ESAURITO

Bruno Giacosa – Barbaresco D.O.C.G. ASILI 2011 Riserva

298,60

James Suckling
Questo è un vino incredibile che mi ricorda il perfetto Barolo 2000 Rocche del Falletto. Fiori, spezie, cuoio e animali. Anche i funghi secchi. Poi passa allo zenzero giapponese e alla scorza di limone. Corposo ma raffinato e tanto lungo. Ha strati di frutta e potere. Maturo e intenso. Perfetto equilibrio e armonia. Uscirà nel 2016.

The Wine Advocate di Robert Parker
Il Barbaresco Riserva Asili 2011 (etichetta rossa) è un vino pieno e generoso che avvolge fittamente i sensi. Il bouquet mostra un’enorme profondità e potenza con una generosa presentazione di frutta scura, cassis, erbe balsamiche, cola, liquirizia, catrame e fumo persistente. C’è un evidente senso di maturazione dei frutti qui che aiuta a costruire slancio e resistenza. Anche i terreni argillosi nel sito del vigneto hanno contribuito a contribuire alla natura pesante e corposa di questo vino speciale. Il finale è caratterizzato da una leggera acidità e persistenti ricordi di frutta matura. Il frutto opulento del vino ricorda le annate 2007 e 2004.
Wine Spectator
Uno stile elegante e nervoso, con il classico carattere del Nebbiolo, che trasuda aromi floreali, di ciliegia, fragola, cuoio e minerali. Il persistente finale tabaccoso riceve una spinta dalla leggera sbavatura di tannini. Rimane succoso e lungo. Il meglio dal 2017 al 2032

 

Wine Spectator 94/100   Robert Parker The Wine Advocate 95/100

James Suckling 99/100

Quando bere:  2019/2040

Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

 

ESAURITO

Descrizione

Bruno Giacosa è uno dei grandi maestri della viticoltura nelle Langhe, un successo che deriva da una grande passione per il territorio e per i vitigni autoctoni, in particolare il Nebbiolo, e un meticoloso lavoro in vigna e in cantina per ottenere il massimo livello qualitativo dei vini. Ha sempre acquistato e poi coltivato le migliori uve, selezionate accuratamente, e il vino non viene imbottigliato se l’annata non soddisfa! Il suo approccio è preciso e tradizionale, ed i suoi vini sempre sublimi e incomparabili, bevuti in tutto il mondo e riconosciuti dai critici mondiali come le massime espressioni delle Langhe.

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

Produttore

Vitigni

Anno

Paese

Regione

Formato