Tenuta dell’Ornellaia – Toscana Bianco IGT. “POGGIO ALLE GAZZE DELL’ORNELLAIA” 2020

39,70

Poggio alle Gazze dell’ Ornellaia deve il suo elegante stile mediterraneo al microclima unico della tenuta. Questo autentico dono della natura permette di produrre un vino, ottenuto in prevalenza da uve di Sauvignon Blanc, che vanta una struttura sontuosa e note fruttate mature combinate in uno stile di grande eleganza.

Vinous-Antonio Galloni

Il Poggio Alle Gazze 2020 è un bianco brillante e aromatico da bere ora e nei prossimi anni. Fiori bianchi, salvia, menta, pera e agrumi sono tutti finemente delineati. C’è grande energia e concentrazione. Il Sauvignon Blanc è piuttosto espressivo nel 2020. 

Robert Parker
“L’Ornellaia 2020 Poggio alle Gazze dell’Ornellaia è una miscela bianca deliziosamente fresca e tonica composta principalmente da Sauvignon Blanc integrato da Vermentino e Viognier. Sgorga dalla bottiglia con luminosità cristallina e mostra una gamma completa di sapori varietali dal lime all’erba citronella , fiore bianco e acacia. Nonostante la calda stagione vegetativa, l’acidità del vino è vibrante e brillante.”

James Suckling

“Il carattere di pompelmo e pesca bianca è molto vivace in questo bianco giovane, con un sottofondo di limone piccante. È di corpo da medio a corposo con acidità croccante e un finale saporito. Continuo a pensare alle ostriche mentre lo assaggio! ”

Valutazioni:

James Suckling   93/100      Robert Parker   92/100        Antonio Galloni     92/100

Quando bere:   2022/2025

Disponibile

Descrizione

L’azienda è stata fondata nel 1981 dal Marchese Lodovico Antinori, con la prima annata nel 1985. Dal 2002 al 2005 l’azienda è stata in comproprietà tra Roberto Mondavi e Marchesi De Frescobaldi ma, dal 2005 Frescobaldi ne è proprietaria a titolo  definitivo. Michel Rolland è consulente enologo dal 1991.

Ornellaia è uno dei principali produttori della denominazione Bolgheri sulla costa della Toscana . È particolarmente noto per la produzione di uno dei vini più famosi e costosi d’Italia, che condivide lo stesso nome.

Questo blend in stile bordolese è uno dei Supertuscan originali. È ottenuto da Cabernet Sauvignon e Merlot , con quantità minori di Cabernet Franc e Petit Verdot , invece della varietà più famosa della Toscana, il Sangiovese.

Il vigneto, che confina con Sassacaia nella Maremma costiera toscana, gode di dolci brezze marine, che mitigano la calura estiva, ed è riparato dalle vicine colline dai freddi venti invernali. I suoli sono un complesso mix di elementi alluvionali, vulcanici e marini, fornendo una buona base per le varietà bordolesi qui piantate.

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

Produttore

Anno

Paese

Regione

Vitigni

Gradazione