Produttori del Barbaresco – Barbaresco DOCG. Riserva “MONTESTEFANO” 2017

49,80

Questa Riserva “Montestefano” Barbaresco nasce dalle uve in purezza del vitigno a bacca rossa per antonomasia del Piemonte, il Nebbiolo. Le viti vengono coltivate all’interno di terreni argillosi e calcarei, caratterizzati da venature sabbiose, esposti verso sud e sud-ovest. Il mosto fermenta in contenitori d’acciaio a una temperatura di 30 gradi, macerando per 28 giorni sulle bucce e svolgendo anche la malolattica. Segue quindi l’affinamento, che ha dapprima una durata di 36 mesi e si svolge in botti di rovere, e poi, dopo l’imbottigliamento, prosegue per altri 6 mesi direttamente in vetro.

“Denso e ricco, anche se sul lato austero ora, grazie ai tannini robusti, con amarena, prugna, catrame e minerale che servono come temi aromatici principali. Rivela energia e lunghezza formidabili, con una sensazione gessosa sul finale”. WINE SPECTATOR

“Il Barbaresco Riserva Montestefano 2017 è un vino potente e sapido. Oggi il frutto è molto in secondo piano. Barbaresco cupo e arretrato, il Montestefano ha chiaramente bisogno di tempo, è un Barbaresco cupo e imponente. Prugna scura, terrosità, chiodi di garofano , mentolo e liquirizia infondono al finale una notevole gravità. C’è abbondanza di ampiezza e risonanza Montestefano” VINOUS

“Il Barbaresco Riserva Montestefano 2017 è cupamente concentrato e tra i vini più ricchi di questa serie di Riserva monovigneto. Il Montestefano è spigoloso, strutturato e audace con aromi di frutta scura, mora secca, mandorla tostata e tabacco stagionato. Con questa annata si ottiene un vino longevo che offre vigore e potenza di beva nel medio termine, ma con il tempo diventerà sempre più setoso e snello. Sul lungo finale compaiono tannini polverosi e pietrisco.” ROBERT PARKER

 

Valutazioni:  Wine Spectator   93/100     Robert Parker    96/100    Vinous   93+/100

Quando bere:     2024/2050

Disponibile

Descrizione

Produttori del Barbaresco è un produttore di vino italiano del vitigno Nebbiolo nella denominazione Barbaresco . Oltre ad essere uno dei produttori più raffinati e conosciuti del Barbaresco, è anche considerato una delle più grandi cooperative vinicole del mondo.

Ci sono circa 50 viticoltori associati con un totale complessivo di circa 110 ettari (271 acri) di vigneti. Il vino di punta è il Barbaresco generico noto per la sua qualità affidabile, l’elegante tipicità del Nebbiolo e il grande valore.

La Produttori del Barbaresco produce anche più Barbaresco riserva monovitigno (cru) nelle annate migliori. Questi sono tutti vinificati e invecchiati nello stesso stile per evidenziare le differenze di terroir . Il portafoglio è completato da un Langhe Nebbiolo, che nasce da viti giovani in vigneti classificati Barbaresco – come tale, regge a qualsiasi vino Nebbiolo nella sua fascia di prezzo. L’azienda produce anche Grappa nelle versioni non invecchiata e invecchiata.

Una precedente cooperativa, fondata nel 1894, aveva stabilito il Barbaresco come distretto vinicolo separato piuttosto che solo un fornitore di Barolo , ma fu chiuso negli anni ’30 a causa delle politiche economiche di Mussolini. Nel 1958, il parroco del villaggio di Barbaresco si rese conto che l’unico modo per sopravvivere dei piccoli coltivatori della zona era unirli. Riunì 19 viticoltori sotto il nome di Produttori del Barbaresco, e le prime tre annate furono fatte nei sotterranei della chiesa prima che l’operazione fosse spostata attraverso la piazza del paese nell’attuale cantina.

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

Produttore

Paese

Regione

Anno

Vitigni

Formato

Gradazione