AZELIA Luigi Scavino – Barolo DOCG. “MARGHERIA” 2014

85,40

ROBERT PARKER (92)
Ecco un vino più scuro e robusto di Serralunga d’Alba dove i terreni sono più pesanti. Mostrano inoltre una maggiore presenza di argilla e calcare. Il Barolo Margheria 2014 è prodotto con frutti provenienti da viti di 50 anni e mostra come risultato un’intensità aromatica compatta e densa. Il bouquet è costruito su spessi strati di frutta scura, ciliegia secca, erbe balsamiche e minerali frantumati. La bocca del 2014, invece, vira verso il lato magro e compatto dello spettro del Barolo.

JAMES SUCKLING (91)
Struttura tannica seria in questo Barolo 2014 eccezionalmente chiuso. Questo ha bisogno di molti altri anni in bottiglia perché il frutto si apra, ma qui c’è una vera profondità. Meglio dal 2020.

Valutazioni:  Wine Spectator  93/100      Cellar Tracker  92/100

Quando bere:  2019/2039

Disponibile

Descrizione

Nel cuore delle Langhe, a Castiglione Falletto, nel 1920 il Cavalier Lorenzo Scavino inizia a vinificare parte delle uve prodotte dai vigneti di famiglia, con l’aiuto del figlio Alfonso e di Luigi che iniziano a imbottigliare ed esportare il vino: una storia semplice, familiare, quella della cantina Azelia, che oggi dispone di 16 ettari vitati e produce in media 80.000 bottiglie all’anno. Luigi è affiancato dalla moglie Lorella e dal figlio Lorenzo, che rappresentano ormai la quinta generazione di produttori di vino. Grande cura profusa nel lavoro della vigna è il caposaldo su cui poggia l’azienda come anche l’assoluto rispetto verso la natura: le basse rese vengono ulteriormente diminuite tramite la vendemmia verde, necessaria per scegliere i frutti e portarli a perfetta maturazione. Tradizione incontra la modernità in cantina, grazie all’utilizzo di tecniche di ultima generazione

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

Produttore

Vitigni

Anno

Gradazione

Regione

Paese

Formato