è ora piacevolmente gentile, ma la sua qualità tannica e la limpidezza del frutto suggeriscono che ha gli attributi per la grandezza nei prossimi 15 anni o più. Si distingue anche per il suo contenuto di Merlot insolitamente alto al 51% (con 40% Cabernet Sauvignon, 7% Cabernet Franc e 2% Petit Verdot). Il Merlot ha beneficiato, a quanto pare, degli attacchi alternati di clima caldo e soleggiato del 2018 intervallati da docce rivitalizzanti. Un’Ornellaia ricca di frutta con sapori brillanti e una consistenza più morbida, setosa e sofisticata, alleata con una finestra di bevanda potenzialmente ampia.  (3/2021)

    Wine Advocate di Robert Parker
    Il Bolgheri Superiore Ornellaia 2018 è completo e cucito insieme senza cuciture con estrema cura e precisione. Questa è una miscela quasi tecnica di Merlot (al 50% del blend per la prima volta), 42% Cabernet Sauvignon, 5% Cabernet Franc e 3% Petit Verdot che offre un vero senso di integrità e consistenza che parla dell’esperienza di blending e l’esperienza del team di vinificazione. Trovare l’armonia tra le varie componenti vinose del vino è stato particolarmente importante in questa annata che ha pregiato uve precoci come il Merlot rispetto alle altre. Mora e ciliegia secca seguono spezie, catrame, cenere di falò e frutta più dolce. Siamo partiti alla grande, e questa annata di Ornellaia è sicuramente destinata a rimpolparsi e diventare più complessa con l’età. (5/2021)

    Wine Spectator
    Complesso, sofisticato e armonico, questo rosso puro è caratterizzato da aromi di ribes nero, amarena, cedro, ferro e spezie leggere. Luminoso e concentrato, con tannini raffinati che emergono sul finale speziato. Discreto ed elegante.  (8/2021)

     

    Valutazioni:                Robert Parker   95/100      James Suckling  97/100 

        Antonio Galloni   97/100    Wine Spectator   95/100      Decanter   96/100

    Quando bere:   2022/2045

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2017 Etichetta d’Autore Sp. Ed. “SOLARE”

    323,30

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.

    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    “Ornellaia 2017 interpreta in modo magistrale l’annata, particolarmente calda e soleggiata. Il colore intenso e scuro preannuncia un vino di bella concentrazione; al naso ricco e complesso, sprigiona profumi di frutti rossi maturi, accompagnati da note di tabacco dolce e vaniglia. All’assaggio si rivela un Ornellaia di grande equilibrio, un connubio di fermezza e piacevole freschezza.”  Olga Fusari – Enologo – Luglio 201

    Valutazioni:    James Suckling  97/100     Robert Parker   96/100     Falstaf    97/100

    .                               Antonio Galloni   97/100     Wine Spectator   94/100

    Quando bere:   2022/2045

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • ESAURITO

    Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2016 Etichetta d’Autore Sp. Ed. “LA TENSIONE”

    248,60

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.

    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    “Il 2016 rappresenta un’altra annata di grande successo che evidenzia tutte le virtù del clima di Bolgheri: sole abbondante, caldo non eccessivo, un’estate secca che consente all’uva di raggiungere un perfetto livello di maturazione e concentrazione e pioggia sufficiente ad evitare lo stress idrico. Tutti questi elementi combinati ci permettono di ottenere un vino perfettamente maturo e opulento, fermo e intenso; forze opposte creano un senso di profondo vigore che amiamo definire “tensione”.”

    Axel Heinz – Direttore di tenuta

    “Il colore particolarmente scuro e giovane è il preludio di un complesso aroma di mirtilli, spezie e cedro. Al palato appare ricco e denso, bilanciato da una struttura tannica raffinata e solida, ravvivata da un’acidità succosa e brillante.”

    Olga Fusari – Enologo – Luglio 2018

    Valutazioni:    James Suckling  98/100     Robert Parker   98/100     Falstaf    97/100

    .                               Antonio Galloni   96+/100     Wine Spectator   96/100

    Quando bere:   2021/2045

  • ESAURITO

    Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2015 Etichetta d’Autore Sp. Ed. “IL CARISMA”

    341,60

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.

    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    “Come per le persone di grande “Carisma” i vini delle grandi annate sanno imporsi in modo naturale senza forzature, il loro equilibrio gli permettere di brillare senza avere bisogno di ostentare. L’annata 2015 rispecchia perfettamente questo tratto caratteriale. Nato in una stagione vendemmiale particolarmente bilanciata, Ornellaia 2015 rappresenta una delle grandi versioni di quest’etichetta. Il consueto colore intenso indica un vino di grande struttura e intensità, l’olfatto segue con un fruttato allo stesso tempo maturo e fresco, sottolineato da classiche note balsamiche e speziate. Al palato è ricco, denso e ampio, con un’eccezionale tessitura tannica, fitta e vellutata, di grande raffinatezza, che si allarga in tutta la bocca. Il lungo finale si conclude con una sensazione di fermezza e note finemente speziate. Axel Heinz – Maggio 2017

    Valutazioni:            James Suckling  98/100     Robert Parker   93/100 

    .                               Antonio Galloni   98/100     Wine Spectator   97/100

    Quando bere:   2018/2040

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2014 Etichetta d’Autore Sp. Ed. “L’ESSENZA”

    298,70

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.

    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    “L’annata 2014 di Ornellaia è stata una delle più impegnative di cui abbiamo memoria, tuttavia ci ha consentito di produrre vini di alta qualità in grado di offrire una grande piacevolezza. La maturazione tardiva dell’uva ha permesso al frutto di esprimere al massimo la sua vivacità e la sua freschezza. Ciò che colpisce in particolare è l’elevata qualità dei tannini al palato: setosi, raffinati, senza spigolosità. Questa annata rappresenta il cuore della tenuta, “L’Essenza” di Ornellaia: il suo stile naturale, l’eccezionale qualità del suo terroir e l’abilità di coloro che lavorano nei vigneti e nella cantina.” Axel Heinz – Maggio 2015

    Valutazioni:

    James Suckling   95/100      Robert Parker    94/100        Antonio Galloni     91/100      Falstaff    92/100

    Quando bere:   2019/2036

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • ESAURITO

    Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2013 Etichetta d’Autore Sp. Ed. “L’ELEGANZA”

    298,70

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.

    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    “Quello che sembrava uno svantaggio per l’annata 2013 – un germogliamento e una fioritura tardivi – si è alla fine rivelato essere un grande vantaggio grazie ad una estate ed un mese di vendemmia da manuale, con temperature fresche ma tempo prevalentemente soleggiato. Ciò ha portato ad una lenta ma completa maturazione con grande equilibrio ed affascinante qualità aromatica, quello che amiamo definire come “l’Eleganza”. Di colore intenso e denso, Ornellaia 2013 si presenta all’olfatto con una splendida complessità aromatica che si costruisce intorno ad un fruttato brillante e limpido, sottolineato da raffinate note speziate e balsamiche. Al palato si sviluppa con una frutta vibrante e complessa incorniciata da una struttura fitta e slanciata con tannini che raggiungono un equilibrio raro, conclude con un lungo finale bilanciato e fresco.” Axel Heinz – Maggio 2015

    Valutazioni:

    James Suckling   98/100      Robert Parker    96/100        Antonio Galloni     96+/100      Falstaff    96/100

    Quando bere:   2016/2038

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2018

    219,90

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.
    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    James Suckling
    Così aromatico e complesso con al naso ribes nero, mirtillo, violetta fresca e lavanda. Anche grafite e iodio. Corpo da medio a pieno con tannini sodi e gommosi, levigati e raffinati, eppure al palato è così lungo e raffinato. Questo è un Ornellaia con forza nell’eleganza.  (3/2021)

    Vinous/Antonio Galloni
    L’Ornellaia 2018 è introversa in questa fase. Di corpo medio, con una persistenza formidabile e un equilibrio impeccabile, il 2018 non è dell’umore giusto per mostrare tutte le sue carte oggi. Con un po’ di persuasione emergono sentori di frutta a bacca rossa, moka, spezie, liquirizia e fiori secchi. Non sarò sorpreso di vederlo ingrassare con più tempo in bottiglia. C’è sicuramente molto da aspettarsi. I lettori dovrebbero aspettarsi un’Ornellaia setosa e aromatica in linea con annate come il 2004 che sono più di finezza che di potenza cruda. È la prima volta che il Merlot guida il blend ad Ornellaia.  (1/2021)

    Decanter 
    Ornellaia 2018 è ora piacevolmente gentile, ma la sua qualità tannica e la limpidezza del frutto suggeriscono che ha gli attributi per la grandezza nei prossimi 15 anni o più. Si distingue anche per il suo contenuto di Merlot insolitamente alto al 51% (con 40% Cabernet Sauvignon, 7% Cabernet Franc e 2% Petit Verdot). Il Merlot ha beneficiato, a quanto pare, degli attacchi alternati di clima caldo e soleggiato del 2018 intervallati da docce rivitalizzanti. Un’Ornellaia ricca di frutta con sapori brillanti e una consistenza più morbida, setosa e sofisticata, alleata con una finestra di bevanda potenzialmente ampia.  (3/2021)

    Wine Advocate di Robert Parker
    Il Bolgheri Superiore Ornellaia 2018 è completo e cucito insieme senza cuciture con estrema cura e precisione. Questa è una miscela quasi tecnica di Merlot (al 50% del blend per la prima volta), 42% Cabernet Sauvignon, 5% Cabernet Franc e 3% Petit Verdot che offre un vero senso di integrità e consistenza che parla dell’esperienza di blending e l’esperienza del team di vinificazione. Trovare l’armonia tra le varie componenti vinose del vino è stato particolarmente importante in questa annata che ha pregiato uve precoci come il Merlot rispetto alle altre. Mora e ciliegia secca seguono spezie, catrame, cenere di falò e frutta più dolce. Siamo partiti alla grande, e questa annata di Ornellaia è sicuramente destinata a rimpolparsi e diventare più complessa con l’età. (5/2021)

    Wine Spectator
    Complesso, sofisticato e armonico, questo rosso puro è caratterizzato da aromi di ribes nero, amarena, cedro, ferro e spezie leggere. Luminoso e concentrato, con tannini raffinati che emergono sul finale speziato. Discreto ed elegante.  (8/2021)

     

    Valutazioni:          Robert Parker   95/100      James Suckling  97/100   

    Antonio Galloni   97/100      Wine Spectator   95/100      Decanter   96/100

    Quando bere:   2022/2045

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2017

    219,90

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.

    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    “Ornellaia 2017 interpreta in modo magistrale l’annata, particolarmente calda e soleggiata. Il colore intenso e scuro preannuncia un vino di bella concentrazione; al naso ricco e complesso, sprigiona profumi di frutti rossi maturi, accompagnati da note di tabacco dolce e vaniglia. All’assaggio si rivela un Ornellaia di grande equilibrio, un connubio di fermezza e piacevole freschezza.”  Olga Fusari – Enologo – Luglio 201

    Valutazioni:    James Suckling  97/100     Robert Parker   96/100     Falstaf    97/100

    .                               Antonio Galloni   97/100     Wine Spectator   94/100

    Quando bere:   2022/2045

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • ESAURITO

    Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2016

    256,20

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.

    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    “Il 2016 rappresenta un’altra annata di grande successo che evidenzia tutte le virtù del clima di Bolgheri: sole abbondante, caldo non eccessivo, un’estate secca che consente all’uva di raggiungere un perfetto livello di maturazione e concentrazione e pioggia sufficiente ad evitare lo stress idrico. Tutti questi elementi combinati ci permettono di ottenere un vino perfettamente maturo e opulento, fermo e intenso; forze opposte creano un senso di profondo vigore che amiamo definire “tensione”.”

    Axel Heinz – Direttore di tenuta

    “Il colore particolarmente scuro e giovane è il preludio di un complesso aroma di mirtilli, spezie e cedro. Al palato appare ricco e denso, bilanciato da una struttura tannica raffinata e solida, ravvivata da un’acidità succosa e brillante.”

    Olga Fusari – Enologo – Luglio 2018

    Valutazioni:    James Suckling  98/100     Robert Parker   98/100     Falstaf    97/100

    .                               Antonio Galloni   96+/100     Wine Spectator   96/100

    Quando bere:   2021/2045

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2015

    256,20

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.

    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    “Come per le persone di grande “Carisma” i vini delle grandi annate sanno imporsi in modo naturale senza forzature, il loro equilibrio gli permettere di brillare senza avere bisogno di ostentare. L’annata 2015 rispecchia perfettamente questo tratto caratteriale. Nato in una stagione vendemmiale particolarmente bilanciata, Ornellaia 2015 rappresenta una delle grandi versioni di quest’etichetta. Il consueto colore intenso indica un vino di grande struttura e intensità, l’olfatto segue con un fruttato allo stesso tempo maturo e fresco, sottolineato da classiche note balsamiche e speziate. Al palato è ricco, denso e ampio, con un’eccezionale tessitura tannica, fitta e vellutata, di grande raffinatezza, che si allarga in tutta la bocca. Il lungo finale si conclude con una sensazione di fermezza e note finemente speziate. Axel Heinz – Maggio 2017

    Valutazioni:            James Suckling  98/100     Robert Parker   93/100 

    .                               Antonio Galloni   98/100     Wine Spectator   97/100

    Quando bere:   2018/2040

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • Tenuta dell’Ornellaia – Bolgheri Doc. Superiore Rosso “ORNELLAIA” 2014

    217,80

    “Ornellaia” è un prestigioso capolavoro enologico, simbolo per eccellenza del vino made in Italy. Proviene da Bolgheri, meraviglioso angolo di Toscana che ha stregato artisti e personalità di ogni tempo e che si è reso celebre per essere una terra in cui il taglio bordolese regala prodotti di straordinaria finezza e personalità. Tutto questo, infatti, è Ornellaia, vino più rappresentativo di Tenute dell’Ornellaia. Esso vuole essere la sintesi perfetta tra l’eleganza, che da sempre definisce la cantina e i suoi prodotti, e lo stile dell’annata. L’imperativo della cantina è la qualità, che si traduce in un’accuratissima attenzione ai dettagli. Solo così possono nascere dei Supertuscan che svettano, in Italia e nel mondo, per precisione e classe.

    Il Bolgheri Rosso Superiore “Ornellaia” è un taglio bordolese, ripartito in Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La raccolta delle uve viene realizzata a mano ed è preceduta da numerose analisi e veri e propri assaggi degli acini, al fine di valutare al meglio il grado di maturazione e l’equilibrio delle componenti. Ciò permette di operare una prima selezione già in vigna, seguita poi da una doppia cernita in cantina. Le uve vengono vinificate separatamente in base al cru di provenienza, così da poter realizzare il taglio più espressivo di “Ornellaia”. La fermentazione alcolica si svolge in tini di acciaio inox, mentre quella malolattica avviene principalmente all’interno di barrique di rovere. Dopo un primo affinamento di 12 mesi in barrique viene creata la cuvee, successivamente reintrodotta in legno per ultimare l’affinamento con altri 6 mesi circa. La maturazione in bottiglia richiede altri 12 mesi di paziente attesa.

    “L’annata 2014 di Ornellaia è stata una delle più impegnative di cui abbiamo memoria, tuttavia ci ha consentito di produrre vini di alta qualità in grado di offrire una grande piacevolezza. La maturazione tardiva dell’uva ha permesso al frutto di esprimere al massimo la sua vivacità e la sua freschezza. Ciò che colpisce in particolare è l’elevata qualità dei tannini al palato: setosi, raffinati, senza spigolosità. Questa annata rappresenta il cuore della tenuta, “L’Essenza” di Ornellaia: il suo stile naturale, l’eccezionale qualità del suo terroir e l’abilità di coloro che lavorano nei vigneti e nella cantina.” Axel Heinz – Maggio 2015

    Valutazioni:

    James Suckling   95/100      Robert Parker    94/100        Antonio Galloni     91/100      Falstaff    92/100

    Quando bere:   2019/2036

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.