ESAURITO

ROAGNA – Barbaresco Docg. Vecchie Viti “PAJE'” 2012

232,50

Il nome Pajè deriva dal dialetto piemontese, con cui storicamente venivano nominate le particelle vitate. È uno dei vigneti storici di Barbaresco. Si trova al centro della superficie vitata del paese.

Pajè è particolarmente ricco in marne calcaree, con alto contenuto di calcare attivo.
Esteso su una superficie di 1,83 Ha, ha un suolo e microclima unici. L’anfiteatro del Pajè si apre sulla vallata del fiume Tanaro, che mitiga gli inverni freddi e le estati calde. È una piccola lingua di terra esposta a Sud Ovest.

Le piante di questo vigneto hanno un’età minima di oltre 50 anni, mentre oggi l’età media supera i 60. Sono esclusivamente di origine massale, con legni ottenuti in potatura da questo vigneto.

La fermentazione avviene esclusivamente in tini di legno, grazie ad un pied de cuve di lieviti Indigeni. Si protrae per una decina di giorni. In seguito si applica l’antica tecnica di macerazione della steccatura a cappello sommerso, che dura per almeno 2 mesi e mezzo (70-90 giorni).

Il vino matura in una botte di rovere neutro per circa 5 anni.

Falstaff
Annata 2012 degustata: novembre 2017
Rosso granato brillante, intenso. Naso finemente disegnato con note pronunciate di rosa scura, lamponi di bosco, ribes rosso in sottofondo, molto limpido. Pieno e allo stesso tempo molto levigato al palato, mostra bei frutti di bosco maturi, in particolare lampone, si apre con tannino compatto, molto setoso, si accumula a lungo, succoso nel finale.

Valutazioni:   Falstaff     96/100         Wine Spectator    96/100         Robert Parker    95/100

Quando bere:   2022/2037

 

 

 

ESAURITO

Descrizione

Roagna è un produttore piemontese con sede a Barbaresco . Produce vino nella zona da prima della sua classificazione ufficiale nel 1890, ed è particolarmente noto per la sua cuvée Barbaresco Crichët Pajé, uno dei vini più costosi italiani .

La tenuta è costituita da parcelle di vigneto via via acquisite nel corso degli anni. Oggi Roagna possiede 12 ettari (30 acri) di vigneto, di cui quattro piccoli appezzamenti nei vigneti del cru Barbaresco Asili, Carso, Montefico e Pajè, più 7 ettari (17 acri) a Pira a Castiglione Falleto, Barolo. Inoltre sono in atto diverse collaborazioni con proprietari di altri prestigiosi appezzamenti di vigneto.

Roagna non utilizza diserbanti, pesticidi o fertilizzanti nei vigneti e un raccolto di erba di copertura costringe le radici della vite più in profondità alla ricerca di sostanze nutritive. In cantina, la frutta subisce una lunga fermentazione di lieviti selvaggi a cappello sommerso, ed i vini vengono affinati in grandi botti di rovere per minimizzare i sapori del legno. I vini Roagna vengono poi imbottigliati senza chiarifica o filtrazione.

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

Anno

Produttore

Vitigni

Gradazione

Paese

Regione

Formato