Marchesi Alfieri – Barbera d’Asti Docg. “LA TOTA” 2020

12,30

‘La Tota’ Barbera d’Asti Marchesi Alfieri è una Barbera in purezza da viti coltivate in diverse tipologie di terreni, da quelli costituiti da argilla e sabbia rossa a quelli a tessitura mista ricchi di elementi minerali, passando per suoli formati da calcare, sabbie e argille bianche. La raccolta è effettuata a mano e i grappoli sono quindi attentamente selezionati prima della diraspapigiatura soffice. La conseguente fermentazione alcolica si svolge in vasche di acciaio inox a temperatura controllata con 12-15 giorni di macerazione pellicolare, durante i quali vengono effettuati delestage e rimontaggi delicati. Dopo il completo svolgimento della fermentazione malolattica il vino è quindi travasato in botti e barrique di rovere francese di tipo Tronçais e Allier, dove ha luogo la fase di invecchiamento di circa un anno.

Colore rosso rubino intenso con venature purpuree. Profumo intenso e vinoso con note di prugna matura e leggera vaniglia da rovere. Gusto pieno, denso, morbido con equilibrio tra le note di spezie, la vaniglia del legno e la frutta rossa. Evolve e si esprime bene per 6 – 8 anni in bottiglia.

Valutazioni:   Falstaff  91/100

Quando bere:  2023/2028

 

Disponibile

Descrizione

Marchesi Alfieri è una storica cantina che ha sede nel castello di San Martino Alfieri sulle colline del Piemonte, fra Asti e Alba. Dal 1983, le tre sorelle Emanuela, Antonella e Giovanna San Martino di San Germano conducono l’azienda, diretta, dal 1999, dall’enologo Mario Olivero. 21 ettari di vigneto, con alcune viti di oltre 70 anni, 16 ettari a Barbera e la restante parte suddivisa tra Pinot Nero, Grignolino e Nebbiolo, tutti coltivati col fine di produrre vini strutturati, complessi ed eleganti, che esprimono al meglio la personalità ed il carattere di ogni uva e del territorio. Per esprimere il massimo potenziale qualitativo delle uve, ogni vigna viene vendemmiata e vinificata separatamente. La raccolta viene eseguita manualmente in piccole casse, a cui segue un ulteriore controllo della qualità dei grappoli in cantina su un tavolo di cernita prima della pigiatura. Potature corte (7-8 gemme) e riduzione del numero dei grappoli con diradamento nel mese di agosto sono la base per l’alta qualità dei vini ottenuti, risultando così ricchi in colore, di ottima struttura e morbidezza e particolarmente adatti a lunghi affinamenti in bottiglia.

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

Produttore

Anno

Paese

Regione

Vitigni

Gradazione

Formato