ESAURITO

Petrolo – Val d’Arno di Sopra Doc.. “TORRIONE” 2004

35,80

Un vino molto caro a Petrolo, voluto da Lucia Bazzocchi Sanjust nel 1988 e realizzato all’ora con l’aiuto di Giulio Gambelli. Il Torrione rappresenta la svolta produttiva di Petrolo: l’obiettivo di realizzare vini alla ricerca estrema della qualità.
Torrione è lo “chateau” di Petrolo, è l’assemblaggio delle uve di tutti i vigneti di Petrolo: non solo il sangiovese di Bòggina ma anche di altri vigneti storici aziendali, oltre al merlot del Galatrona e il Cabernet Sauvignon del Campo Lusso. Un perfetto esempio di rosso equilibrato, netto e profondo. Un vino che racconta, meglio di qualsiasi altro, la vera identità del nostro territorio.

#61 nella Top 100 Wines of 2006 di Wine Spectator: “Abbondanti aromi di mora e ribes. Intenso. Corposo e molto gommoso, con tannini maturi e un finale lungo e potente. Un Sangiovese strutturato. Come il 2001 o meglio.

Wine Advocate di Robert Parker: “Il Torrione 2004, un rubino scuro, si apre con sentori di rose appena colte, spezie e un pizzico di tartufo bianco. Fresco e vibrante, questo Sangiovese 100% di medio corpo offre molto di frutta con lunghezza eccezionale e tannini fini sul finale. Il 2004 è un’espressione più lineare rispetto al 2003 più rotondo e richiederà un altro anno o due in bottiglia per essere bevuto al meglio.

Wine Enthusiast: “Gli aromi di questo eccezionale Sangiovese sono fedeli alla varietà, con frutti di bosco, fiori blu e caldi toni terrosi che lavano la sua solida struttura. Tuttavia, la maggior parte dell’azione è sul finale dove il il vino eccelle in termini di lunghezza.”

.
Valutazioni:    Robert parker    91/100        Wine Spectator   93/100      Wine Enthusiast   93/100
.

ESAURITO

Descrizione

La cantina Petrolo si trova in provincia di Arezzo, nel comune di Mercatale Valdarno, nelle colline toscane. La tenuta faceva parte, nel Medioevo, del feudo Galatrona, come testimoniano l’antica torre, dalla quale prendono il nome i vini Petrolo, e la pieve che contiene un fonte battesimale di Giovanni della Robbia. Già all’epoca in questo meraviglioso paesaggio si producevano ottimi vini, che hanno raggiunto oggi i vertici dell’enologia italiana.

La cantina Petrolo comprende un’area assai vasta: 272 ettari dei quali 31 vitati, gli altri sono coperti da uliveti, da boschi e da tre laghetti dove è possibile praticare la pesca sportiva. Nel 1940 la tenuta è stata acquistata dalla famiglia Bazzocchi e oggi il proprietario è Luca Santjust, figlio di Lucia Santjust Bazzocchi.

A partire dagli anni ’80 del secolo scorso l’obiettivo della cantina Petrolo è stato quello della qualità assoluta dei vini prodotti, a partire dalla comprensione ed interpretazione delle enormi potenzialità del territorio. Le vigne sono popolate principalmente da due vitigni: il Sangiovese, da cui si produce un’ ottimo vino chiamato Torrione, e il Merlot, da cui nasce il Galatrona, un impareggiabile rosso che contente il primato con i migliori vini rossi della Toscana.

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

Produttore

Anno

Vitigni

Gradazione

Paese

Regione

Formato