• Cantina di Terlano – Alto Adige Doc. TERLANER Cuvèe 2022

    17,00

    “Quest’uvaggio storico, ottenuto da una miscela delle tre varietà più tradizionali coltivate a Terlano, ossia Pinot bianco, Chardonnay e Sauvignon, è prodotto fin da quando fu fondata la cantina, ed è un vino estremamente strutturato. Il Pinot bianco – la varietà presente in percentuale maggiore – gli dà freschezza e una buona acidità, mentre lo Chardonnay gli conferisce morbidezza e calore, e il Sauvignon Blanc aggiunge all’uvaggio le sue raffinate caratteristiche aromatiche.”

    Vinificazione

    Vendemmia e selezione delle uve manuali. Pigiatura delicata e sfecciatura per sedimentazione naturale. Fermentazione lenta a temperatura controllata in cisterne d’acciaio inox. Affinamento per 5-7 mesi sui lieviti fini in parte in fusti d’acciaio inox (80%) e in parte in botti di legno grandi (20%).

     

    Colore: giallo paglierino scintillante con sfumature verdi
    Profumo: La Terlaner Cuvée si distingue soprattutto per il bouquet di mela verde e pesca bianca, ma anche per una raffinata sfumatura di melissa e menta.
    Sapore: Anche al palato si avverte nettamente l’aroma di pesca, che conferisce a questo vino molta vivacità. Il profilo organolettico, assai articolato, scaturisce da un gioco tra freschezza e gusto minerale, impreziosito da un retrogusto assai prolungato.

     

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:   2023/2028

  • Cantina di Terlano – Alto Adige Doc. QUARZ 2021

    53,90

    Con la stessa eleganza degli inserti di quarzo che fanno risplendere il porfido vulcanico di Terlano, la nostra selezione di Sauvignon dimostra di saper fare onore al proprio nome. Fra le sue peculiarità spiccano la struttura raffinata, la profondità e il retrogusto salato, che impreziosiscono questo nobile vino bianco, ormai assurto a fama internazionale.

    Vinificazione

    Vendemmia e selezione delle uve manuali. Pigiatura delicata a grappolo intero e sfecciatura per sedimentazione naturale. Fermentazione lenta a temperatura controllata e affinamento per 9 mesi sui lieviti fini, in parte in botti di legno grandi (50%) e in parte in fusti d’acciaio inox (50%). Assemblaggio tre mesi prima di imbottigliare.

    Colore: giallo verdolino scintillante
    Profumo: Il bouquet di questo Sauvignon si presenta esotico e accattivante, con molteplici note fruttate di mango, papaya, limetta e pompelmo rosso, ma anche aromi di erbe come la citronella, la melissa, la menta e il tè verde. Inoltre, si avvertono un sentore di uva spina e velature minerali di pietra focaia.
    Sapore: Al palato si coglie un gioco interessante fra gli aromi fruttati e le note delicatamente minerali, che si fondono in un sapore armonicamente pieno che diventa deciso e persistente nel retrogusto.

    Il Sauvignon Bianco più famoso d’Italia, che prende il nome dalle scaglie di quarzo della roccia porfirica vulcanica di Terlano, è all’altezza del suo nome. Giallo-verde scintillante. Filigranato, delicatamente profumato di pompelmo, pesca, miele e papaya verde. Il Quarzo è teso e preciso, con una consistenza carnosa e cremosa, grande profondità e un meraviglioso finale minerale-salato. Da avere e da assaggiare! INFO WINE IN CITY

    “La nostra selezione di Sauvignon, a cui è stato dato un nome davvero significativo, è filigranata come le sottili incrostazioni di quarzo nella roccia porfirica vulcanica di Terlano. Caratteristiche del quarzo sono la consistenza fine e la profondità, nonché un riverbero salino, che nel frattempo hanno portato questo nobile vino bianco alla notorietà internazionale.” RUDI KOFLER, KELLERMEISTER TERLAN

     

    Valutazioni:    Questa annata non è ancora stata valutata. L’annata 2020 ha ricevuto i seguenti riconoscimenti:

    • Veronelli   93/100
    • Doctor Wine   95/100
    • Luca Gardini 95/100
    • Robert Parker   94/100
    • Vinous   93+/100
    • Wine Spectator  93/100
    • James Suckling   95/100
    • Decanter  96/100 / medaglia d’oro
    • Falstaff   95/100

    Quando bere:   2023/2034

  • Cantina di Terlano – Chardonnay Alto Adige Doc. KREUTH 2021

    20,80

    Il Kreuth Chardonnay si distingue per la sua bilanciata acidità, la struttura cremosa e gli aromi eleganti. È grazie alla sua complessità e a una nota minerale che questo Chardonnay, coltivato nel territorio DOC di Terlano, è dotato di una grande longevità.

    Vinificazione

    Vendemmia e selezione delle uve manuali. Pigiatura delicata e sfecciatura per sedimentazione naturale. Fermentazione lenta a temperatura controllata in botti di rovere grandi (30 hl). Fermentazione malolattica parziale e affinamento per 10 mesi sui lieviti parte in fusti d’acciaio inox (50%) e in parte in botti di legno grandi (50%).

    Colore: giallo paglierino scintillante e accattivante
    Profumo: Il profumo di questo vino si distingue per le componenti di frutta esotica, come la maracuja, l’averrhoa carambola e gli agrumi. A queste si affianca una nota di pietra focaia dai tratti aromatici e minerali che completa il bouquet.
    Sapore: Al palato questo vino dimostra la sua importanza. Accattivante, con una struttura flessibile e compatta. I suoi sentori speziati, minerali e succosi conferiscono al vino un forte carattere del terroir.

    Valutazioni:  Questa annata non è ancora stata valutata.  L’annata 2020 ha ricevuto i seguenti riconoscimenti:

    • Veronelli  92/100
    • Robert Parker  93/100
    • Vinous  91/100
    • James Suckling  93/100
    • Falstaff  92/100

    Quando bere:   2023/2029

  • Cantina di Terlano – Alto Adige Doc. MULLER THURGAU 2022

    13,80

    “Il vitigno Müller Thurgau viene colivato nei nostri vigneti piú alti e allo stesso tempo piú ripidi. Questi sono situati a quote elevate che arrivano dai 500 fino a 900 m s.l.m. I vini ottenuti si distinguono per eleganza e tipicità, con note caratteristiche di pesca e noce moscata.”

    Vinificazione

    Vendemmia e selezione delle uve manuali. Pigiatura delicata e sfecciatura. Fermentazione lenta a temperatura controllata in cisterne d’acciaio inox. Affinamento per 5-7 mesi sui lieviti fini in fusti d’acciaio.

    Colore: giallo paglierino tenue
    Profumo: Gli aromi di pepe bianco e pompelmo, e le note di pesca matura, danno a questo vino molta armonia e un bouquet gradevolmente aromatico.
    Sapore: Dotato di una struttura equilibrata e di una spiccata acidità, questo Müller Thurgau, delicato ed elegante, sa come convincere.

     

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:   2023/2027

  • Cantina di Terlano – Alto Adige Doc. PINOT BIANCO 2022

    13,80

    Da sempre il Pinot bianco è uno dei vitigni più importanti della nostra cantina, e rispecchia molto bene il terroir che dà origine alle uve di Terlano. Vinificati in purezza, i Pinot bianchi dal gusto raffinato e soprattutto dalle note piacevolmente minerali sono uno dei nostri fiori all’occhiello.

    Vinificazione

    Vendemmia e selezione delle uve manuali. Pigiatura delicata  e sfecciatura per sedimentazione naturale. Fermentazione lenta a temperatura controllata in cisterne d’acciaio inox. Affinamento per 6-7 mesi sui lieviti fini in fusti d’acciaio.

    Colore: giallo paglierino chiaro con leggera velatura verdognola
    Profumo: Nel naso, questo Pinot bianco classico esalta le note di pera e mela fresca che s’intersecano con gli aromi di uva spina e limetta, il tutto arrotondato da sentori di camomilla e citronella.
    Sapore: Il Pinot bianco classico si presenta forte e avvincente, conquistando il palato con aromi di pera e mela cotogna, con un gusto fruttato, ma anche minerale e salato. È un vino che danza letteralmente sulla lingua, prima di stupire con la sua lunga persistenza

     

    Valutazioni: Questa annata non è ancora stata valutata.  L’annata 2021 ha ricevuto i seguenti riconoscimenti:

    • Luca Maroni  94/100
    • Robert Parker  93/100
    • Vinous  89/100
    • Wine Spectator  90/100
    • James Suckling  92/100

    Quando bere:   2023/2027

  • Cantina di Terlano – Alto Adige Doc. CHARDONNAY 2022

    13,80

    “Il vitigno internazionale Chardonnay è ormai una presenza consolidata nei vigneti di Terlano, e oltre ad arricchire il nostro uvaggio, lo vinifichiamo tutti gli anni anche in purezza, ottenendo vini di spiccata freschezza e con una componente molto interessante di frutti tropicali che li rendono abbinabili a diverse pietanze.”

    Vinificazione

    Vendemmia e selezione delle uve manuali. Pigiatura delicata e sfecciatura. Fermentazione lenta a temperatura controllata in cisterne d’acciaio inox. Affinamento per 6-7 mesi sui lieviti fini in fusti d’acciaio.

     

    Colore: giallo paglierino chiaro e scintillante
    Profumo: Il bouquet di questo Chardonnay emana sentori di frutta esotica, con note di banana, mela cotogna, frutto della passione, mango e melone, ma anche aromi di melissa.
    Sapore: Al palato, questo Chardonnay si presenta morbido e armonico, con un leggero aroma di pera, associato a sentori di frutta esotica tropicale. A tutto ciò si aggiunge una lieve nota salata e minerale, che rende questo vino morbido, conferendogli un volume assai accattivante.

     

    Valutazioni:   Questa annata non è ancora stata valutata.  L’annata 2021 ha ricevuto i seguenti riconoscimenti:

    • Robert Parker 92/100
    • James Suckling  92/100

    Quando bere:   2023/2027

  • Cantina di Terlano – Alto Adige Doc. GEWURZTRAMINER 2022

    16,40

    “Questo vitigno, che prende il nome dal villaggio vinicolo di Termeno, nella Bassa Atesina, è un caposaldo dell’assortimento dei vini bianchi prodotti in Alto Adige. Grazie alle sue componenti spiccatamente floreali e fruttate, e soprattutto ai suoi aromi intensi, questo vino riscuote molti favori, e ultimamente è abbinato sempre più spesso alle ricette asiatiche.”

    Vinificazione

    Vendemmia e selezione delle uve manuali. Pigiatura delicata e sfecciatura. Fermentazione lenta a temperatura controllata in cisterne d’acciaio inox. Affinamento per 6-7 mesi sui lieviti fini in fusti d’acciaio.

     

    Colore: giallo paglierino lucente e saturo
    Profumo: Il profumo del Gewürztraminer è accattivante, con sentori di lici e mango, ma anche di caprifoglio e chiodi di garofano. Completano il bouquet le note di petali di rosa, caratteristiche di questo vitigno.
    Sapore: La struttura aromatica inconfondibile di questo vino si ripresenta anche al palato, dove il sapore fruttato fresco e la vivace acidità, affiancati dalle note minerali, lasciano un retrogusto tondo e persistente.

     

    Valutazioni:  Questa annata non è ancora stata valutata.  L’annata 2021 ha ricevuto i seguenti riconoscimenti:

    • Robert Parker  91/100
    • James Suckling  92/100
    • Decanter  93/100

    Quando bere:   2023/2027

  • ESAURITO

    Elena Walch – Alto Adige Doc. SAUVIGNON 2022

    14,40

    TERROIR
    Vigneti con esposizione a sud-est e sud-ovest su suoli calcarei con vene sabbiose. Raccolta fatta interamente a mano.

    VINIFICAZIONE
    Le uve vengono pressate in maniera soffice ed il mosto subisce la chiarifica statica. La fermentazione avviene in serbatoi d’acciaio ad una temperatura controllata di 19°C. Il vino poi affina per alcuni mesi sui propri lieviti in contenitori inox.

    DEGUSTAZIONE
    Il Sauvignon colpisce con il suo giallo delicato dai riflessi verdognoli ed un bouquet aromatico dai sentori di uva spina matura, papaya, bacche di sambuco e delicate note erbacee. La struttura elegante e l’acidità bilanciata si fondono in un finale assolutamente invitante.

    • Potenziale di invecchiamento: 4 – 6 anni

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:   2022/2027

  • Elena Walch – Vigneti delle Dolomiti Igt. MULLER THURGAU 2022

    12,60

    TERROIR
    Vigneti esposti a sudest e sudovest tra i 350 e 650 m s.l.m. su medie altitudini
    con terreni calcarei, e vene argillose e sabbiose. Raccolta a mano.

    VINIFICAZIONE
    Le uve vengono pressate in maniera soffice ed il mosto subisce la chiarifica
    statica. Successivamente viene fermentato in serbatoi d’acciaio ad una
    temperatura controllata di 18°C. Il vino poi affina per alcuni mesi sui propri lieviti
    in contenitori inox.

    DEGUSTAZIONE
    Il Müller Thurgau si presenta in una tenue veste color giallo paglierino e colpisce
    con la sua aromaticità intrigante, le sue piacevoli note di erbe aromatiche, noce
    moscata e accenni di albicocca. La freschezza del vino conferisce gioventù e
    delicata struttura ad ogni sorso.

    • Potenziale di invecchiamento: 4 – 6 anni

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:   2022/2027

  • Elena Walch – Alto Adige Doc. CHARDONNAY 2022

    12,90

    TERROIR
    Vigneti collinari esposti a sud-est su terreni calcarei. Una sinergia di uve provenienti da terreni di media altezza fino ai 600m s.l.m. situati nella parte meridionale dell’Alto Adige. Raccolta fatta interamente a mano.

    VINIFICAZIONE
    Le uve vengono pressate in maniera soffice ed il mosto subisce la chiarifica statica. Successivamente viene fermentato in serbatoi d’acciaio ad una temperatura controllata di 20°C. Il vino poi affina per alcuni mesi sui propri lieviti in contenitori inox.

    DEGUSTAZIONE
    Lo Chardonnay incanta con il suo colore giallo brillante e con il suo fruttato bouquet dalle note esotiche di Ananas, mela matura e delicati aromi floreali. Al palato regala eleganza ed un’interessante persistenza.

    • Potenziale di invecchiamento: 4 – 6 anni

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:   2022/2027

  • Elena Walch – Alto Adige Doc. GEWÜRZTRAMINER 2022

    17,10

    Dalla culla del Gewürztraminer, con i suoi suoli leggeri caratterizzati da una forte presenza calcarea, ma anche da una vena sabbiosa e porfirica posta in profondità. Zone calde con ottima insolazione accompagnate all’imbrunire da una fresca brezza montana che dona al Gewürztraminer tipicità ed eleganza.

    Prima della fermentazione avviene una macerazione di 6 ore sulle bucce. Le uve vengono poi pressate in maniera soffice ed il mosto subisce la chiarifica statica. Successivamente viene fermentato in serbatoi d’acciaio ad una temperatura controllata di 18°C. Il vino successivamente affina per alcuni mesi sui propri lieviti in contenitori inox.

    Il Gewürztraminer sprigiona tutto il fascino dell’Alto Adige nelle sue armoniose tonalità di un giallo brillante con riflessi dorati. Le caratteristiche di questo vitigno si rispecchiano nel suo bouquet dall’intensa aromaticità, che spazia dalle note di petali di rosa, ai fiori ed alle spezie. In bocca sprigiona tutta la sua finezza con una fresca corposità, armoniosa eleganza e finale intenso.

    CONSIGLI DI ABBINAMENTO
    Eccellente come aperitivo in una sera d’estate, trova il suo abbinamento ideale anche in piatti speziati, formaggi intensi e preparazioni a base di crostacei o grigliate di pesce.

    Potenziale d’invecchiamento: 4 – 6 anni.

    Valutazioni:  Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:   2022/2027

     

  • Elena Walch – Alto Adige Doc. PINOT BIANCO 2022

    12,90

    TERROIR
    Vigneti con forte pendenza composti da terreni leggeri con tessiture calcaree e
    porfiriche. Un’interessante sinergia si crea tra la freschezza dei terreni posti in
    altitudine fino ai 900 m s.l.m. e le zone più calde ad un’altezza media di 250m
    s.l.m. Raccolta a mano con cernita attenta.

    VINIFICAZIONE
    Le uve vengono pressate in maniera soffice ed il mosto subisce la chiarifica statica.
    Successivamente viene fermentato in serbatoi d’acciaio ad una temperatura
    controllata di 20°C. Il vino poi affina per alcuni mesi sui propri lieviti in contenitori
    inox

    DEGUSTAZIONE
    I brillanti riflessi giallo paglierino del Pinot Bianco rivelano un delicato bouquet,
    che spazia dalle note fruttate di mela ad un delicato sentore di erbe. Al palato
    colpiscono la sua elegante pienezza, la mineralitá e la vivace acidità che sfocia in
    persistente freschezza.

    • Potenziale di invecchiamento: 4 – 6 anni

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:   2022/2027

  • Cantina di Terlano – Alto Adige Doc. NOVA DOMUS Terlaner Riserva 2019

    43,30

    “Il rudere del castello Casanova, riportato per la prima volta in un documento del 1206, si erge maestoso alle porte di Terlano. Altrettanto imponente e complesso si presenta il nostro nobile uvaggio di Pinot bianco, Chardonnay e Sauvignon blanc. Questo Terlaner classico ricalca tutti i pregi della sua zona di produzione, e si presenta come vino vigoroso, ricco di sfaccettature e impreziosito da note minerali. Esprime pienamente tutto il suo potenziale solo dopo molti anni d’invecchiamento in bottiglia.”

    Vinificazione

    Vendemmia e selezione delle uve manuali. Pigiatura delicata a grappolo intero e sfecciatura per sedimentazione naturale. Fermentazione lenta a temperatura controllata in botti di legno grandi (30 hl). Fermentazione malolattica parziale (solo per le uve Pinot bianco e Chardonnay), e affinamento per 12 mesi sui lieviti fini in botti di legno grandi . Assemblaggio tre mesi prima di imbottigliare.

    “Giallo paglierino brillante e luminoso. Al naso è caratterizzato da un bel profumo di mela, qualche noce, note di pietra focaia in sottofondo, si mostra ancora molto giovane. Al palato fiorisce alla grande, cremoso e denso, molta frutta dolce, cera d’api sul finale, profondità e complessità.” FALSTAFF

    “Naso di frutteto/frutta tropicale e spezie. Al palato è pesante, con una moderata freschezza e un’ampia concentrazione di frutta. Finale lungo e pietroso.” DECANTER

    “Il Terlaner Riserva Nova Domus 2019 si apre lentamente nel bicchiere, ma vale la pena aspettare: un delicato mix di bei fiori primaverili, ardesia bagnata, pera schiacciata e note di scorza di lime si levano dal bicchiere. Al tatto è setoso e rotondo. L’acidità e i minerali stimolano l’espressione, mentre le spezie saporite e i ricchi frutti di frutteto si sviluppano sul palato. C’è un’incredibile dimensione e densità giovanile, il tutto in uno stato armonioso, mentre il 2019 si chiude con una struttura leggera e una penetrante intensità agrumata che persiste. C’è molto di più sotto la superficie qui, che solo la cantina può sbloccare. Uno straordinario Nova Domus.” VINOUS

    “La Cantina Terlano 2019 Alto Adige Terlano Riserva Nova Domus è un blend di 60% Pinot Bianco, 30% Chardonnay e 10% Sauvignon Blanc. Il bouquet è stratificato e ricco di frutta di frutteto e albicocca, e naturalmente anche di quelle note minerali polverose che esprimono così bene le Dolomiti italiane. Questo vino promette una lunga e interessante evoluzione in bottiglia.” ROBERT PARKER

    “Naso incredibilmente profondo e complesso con una tonnellata di ananas e agrumi canditi, oltre a note di pepe bianco, camomilla e verve. Al palato è tanto concentrato quanto altamente strutturato, ma energico, con un’energia che guida il finale estremamente intenso e concentrato di roccia e erbe selvatiche. La migliore annata di questo vino! Una cuvée di pinot bianco, chardonnay e sauvignon blanc con una storia che risale al 1893.” JAMES SUCKLING

    “Risultato di una selezione delle migliori uve Pinot Bianco, Chardonnay e Sauvignon, in un blend mozzafiato. Al naso è compatto e teso, con sentori di cedro candito, eucalipto e chiusura leggermente ammandorlata. In bocca colpisce per la raffinata sapidità e il finale fresco e agrumato.” LUCA GARDINI

    Valutazioni: 

    • Doctor Wine:96 punti
    • Luca Gardini:96+ punti
    • Robert Parker:95+ punti
    • Vinous:94+ punti
    • James Suckling:96 punti
    • Decanter:93 punti / medaglia d’argento
    • Falstaff:96 punti

    Quando bere:   2022/2036

  • Cantina di Terlano – Alto Adige Doc. “VORBERG” Pinot Bianco Riserva 2019

    29,90

    “Sul versante meridionale del Monzoccolo, nel territorio DOC di Terlano, sono situati dei vigneti soleggiati e ripidi dove, ad un altitudine tra i 450 e 650 metri s.l.m., viene coltivato un pinot bianco emozionante.  Questo vino sostanzioso e oltremodo complesso colpisce in modo particolare con la sua mineralità, la sua notevole capacità di sviluppo e sottolinea così la potenzialità di questa varietà.”

    Vinificazione

    Vendemmia e selezione delle uve manuali. Pigiatura delicata a grappolo intero e sfecciatura per sedimentazione naturale. Fermentazione lenta a temperatura controllata in botti di rovere grandi (70 & 30 hl). Fermentazione malolattica e affinamento per 12 mesi sui lieviti fini nelle botti di legno tradizionali.

     

    “Giallo paglierino brillante con delicati riflessi verdognoli. Nobile naso di belle pomacee, agrumi canditi, riverbero di nocciole fini. Al palato è elegante e con una fine cremosità, si apre molto salato e con un’acidità impetuosa, un bel gioco equilibrato, rimane a lungo.” FALSTAFF

    “Un pinot bianco secco molto profondo e concentrato che sta appena iniziando a dare il meglio di sé. Splendido equilibrio tra ricchezza cremosa e carattere delicatamente tostato e di pera caramellata. Acidità modesta, ma così tanta energia minerale che non si pensa nemmeno per un secondo alle dimensioni del vino (14%). Finale estremamente lungo e setoso.” JAMES SUCKLING

    “Sottile rovere, pera Williams matura, ananas, fiori primaverili e bouquet gessoso. Il palato è pieno e succoso, con un’intensità impressionante di sapori di frutta matura, sottolineati da un’acidità croccante, un alcol ben integrato e un lungo finale minerale. Ora è super, e non cadrà presto. Notevole.” DECANTER

    “Il Pinot Bianco Riserva Vorberg 2019 ha un tocco esotico, mescolando ricche note di crema pasticcera alla vaniglia con fiori bianchi, pere schiacciate e note di spezie dolci. È setoso e profondamente strutturato, con onde cremose di frutti di bosco maturi che attraversano il palato, pur lasciando minerali salini che creano una sensazione più tattile. Il 2019 si presenta come un anno denso e stratificato, ma con un equilibrio perfetto e un aspro riverbero di agrumi che aggiunge energia. Finisce lungo e leggermente strutturato, lasciando il palato completamente rinfrescato. Oggi è solo un bambino, ma è pieno di potenziale. Ho assaggiato il Vorberg da una bottiglia appena aperta e da una aperta da due giorni senza alcun segno di declino.” VINOUS

    “Questo è un vino splendido e uno dei miei bianchi preferiti dell’anno. La Cantina Terlano 2019 Alto Adige Terlano Pinot Bianco Riserva Vorberg ha una consistenza morbida e ricca. I suoi aromi sono ben integrati ed equilibrati, a partire dalla pera e dalla mela croccante fino alla salvia, allo zafferano e a una nota speziata di liquirizia bianca. Tuttavia, il protagonista principale è la definizione minerale che incornicia questo delizioso bianco.” ROBERT PARKER

    “La versione di Rudi Kofler del Pinot Bianco, dai vigneti di Vorberg situati sopra i 900 metri in grado di dare una maestosa spinta sapida. Il naso è impetuoso, con note di pesca gialla, begonia, poi maggiorana. La bocca è tesa, sapida, persistente, con ritorno di frutta gialla sul finale.” LUCA GARDINI

     

    Valutazioni:     Doctor Wine  94/100   Luca Maroni  93/100   Luca Gardini  97/100   Robert Parker  95/100

    Vinous  95/100    James Suckling   95/100   Decanter  95/100 / medaglia d’oro   Falstaf   93/100

    Quando bere:   2022/2034

  • ESAURITO

    Elena Walch – Alto Adige DOC. “BEYOND THE CLOUDS“ 2014 Argentum Bonum

    113,00

    ARGENTUM BONUM

    La famiglia Walch, è proprietaria di una baita, sita in una splendida zona trentina, ad alta quota. Un giorno in questa baita, trovarono delle casse dei loro vini, dimenticate e di annate molto vintage. Pensarono che quei vini, ormai vecchi, non avessero più le qualità organolettiche e di struttura, ma decisero comunque (l’avremmo fatto anche noi)  di stapparle e assaggiarle. Con grande stupore si accorsero che erano in splendida forma e addirittura avevano acquisito profumi e sapori sconosciuti alle stesse etichette omonime di annate correnti.                     Con questa esperienza decisero di far maturare in una vecchia miniera d’argento in disuso, a 2000 mt. s.l.m., una piccola parte selezionata dei loro vini. In assoluta mancanza di luce, ad una temperatura di cava costante di 7°C, ed una umidità del 95%. Oltre ai già accennati vantaggi, un fattore ormai dimostrato molto importante è dato dalla pressione d’aria estremamente bassa che si trova in questa miniera, la più alta d’Europa, la quale influenza positivamente il processo di maturazione di questi vini, donando loro lunga giovinezza.

    Lo Chardonnay fa da padrone in questo uvaggio. La data della raccolta delle diverse uve la cui percentuale può variare leggermente da anno in anno, viene determinata dalla maturazione ottimale dello Chardonnay. Essendo un uvaggio, la raccolta e la lavorazione di tutte le uve avviene insieme e nello stesso giorno. Dopo la fermentazione in barrique viene eseguito settimanalmente una battonage per 3 mesi. Il vino matura in barrique francesi per 10 mesi, e affina in bottiglia per cinque anni in miniera

     

    Di un color giallo dorato brillante. Al naso è elegante e stratificato con un esordio fruttato improntato alla frutta esotica e tropicale, con accento sull’ananas, accompagnato da note floreali di petali di rosa ed un finale tostato.
    In bocca è ampio, elegante e complesso, con grande morbidezza al palato bilanciata da un’acidità viva e fragrante oltre ad una notevole sapidità. Persistenza aromatica ottima.

     

    Valutazioni:  Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:   nd.

     

  • Elena Walch – Alto Adige Doc. GEWÜRZTRAMINER VIGNA “KASTELAZ“ 2014 Argentum Bonum

    65,60

    ARGENTUM BONUM

    La famiglia Walch, è proprietaria di una baita, sita in una splendida zona trentina, ad alta quota. Un giorno in questa baita, trovarono delle casse dei loro vini, dimenticate e di annate molto vintage. Pensarono che quei vini, ormai vecchi, non avessero più le qualità organolettiche e di struttura, ma decisero comunque (l’avremmo fatto anche noi)  di stapparle e assaggiarle. Con grande stupore si accorsero che erano in splendida forma e addirittura avevano acquisito profumi e sapori sconosciuti alle stesse etichette omonime di annate correnti.                     Con questa esperienza decisero di far maturare in una vecchia miniera d’argento in disuso, a 2000 mt. s.l.m., una piccola parte selezionata dei loro vini. In assoluta mancanza di luce, ad una temperatura di cava costante di 7°C, ed una umidità del 95%. Oltre ai già accennati vantaggi, un fattore ormai dimostrato molto importante è dato dalla pressione d’aria estremamente bassa che si trova in questa miniera, la più alta d’Europa, la quale influenza positivamente il processo di maturazione di questi vini, donando loro lunga giovinezza.

    Invecchiamento su fecce per alcuni mesi, per poi subire una seconda maturazione di 4 anni in bottiglia.

    Di un color giallo dorato intenso. Al naso è ampio, avvolgente, ricco di sfumature che si susseguono continue con note floreali di petali di rosa e fruttati con accento sui litchies a far da preludio a frutta secca con miele arricchita da cannella e chiodi di garofano.
    In bocca è equilibrato, aromatico, con una dolcezza perfettamente bilanciata dall’ottima acidità. Aromi di frutta secca e frutta matura per un finale lungo e persistente.

     

    Valutazioni:  Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:   2022/2029

     

  • Elena Walch – Alto Adige Bianco Doc. Grande Cuvée “BEYOND THE CLOUDS“ 2020 Magnum

    122,20

    I vini Grande Cuvée nascono dall’idea di attingere alle migliori uve di ogni annata attraverso una rigorosa selezione di determinate parcelle. La meticolosa selezione delle uve e il periodo di vendemmia sapientemente scelto, sono fondamentali per la qualità.

    Vitigno: il meglio dei nostri vini bianchi con prevalenza di Chardonnay

    Lo Chardonnay fa da padrone in questo uvaggio. La data della raccolta delle diverse uve la cui percentuale può variare leggermente da anno in anno, viene determinata dalla maturazione ottimale dello Chardonnay. Essendo un uvaggio, la raccolta e la lavorazione di tutte le uve avviene insieme e nello stesso giorno. Dopo la fermentazione si esegue settimanalmente una “battonage” per 3 mesi. Il vino matura nelle barrique francesi per ca. 10 mesi e segue un ulteriore affinamento in bottiglia per almeno 6 mesi.

    Dall’intenso giallo brillante la Grande Cuvée “Beyond the Clouds” si rivela in tutta la sua complessità già al naso, dove spazia dalle complesse sfumature aromatiche con note di fiori bianchi e nuance di frutta a nocciolo e di ananas per sposarsi con sentori minerali. Complesso e raffinato, si presenta al palato con una delicata nota di legno; finezza e forza affascinanti con un grande potenziale accompagnano il fresco finale

    Valutazioni:    Non ci sono ancora valutazioni critiche per questa annata

    Quando bere:   n.d.

     

  • Elena Walch – Alto Adige Bianco Doc. Grande Cuvée “BEYOND THE CLOUDS“ 2020

    50,20

    I vini Grande Cuvée nascono dall’idea di attingere alle migliori uve di ogni annata attraverso una rigorosa selezione di determinate parcelle. La meticolosa selezione delle uve e il periodo di vendemmia sapientemente scelto, sono fondamentali per la qualità.

    Vitigno: il meglio dei nostri vini bianchi con prevalenza di Chardonnay

    Lo Chardonnay fa da padrone in questo uvaggio. La data della raccolta delle diverse uve la cui percentuale può variare leggermente da anno in anno, viene determinata dalla maturazione ottimale dello Chardonnay. Essendo un uvaggio, la raccolta e la lavorazione di tutte le uve avviene insieme e nello stesso giorno. Dopo la fermentazione si esegue settimanalmente una “battonage” per 3 mesi. Il vino matura nelle barrique francesi per ca. 10 mesi e segue un ulteriore affinamento in bottiglia per almeno 6 mesi.

    Dall’intenso giallo brillante la Grande Cuvée “Beyond the Clouds” si rivela in tutta la sua complessità già al naso, dove spazia dalle complesse sfumature aromatiche con note di fiori bianchi e nuance di frutta a nocciolo e di ananas per sposarsi con sentori minerali. Complesso e raffinato, si presenta al palato con una delicata nota di legno; finezza e forza affascinanti con un grande potenziale accompagnano il fresco finale

    Valutazioni:    Non ci sono ancora valutazioni critiche per questa annata

    Quando bere:   n.d.

     

  • Elena Walch – Alto Adige Doc. PINOT BIANCO VIGNA “KRISTALLBERG“ 2019

    21,10

    Pressatura soffice delle uve, con seguente decantazione statica del mosto. Fermentazione in botti d’acciaio a temperatura controllata di ca. 20°C. Un terzo del mosto fermenta e matura in barrique francesi per 5 mesi. Dopo il travaso di fine fermentazione il vino rimane a lungo sui lieviti. Prima dell’imbottigliamento avviene l’assemblaggio.

    Il Pinot Bianco “Kristallberg” si presenta con molte sfaccettature e grande mineralità. Colpisce per il suo fresco e chiaro giallo paglierino ed il bouquet di aromi di pere fresche e frutta a polpa bianca unito alle note speziate di noci verdi e leggeri aromi minerali e fumè. Convincono al palato eleganza e sapidità, oltre ad una vivacità giovanile e stimolante unite ad un gioco affascinante di acidità. Un vino di grande fascino.

    • Potenziale d’invecchiamento: 3 – 6 anni
    • Consigli per l’abbinamento ed il corretto servizio: Servire fresco ma non ghiacciato, a 12 – 14 °C Si abbina bene e con versatilità a molte preparazioni a base di verdure e di pesce. L’acidità vivace e ben bilanciata del vino e la ricca gamma aromatica lo rendono ideale anche come aperitivo.

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:   No info

  • Elena Walch – Alto Adige Doc. GEWÜRZTRAMINER VIGNA “KASTELAZ“ 2019

    30,60

    La Vigna “Kastelaz”, grazie alla sua esposizione rivolta verso sud, è tra le più esclusive della regione. È uno straordinario e ripido vigneto che si affaccia sul paese vinicolo di Tramin. Una „Vigna“ è un’ulteriore menzione geografica aggiuntiva; la parola descrive un vigneto singolo rigorosamente definito e limitato cartograficamente. A causa della sua spiccata pendenza, che tocca i 63°, Kastelaz è disposto su strette
    terrazze e gode di un’esposizione completamente a sud – una vera rarità in Alto Adige. È una collina di origine postglaciale, composta da strati di leggero terreno calcareo, con venature di sabbia e strati rocciosi di granito e porfido. Anche le caratteristiche microclimatiche sono
    ricche di contrasti: i grappoli d’uva possono godere del caldo e della diretta esposizione al sole durante il giorno, del forte vento pomeridiano ed essere poi rinfrescati dalle basse temperature montane notturne. Qui, tra i 330 ed i 380 metri sul livello del mare, da vigne a bassissima resa, nascono due dei vini di punta di Elena Walch: il Gewürztraminer Vigna „Kastelaz“ ed il Merlot Riserva Vigna „Kastelaz“

    Il Gewürztraminer Vigna “Kastelaz” appartiene all’elite dei Gewürztraminer a livello internazionale. Si presenta con un intenso giallo dorato ed un bouquet seducente di estrema complessità: elegante e minerale con aromi di rosa, lychee e un tocco di miele d’acacia sullo sfondo. Un nettare che con la sua complessità convince anche al palato: struttura elegante, gioco di acidità stimolante, freschezza armoniosa e speziata con un intenso finale aromatico. Un vino di grande finesse e di carattere.

    • Potenziale d’invecchiamento: 3 – 10 anni
    • Consigli per l’abbinamento ed il corretto servizio: Leggermente freddo a 11-13°C Molluschi, scampi e aragoste, piatti della cucina orientale e formaggi erborinati

    Valutazioni:  Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:   No info