Roberto Voerzio-Barbera d’Alba Doc. Riserva “POZZO DELL’ANNUNZIATA” 2015 Magnum

364,80

Vino dal temperamento complesso e vellutato, il rosso Riserva vigneto Pozzo dell’Annunziata Barbera d’Alba DOC fa parte della collezione di etichette Roberto Voerzio. Nasce da uve Barbera coltivate nel terroir di La Morra (CN), dove da anni la cantina si dedica alla realizzazione di vini che evidenzino, con il proprio stile, le qualità dei vitigni selezionati.

James Suckling
Questa è una magnum spettacolare con prugne, more, mirtilli e cioccolato fondente. Un accenno di rovere tostato. Sfumature di grafite. Corposo, ricco e stratificato di grande densità e intensità. Scorza d’arancia e spezie. Magia della vecchia vite. Grandezza.

Vinous / Antonio Galloni
La Barbera d’Alba Pozzo dell’Annunziata 2015 offre una buona dose di immediatezza da abbinare alla sua personalità morbida e setosa. Amarena, moka, liquirizia, chiodi di garofano e lavanda sono alcune delle note che si accumulano nel bicchiere. Il 2015 non è particolarmente concentrato né segnato dal rovere come lo sono state alcune edizioni precedenti. Lo terrei in cantina per qualche anno e vedrei cosa succede. Disponibile solo in magnum

Raffaele Vecchione – WinesCritic.com
2015 Vintage Tasted: Jan 2020
Profondo e dal naso ricorda il carattere “dark” con note di prugne nere, cioccolato fondente e salvia arsa. La buccia d’arancia ed il pompelmo rosa donano la dolcezza ben fusa nella matrice sensoriale che ne arricchisce il profilo aromatico e la rende unica nel suo genere. Corpo pieno, tannini morbidi dalla perfetta maturazione ed un finale solido e compatto. Perfetta la natura del finale orizzontale che incontra la precisione verticale tagliente che dona persistenza e carattere unico. Delizioso ora potrà invecchiare senza dubbio egregiamente. La passione travolgente di una Barbera unica ed inimitabile

Valutazioni:

Raffaele Vecchione   98/100        James Suckling   96/100       Antonio Galloni   93/100

Quando bere:  2019/2031

Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

Solo 1 pezzi disponibili

Descrizione

Roberto Voerzio fondò la sua cantina nel 1986 a La Morra, piccola frazione nel cuore delle Langhe. Inizialmente esteso per soli 2 ettari, oggi il vigneto ne ricopre ben 20, grazie all’acquisizione negli anni dei cru più prestigiosi e storici per la produzione di Barolo, come La Serra, Brunate, Cerequio, Sarmassa, Rocche dell’Annunziata, Fossati, Case Nere, e di ottimi vigneti per il Dolcetto, la Barbera, il Nebbiolo e il Merlot. Concimazione manuale con letame di mucca o humus, potatura molto corta con 5-8 gemme per pianta, due successivi diradamenti e una resa molto bassa garantiscono a Voerzio di vendemmiare ogni anno solo uva molto sana e matura, ricca di zuccheri, aromi e profumi.

In tutte le varie operazioni in cantina Roberto Voerzio non utilizza alcuna sostanza che possa alterare la natura del vino. La fermentazione alcolica può durare fino a 30 giorni e avviene spontaneamente senza aggiunta di lieviti. In seguito alla fermentazione malolattica in vasche d’acciaio tutti i vini, tranne il Dolcetto, vengono affinati in legno.

I vini della cantina Voerzio non subiscono alcuna filtrazione e hanno una grande attitudine all’invecchiamento: il vigneron consiglia infatti di berli dopo almeno 5-6 anni di affinamento in bottiglia e afferma che sono in grado di evolvere nell’arco di 20-30 anni.

Grazie al suo lavoro meticoloso, quasi maniacale, e ad una ricerca accuratissima Voerzio riesce a produrre dei vini di straordinaria purezza e di elevatissima qualità, eleganti e capaci di esprimere al meglio il territorio. Vini che non possono mancare nelle cantine di ogni grande cultore del vino.

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

,

Produttore

Anno

Paese

Regione

Vitigni

Gradazione