CONTERNO Fantino – Barolo DOCG. “VIGNA DEL GRIS” 2017 Magnum

124,90

Il “Vigna del Gris” Barolo nasce dall’utilizzo in purezza di un vitigno simbolo dell’enologia piemontese, il Nebbiolo. Le viti di questa varietà crescono con il sistema del guyot in un regime biologico, all’interno del cru che dà il nome stesso all’etichetta, la vigna del Gris, esposta verso sud e sud-est.
Nasce da un’accuratissima selezione dei grappoli di nebbiolo, che fermentano a contatto con le bucce per poi maturare due anni in barrique e uno in bottiglia.
Le uve per la Vigna del Gris, di grande profondità, provengono da vigne di oltre 40 anni di età dell’omonima parcella di circa 1 ettaro. Il bouquet è seducentemente armonico, con un approccio convincente, leggero e potente allo stesso tempo. Al palato, tannini decisi e molta spezia, con grande struttura e molto succoso. Finale lungo e ricco. Non commettete l’errore di stappare questo vino prima che abbia acquisito maturità, personalità ed eleganza dopo più anni in bottiglia.
.
VINOUS / ANTONIO GALLONI
“Il Barolo Ginestra Vigna del Gris 2017 è il classico Gris. Luminoso, concentrato e teso al tatto, il 2017 offre un’intera gamma di note di testa floreali e speziate che conferiscono al vino una freschezza eccezionale. Al palato, il Gris è un po’ nervoso, come sempre, ma con un equilibrio e una classe superbi. I tannini possono essere un po’ spigolosi qui, ma il 2017 tiene tutto sotto controllo. Questo è un vino così carino”. 
.
WINE ADVOCATE DI ROBERT PARKER

Amo sempre la purezza degli aromi conferiti nel vino da questo sito di 1,8 ettari con suoli sciolti e ben drenanti nel celebre cru Ginestra di Monforte d’Alba. Il Barolo Ginestra Vigna del Gris Conterno Fantino 2017 vanta un sapore leggermente più delicato e approccio aromatico fine, trama più fitta e una personalità quasi fragile.Tuttavia, le calde condizioni dell’annata 2017 fanno la loro parte per costruire la potenza concentrata e il peso del frutto di questo Barolo.Ho trovato questo vino più reticente in termini di bocca; tuttavia, questo potrebbe essere un riflesso della mia prima degustazione.

.

JAMES SUCKLING
Questo è estremamente profumato con petali di rosa e scorza d’arancia al carattere di fragola matura e ciliegia. Palato pieno e intenso con strati di frutta e tannini decisi e polverosi. Gommoso sul finale, ma c’è molta frutta.”

.

Valutazioni:          Wine Spectator    95/100        Robert Parker  93+/100   

.                                James Suckling   95/100         Antonio Galloni   93/100

.

Quando bere:  2025/2042

 

Solo 1 pezzi disponibili

Descrizione

Conterno Fantino è un produttore di vino con sede in Piemonte, nel nord-ovest dell’Italia. Fondata da Claudio Conterno e Guido Fantino nel 1982, sorge su una collina a ridosso del paese di Monforte d’Alba. Il focus della tenuta ricade su quattro vitigni chiave: Nebbiolo , Barbera , Dolcetto e Chardonnay .

L’azienda produce tre vini Barolo DOCG dai vigneti cru Ginestra e Mosconi. Questi vini sono tutti fermentati e fatti macerare sulle bucce in fermentatori di acciaio inox per circa 8-15 giorni e trascorrono 24 mesi in botti di rovere francese prima di affinare in bottiglia per 12 mesi. Conterno Fantino produce anche diversi vini varietali con le denominazioni Barbera d’Alba e Dolcetto d’Alba , oltre a un paio di vini Chardonnay con la denominazione più ampia Langhe . C’è anche un Barolo Chinato infuso con più di 50 erbe, fiori e spezie.

La vendemmia viene effettuata a mano in autunno e le uve fermentano con lieviti indigeni. Nei mesi invernali i vini vengono travasati in botti di rovere ai fini della fermentazione malolattica e dell’invecchiamento. La scelta della botte è fatta con cura in base a una varietà di fattori tra cui il vigneto e l’annata. La primavera saluta la fine della fermentazione malolattica e la seconda fase della svinatura. I vini vengono poi imbottigliati in estate e il processo di vinificazione ricomincia.

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

Produttore

Anno

Vitigni

Regione

Paese

Formato

Gradazione