• E. Pira & Figli Chiara Boschis – BARBERA D’ALBA SUPERIORE DOC. 2020 MAGNUM

    49,20

    Il nostro Barbera d’Alba Superiore deriva dalla vinificazione di uva Barbera, proveniente da vigneti di nostra proprietà. Si tratta di vigneti impiantati su terreni Elveziani, che conferiscono struttura ed eleganza esaltata da un affinamento in legno di circa 1 anno . Il colore è rosso rubino intenso, tendente al violaceo e al purpureo. Al naso si avvertono sentori vinosi di frutti rossi e neri come la ciliegia,la prugna e la mora. Il palato risulta pieno e robusto con gradevole sapore dei tipici frutti rossi e neri, e piacevole sensazione di freschezza.

    Invecchiamento: Affinamento di circa 16 mesi in barriques di rovere francese di secondo passaggio e circa 2/3 mesi in bottiglia.
    Caratteristiche Organolettiche
    Colore: rosso rubino con riflessi viola e purpurei;
    Profumo: vinoso con tipici sentori di piccoli frutti;
    Sapore: pieno, robusto ed al contempo fresco.
    Abbinamenti: salumi, paste ripiene, carni arrosto, fritti.

    Valutazioni:   Non ci sono valutazioni critiche per questa annata

    Quando bere=  2022/2032

     

     

  • ESAURITO

    E. Pira & Figli Chiara Boschis – BARBERA D’ALBA SUPERIORE DOC. 2020

    22,30

    Il nostro Barbera d’Alba Superiore deriva dalla vinificazione di uva Barbera, proveniente da vigneti di nostra proprietà. Si tratta di vigneti impiantati su terreni Elveziani, che conferiscono struttura ed eleganza esaltata da un affinamento in legno di circa 1 anno . Il colore è rosso rubino intenso, tendente al violaceo e al purpureo. Al naso si avvertono sentori vinosi di frutti rossi e neri come la ciliegia,la prugna e la mora. Il palato risulta pieno e robusto con gradevole sapore dei tipici frutti rossi e neri, e piacevole sensazione di freschezza.

    Invecchiamento: Affinamento di circa 16 mesi in barriques di rovere francese di secondo passaggio e circa 2/3 mesi in bottiglia.
    Caratteristiche Organolettiche
    Colore: rosso rubino con riflessi viola e purpurei;
    Profumo: vinoso con tipici sentori di piccoli frutti;
    Sapore: pieno, robusto ed al contempo fresco.
    Abbinamenti: salumi, paste ripiene, carni arrosto, fritti.

    Valutazioni:   Non ci sono valutazioni critiche per questa annata

    Quando bere=  2022/2032

     

     

  • E. Pira & Figli Chiara Boschis – LANGHE NEBBIOLO DOC. 2020

    26,20

    Dal più importante vitigno della Langa nasce un vino che è un’introduzione al Re dei Vini. L’uva proviene da un vigneto dedicato e dalle cosiddette fasce di rispetto: filari confinanti con vigneti non Biologici di altri produttori. Si presenta con un colore rosso rubino, tendente al granato e con riflessi viola. Al naso sentori dolci e fruttati. In bocca tannini non invadenti e bilanciati dall′acidità.

    Valutazioni:   Veronelli    90/100

    Quando bere=  2022/2029

     

     

  • E. Pira & Figli Chiara Boschis – Barolo Docg. “CANNUBI” 2018

    93,60

    E’ senza dubbio il più famoso vigneto di Barolo. La composizione del terreno e la perfetta esposizione a sud della vigna conferiscono alle uve qui prodotte una straordinaria un’unicità. Qui troviamo, omogeneamente amalgamati, sia i terreni di origine Tortoniana che Elveziana, unita ad una cospicua percentuale di sabbia che permette di ottenere un vino straordinariamente armonico.

    Invecchiamento: 2 anni circa di maturazione sia in botti che in barriques di rovere francese; 1 anno circa di affinamento in bottiglia.

    “Il Barolo Cannubi 2018 è morbido, aperto e grazioso, proprio come tendono ad essere i vini di questa annata. I contorni setosi e la frutta flessibile si aggiungono al suo fascino e all’immediatezza complessiva. Il 2018 è un vero incantatore. La sua personalità sobria sarà facile da riconoscere apprezzare al momento del rilascio. La ciliegia rossa dolce, la cannella, la menta, il cedro e i petali di rosa appassiti persistono piacevolmente, con note floreali piuttosto dolci che continuano ad aprirsi nel tempo”. VINOUS

    “Profondo e seducente al naso e al palato con frutti rossi schiacciati e una morbida base minerale. Corposo con tannini molto setosi che si sono già fusi nel vino. Qualità più lineare e beverina a questo nel 2018. Compatto e delizioso anche adesso, ma meglio con un altro anno in bottiglia.” JAMES SUCKLING

    “Elegante e senza soluzione di continuità per un rosso così giovane, che esibisce aromi di rosa, ciliegia, menta, mentolo e minerali. Fermo ma equilibrato e lungo, con echi di ciliegia e mentolo sul finale salino.” WINE SPECTATOR

    “L’E. Pira e Figli – Chiara Boschis 2018 Barolo Cannubi è un vino delizioso con una classica playlist di veri aromi di Nebbiolo. Questo vino biologico certificato mostra frutti di bosco, rosa, lillà essiccato e un tocco terroso di tartufo bianco. Tuttavia, il floreale i profumi e la frutta colta sono i protagonisti di questa equilibrata espressione.Chiara coltiva meno di un ettaro (poco più di 6.000 mq) nella celebre MGA Cannubi con antichi terreni argillosi calcarei dell’era miocenica.La produzione è limitata a 3.594 bottiglie.Questo è uno dei migliori vini dell’annata.” ROBERT PARKER

    .

    Valutazioni:

    Robert Parker   97/100   James Suckling   94/100       Antonio Galloni   93/100     Wine Spectator    95/100

    Quando bere=  2024/2046

     

     

  • E. Pira & Figli Chiara Boschis – Barolo Docg. “MOSCONI” 2018

    71,10

    Il Barolo Mosconi è ottenuto con la vinificazione in purezza del vigneto più vecchio facente parte dell’omonima proprietà situata a Monforte d’Alba. Il terreno è tipicamente Elveziano di formazione più antica. Si tratta di marne calcareo argillose con una colorazione che tende leggermente al grigio, che si alternano ad arenarie silicee. In alcune zone la presenza di calcio carbonato e ferro conferisce una nota cromatica più calda ed una leggera tendenza al rosa. Questi suoli, siti ad un’altitudine di circa 400mt slm., conferiscono grande struttura e caratteristiche tipiche del Barolo da lungo invecchiamento. Il colore è rosso bruno intenso; il profumo è generalmente molto aperto con sentori floreali, di frutta matura, ed alcune note speziate. In bocca si avverte la struttura maestosa di un vino saldo, asciutto e vellutato.

    Invecchiamento: almeno 2 anni in piccole botti di rovere francese, leggermente tostate ed 1 anno circa di affinamento in bottiglia.

    “Un sacco di carattere teso di fragolina di bosco anche con minerali brillanti. Di medio corpo con un nucleo incisivo di frutta brillante, tannini stretti e un finale teso e cristallino. Ha bisogno di tempo per uniformarsi. Il migliore dal 2024”. JAMES SUCKLING

    “Il Barolo Mosconi 2018 mostra tutta la gravità e l’oscurità naturale di questo sito, ma in miniatura. Amarena, prugna, ghiaia, fumo, pietrisco e incenso riempiono gli strati. C’è abbondanza di muscoli Mosconi, anche se il volume di gli anni migliori non ci sono”. VINOUS

    “Questo rosso mette insieme tutto – ciliegia macerata e frutta di prugna, una consistenza setosa, una struttura vibrante ed eleganza – senza sacrificare potenza o armonia. Complesso e lungo, con un finale ammaliante che fornisce accenti di rosa, mentolo, liquirizia e ferro”.   WINE SPETTATORE

    “Chiara Boschis ha recentemente acquistato altri vigneti nel cru Mosconi situato a una fresca altitudine di 370 metri a Monforte d’Alba. Questa è una notizia formidabile per chi ama la concentrazione e la precisione per cui Chiara Boschis è nota. Il Mosconi porta frutti generosi peso e volume su una sensazione in bocca snella e tannini serrati. Il vino chiude con note fresche di mora, prugna e rosa canina.” ROBERT PARKER

    Valutazioni:

    Robert Parker    96/100     Wine Spectator   95/100     Vinous   94/100    James Suckling    94/100

    Quando bere=    2024/2048

     

     

  • E. Pira & Figli Chiara Boschis – Barolo Docg. “VIA NUOVA” 2018

    62,70

    Via Nuova era il nome di un piccolo vigneto situato a ridosso del centro abitato di Barolo. Il suo nome derivava dalla vicinanza alla strada (nuova, nel secolo scorso) che collegava Barolo a Novello. Di quella strada oggi resta solamente un sentiero in mezzo ai vigneti, percorribile a piedi. Per anni è stato vinificato in purezza fino a quando il Comune di Barolo, riorganizzando le Menzioni Geografiche Aggiuntive (entrate in vigore nel 2010) ha deciso di inglobarlo in una sottozona più ampia, contraddistinta dal nome Terlo. Con la soppressione di questo piccolissimo Cru, in omaggio alla tradizione dell’Assemblaggio , abbiamo iniziato a vinificare il Barolo Via Nuova con le uve di Terlo e Liste, del Comune di Barolo; Gabutti e Baudana del Comune di Serralunga d’Alba; Ravera di Monforte e Mosconi del Comune di Monforte d’Alba.

    Invecchiamento: 2 anni circa di maturazione sia in botti che in barriques di rovere francese; 1 anno circa di affinamento in bottiglia.

    “Affascinante complessità aromatica che mantiene il naso sospeso sul bicchiere. Lamponi con biscotti allo zenzero, fiori e un tocco di basilico. C’è anche uno strato più profondo di bacche di goji tritate e minerali simili al talco. Pieno, intenso, setoso e delicato con -tannini integrati che aggiungono anche un tocco di cioccolato. Così allettante da bere ora, ma migliore dal 2024.” JAMES SUCKLING

    “Il Barolo Via Nuova 2018 è caratterizzato da luminosità e tensione palpabili che conferiscono energia. Come tutti questi vini, il 2018 è sobrio nella sensazione, ma tutti gli elementi sono così ben bilanciati. Fiori appena tagliati, menta, pietrisco, gesso e il pepe bianco conferisce alla Via Nuova una notevole energia. Intense vene di tannino di sostegno e mineralità forniscono la spina dorsale.” VINOUS

    “Si tratta di un blend biologico di frutta proveniente da sei siti MGA: Terlo e Liste (a Barolo), Ravera di Monforte e Mosconi (a Monforte d’Alba) e Gabutti e Baudana (a Serralunga d’Alba). Il Barolo Via Nuova 2018 viene fermentato in acciaio e affinato in rovere secondo la tradizione locale provata nel tempo. Questo Barolo assemblato di medio peso ha una firma erbacea o balsamica più prominente sul retro di frutti rossi e viola, liquirizia e viola pressata. ROBERT PARKER

    .

    Valutazioni:      James Suckling   94/100      Robert Parker   94/100      Antonio Galloni   94/100

    Quando bere=  2024/2046

     

     

  • E. Pira & Figli Chiara Boschis – Barolo Docg. “MOSCONI” 2017

    67,90

    Il Barolo Mosconi è ottenuto con la vinificazione in purezza del vigneto più vecchio facente parte dell’omonima proprietà situata a Monforte d’Alba. Il terreno è tipicamente Elveziano di formazione più antica. Si tratta di marne calcareo argillose con una colorazione che tende leggermente al grigio, che si alternano ad arenarie silicee. In alcune zone la presenza di calcio carbonato e ferro conferisce una nota cromatica più calda ed una leggera tendenza al rosa. Questi suoli, siti ad un’altitudine di circa 400mt slm., conferiscono grande struttura e caratteristiche tipiche del Barolo da lungo invecchiamento. Il colore è rosso bruno intenso; il profumo è generalmente molto aperto con sentori floreali, di frutta matura, ed alcune note speziate. In bocca si avverte la struttura maestosa di un vino saldo, asciutto e vellutato.

    Invecchiamento: almeno 2 anni in piccole botti di rovere francese, leggermente tostate ed 1 anno circa di affinamento in bottiglia.

    “Rosso rubino elegantemente brillante. Al naso prima dopo l’uso del legno nobile, poi petali di rosa appassiti, fragoline di bosco, lamponi, nel riverbero un soffio di vaniglia e crema. Intreccio fitto e profondo al palato, si apre in molti strati, conciso e con pressione, ancora giovane, mostra potenziale”. FALSTAFF

    “Realizzato con cloni di Michel e Lampia coltivati ​​biologicamente, l’E Pira-Chiara Boschis 2017 Barolo Mosconi presenta delicatamente aromi di frutti di bosco luminosi, lampone, ciliegia selvatica, calcare frantumato e delicati toni floreali di lillà e violetta. Come altri vini di questa calda annata, questa espressione del cru Mosconi di Monforte d’Alba ha quella firma floreale unica, preziosa e inaspettata.Il vino mostra grande profondità ed equilibrio con una bella intensità che si diffonde al palato.” ROBERT PARKER

    “Il Barolo Mosconi 2017 è un vino potente e minaccioso. Amarena, ghiaia, erbe secche, terra bruciata, spezie e cuoio aggiungono un’impressione di gravità. Questo è un Barolo particolarmente cupo e potente che ha bisogno di tempo per ammorbidirsi. Anche così, sarà sempre un bruto. Il finale sostanzioso è una cosa di bellezza. Il Barolo Mosconi emerge dalle vigne più vecchie della tenuta, che hanno 70-80 anni, e viene affinato in barrique”. VINOUS

    “I lamponi molto freschi e dolci con alcune sfumature floreali seguono un corpo pieno con tannini fini e cremosi che scorrono lunghi e lineari attraverso il centro del palato”. JAMES SUCKLING

    “I sapori di ciliegia e frutta di prugna sono accentuati da note di vaniglia, pane tostato, fieno, pepe bianco e catrame in questo Barolo espressivo, solido, fluido, con una fitta matrice di tannini che rafforzano il lungo finale, mostrando fine complessità, equilibrio e lunghezza.” WINE SPECTATOR

    Valutazioni:     Wine Spectator   95/100     Vinous   95/100      Falstaff    94/100

    James Suckling    95/100       Robert Parker    94/100

    Quando bere=    2024/2047

     

     

  • E. Pira & Figli Chiara Boschis – Barolo Docg. “VIA NUOVA” 2017

    59,80

    Via Nuova era il nome di un piccolo vigneto situato a ridosso del centro abitato di Barolo. Il suo nome derivava dalla vicinanza alla strada (nuova, nel secolo scorso) che collegava Barolo a Novello. Di quella strada oggi resta solamente un sentiero in mezzo ai vigneti, percorribile a piedi. Per anni è stato vinificato in purezza fino a quando il Comune di Barolo, riorganizzando le Menzioni Geografiche Aggiuntive (entrate in vigore nel 2010) ha deciso di inglobarlo in una sottozona più ampia, contraddistinta dal nome Terlo. Con la soppressione di questo piccolissimo Cru, in omaggio alla tradizione dell’Assemblaggio , abbiamo iniziato a vinificare il Barolo Via Nuova con le uve di Terlo e Liste, del Comune di Barolo; Gabutti e Baudana del Comune di Serralunga d’Alba; Ravera di Monforte e Mosconi del Comune di Monforte d’Alba.

    Invecchiamento: 2 anni circa di maturazione sia in botti che in barriques di rovere francese; 1 anno circa di affinamento in bottiglia.

    “Questo vino classico rappresenta una miscela tradizionale di siti tra cui Barolo (Terlo e Liste), Monforte d’Alba (Ravera e Mosconi) e Serralunga d’Alba (Gabutti e Baudana). Il biologico E Pira-Chiara Boschis 2017 Barolo Via Nuova rivela ciliegia matura e lampone che ti salutano con un bouquet luminoso e fruttato.Sento la maturazione della frutta vintage calda più in questa versione che nelle versioni più piccole di Mosconi o Cannubi.Il vino è snello ed elegante in termini di sensazione in bocca , con una buona sensazione raffinata e un tocco sottile dai tannini in chiusura. Ci sono anche alcune note erbacee e un punto speziato di pepe nero tritato.” ROBERTO PARKER

    “Un naso espressivo di rosa, ciliegia, fragola ed eucalipto si raddoppia al palato, mentre la struttura densa presta sostegno. Questo rosso è equilibrato e lungo, di ottima intensità e freschezza.” WINE SPECTATOR

    “Il Barolo Via Nuova 2017 è stellare. Nel 2017 il Via Nuova è un po’ nervoso, segno di un Barolo che avrà bisogno di diversi anni per distendersi. Frutta dai toni rosso vivo, gesso, pietrisco, menta e il pepe bianco aggiunge note di testa piuttosto aromatiche. Come sempre, il Via Nuova è il Barolo più teso della gamma”. VINOUS

    “Splendidi aromi di fiori secchi e fragole con alcune ciliegie e sentori di ferro. Corposo. Gommoso e cremoso allo stesso tempo. Attraente retrogusto di frutti di bosco e noci.” JAMES SUCKLING

    .

    Valutazioni:           James Suckling   96/100     Robert Parker   93/100

    Antonio Galloni   94/100     Wine Spectator   94/100      Raffaele Vecchione   96/100

    Quando bere:    2022/2047