Pelissero – Barbaresco Docg. “TULIN” 2013

49,60

Tulin è il nome con il quale dal 2001 abbiamo deciso di identificare il precedente Barbaresco fino ad allora privo di nome. Abbiamo attribuito a questo vino il nome del vigneto di provenienza delle uve, al fine di conferirgli una identità valorizzata da un terreno il cui microclima ed esposizione costituiscono una giacitura di indubbio pregio. In dialetto piemontese Tulin indica un piccolo recipiente tondo di latta concava ed intagliata dal duplice utilizzo: nelle chiese come mezzo di raccolta della cera che scende dai candelieri e nelle stalle come utensile per la distribuzione del mangime al bestiame. Spiritualità e concretezza, l’anima e le mani dei vignaioli. Tulin si pronuncia con l’accento sulla i.

Macerazione a contatto con le bucce  in vasche di acciaio a temperatura controllata e, dopo un periodo di decantazione naturale sempre in acciaio, si passa il vino quasi finito nel legno dove riposa per circa due anni. In seguito si assembla la parte affinata in botti di rovere da 50 Hl con la restante affinata in barrique. Questo ci permette di evitare che una eccessiva presenza di legno asciughi ulteriormente questo vino. Ancora nove mesi di bottiglia e quindi viene immesso sul mercato.

Colore di un bel rosso rubino. Al naso esprime profumi ampi di magnesio e di ferro legati alla mineralità del suolo, fruttati con ben evidenti note varietali ed un giusto apporto di legno. Al palato si esprimono appieno le caratteristiche di austerità tipiche del Nebbiolo, dove suadenza, sapidità ed il giusto tannino rendono alla bocca una cornice vellutata ed avvolgente.

Valutazioni:  Antonio Galloni  94/100    James Suckling   92/100

Disponibile

Descrizione

Pelissero è un’azienda vinicola situata a Treiso, in Piemonte . Treiso è uno dei quattro  comuni vitivinicoli del Barbaresco e come tale il Nebbiolo  è il vitigno dominante coltivato nei 38 ettari (94 acri) di vigneti della tenuta.

Pelissero è stata fondata nel 1960 e oggi produce circa 250.000 bottiglie di vino all’anno. È più conosciuto per i suoi tre vini principali: Barbaresco, Barbera d’Alba e Dolcetto d’Alba . Il restante portafoglio di vini Pelissero si basa su altri importanti vitigni piemontesi tra cui Freisa , Favorita e Moscato bianco .

La tenuta comprende cinque vigneti situati nelle immediate vicinanze del comune di Alba: Vanotu, Tulin, Piani, Augenta e Munfrina. Vanotu è stato il primo vigneto creato da Pelissero nel 1960 e si trova in cima a un pendio ricco di calcare esposto a sud. Dal 1960, questo vigneto fornisce le uve per il vino Barbaresco di punta della tenuta, il Vanotu. Il vino viene invecchiato in barriques di rovere nuove per l’80% per circa 20-22 mesi, seguito da un affinamento in bottiglia per nove mesi.

Nel 2004, Pelissero ha rilasciato una Vanotu riserva in edizione limitata per celebrare il suo 50 ° anniversario. Questo è uno dei due vini riserva della linea di vini “Le Reserve” della tenuta, il secondo è un Barbera d’Alba proveniente dal vigneto Tulin della tenuta. Le uve Barbera vengono raccolte da un appezzamento selezionato di 1,5 ha (4 acri) piantato nel 2004, e vengono invecchiate in rovere per due anni e in bottiglia per uno.

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

Produttore

Anno

Vitigni

Regione

Paese

Formato

Gradazione