• E. Pira & Figli Chiara Boschis – BARBERA D’ALBA SUPERIORE DOC. 2021

    24,80

    Il nostro Barbera d’Alba Superiore deriva dalla vinificazione di uva Barbera, proveniente da vigneti di nostra proprietà. Si tratta di vigneti impiantati su terreni Elveziani, che conferiscono struttura ed eleganza esaltata da un affinamento in legno di circa 1 anno . Il colore è rosso rubino intenso, tendente al violaceo e al purpureo. Al naso si avvertono sentori vinosi di frutti rossi e neri come la ciliegia,la prugna e la mora. Il palato risulta pieno e robusto con gradevole sapore dei tipici frutti rossi e neri, e piacevole sensazione di freschezza.

    Invecchiamento: Affinamento di circa 16 mesi in barriques di rovere francese di secondo passaggio e circa 2/3 mesi in bottiglia.

    Rubino intenso e luminoso, al naso tanti frutti di bosco freschi e concentrati, molto elegante, al palato accentuata acidità nell’approccio, che poi lascia il posto a un tannino fine, lungo e succoso nel finale. INFO WINE IN CITY

    Valutazioni:   Non ci sono valutazioni critiche per questa annata

    Quando bere=  2024/2033

     

  • E. Pira & Figli Chiara Boschis – LANGHE NEBBIOLO DOC. 2021

    28,70

    Dal più importante vitigno della Langa nasce un vino che è un’introduzione al Re dei Vini. L’uva proviene da un vigneto dedicato e dalle cosiddette fasce di rispetto: filari confinanti con vigneti non Biologici di altri produttori. Si presenta con un colore rosso rubino, tendente al granato e con riflessi viola. Al naso sentori dolci e fruttati. In bocca tannini non invadenti e bilanciati dall′acidità.

    Piras Langhe Nebbiolo è un vino grande e ricco che profuma di ciliegie scure, fragole, tabacco e spezie. Il sapore cremoso è luminoso e ampio al palato con un finale mirato. SUPERIORE.DE

    “Un rosso succulento trafitto da un fascio di ciliegia, con accenti di terra, fieno baciato dal sole e liquirizia. Strutturato saldamente, con un finale lungo e tattile.”  WINE SPECTATOR

    Valutazioni:   Wine Spectator   91/100

    Quando bere=  2024/2034

     

     

  • Brancaia – Rosso Toscana IGT. “TRE” 2021(BIO)

    15,00

    3 UVE, 3 TENUTE

    TRE sta per i suoi tre vitigni Sangiovese, Merlot e Cabernet Sauvignon oltre che per i suoi tre vigneti toscani (Maremma, Castellina e Radda in Chianti). L’assemblaggio è dominato dal Sangiovese con il 70% ma anche Merlot e Cabernet Sauvignon portano il loro fascino con il 15% ciascuno. Questo vino di buona struttura e di medio corpo matura per dodici mesi prima di essere imbottigliato. Due terzi dell’espansione avviene in tonneaux francesi e uno in cemento. Questa cuvée elegante e ben strutturata offre un grande piacere di bere ora o dopo e si abbina bene a ogni cucina. “Non esiste vino entry-level migliore di questo”, afferma Monica Larner (per Robert Parker) con riferimento al TRE 2014. E James Suckling afferma: “Davvero delizioso, davvero succoso, con meravigliosi aromi di frutti rossi”.

    “Il Tre 2021, frutto di un blend di vigneti del Chianti Classico e della Maremma, è un vino succoso e pieno di gusto da gustare nei prossimi anni. Frutti scuri e succosi, moca, spezie e cuoio nuovo sono in bella mostra. Questo rosso vivace è una delizia assoluta.” VINOUS

    “Puro, con aromi e sapori di ciliegie, lamponi, rose, minerali e leggere erbe selvatiche. Morbido ed elegante, con una presa ampia ma ben integrata sul finale.” WINE SPECTATOR

    “Rosso rubino intenso, con leggere schiarite ai bordi. Al naso molta viola, qualche ciliegia e lampone. Al palato decisamente succoso, agile, animato, grande gioco di tannini e acidità, finale goloso e persistente.” FALSTAFF

    “Aromi di more mature e gelsi con fiori blu e note di rosmarino secco. Anche un po’ di terra secca. Corpo medio-pieno con tannini cremosi e struttura gessosa. Succoso e vivace.” JAMES SUCKLING

     

     

    Valutazioni:  Antonio Galloni/Vinous  90/100      Falstaff   92/100     James Suckling  93/100        Wine Spectator   90/100

    Quando bere:   2023/2028

     

  • La Brancaia – CHIANTI CLASSICO DOCG. 2021 (BIO)

    15,90

    Il Chianti Classico – l’unico vino rosso Brancaia prodotto senza legno – rende omaggio al nostro terroir. Questo Sangiovese monorigine affascina per la sua leggerezza e le sue fini note di ciliegia – aromi tipici del Sangiovese. Dopo dodici mesi di affinamento in acciaio e cemento, questo vino offre un grande piacere di bere in tenera età. È un bellissimo Chianti con una semplicità accattivante. Anche qui ci piace lasciare che Monica Larner (Robert Parker) abbia voce in capitolo. Ha scritto sul Chianti Classico 2014: “La Brancaia è nota principalmente per i suoi eccellenti risultati con vitigni internazionali, ma riesce anche a produrre Sangiovese di prima qualità”.

    “Il Chianti Classico 2021 è meraviglioso. Fresco, vibrante e meravigliosamente sfumato, il 2021 offre un profilo classico del Sangiovese di frutti rossi schiacciati, cedro, tabacco da pipa dolce e spezie. Il 2021 è di medio corpo e rappresenta una buona scelta per gli anni a venire.” VINOUS

    “Il Brancaia 2021 Chianti Classico biologico mostra aromi di frutta matura, confettura di more e persino note di pomodoro secco. Un’espressione vellutata e morbida con una bocca piena e di medio corpo.” WINE ADVOCATE

    “Rubino brillante e ricco. Naso finemente marcato con note di ciliegie fresche e chiodi di garofano. Al palato è rotondo e morbido, con un bel frutto di ciliegia matura, tannini fini e buona bevibilità.” FALSTAFF

    “Sottile carattere a frutti rossi con sfumature di liquirizia rossa, buccia d’arancia e terra secca. Pulito ed equilibrato con corpo medio e struttura tannica gessosa. Croccante e vivace con un finale saporito e minerale.” JAMES SUCKLING

     

    Valutazioni:        Robert Parker   91/100         Falstaff   92/100
                                               Antonio Galloni/Vinous  90/100     James Suckling  93/100
    Quando bere:  2022/2030

     

  • Giacomo Fenocchio – LANGHE DOC. NEBBIOLO 2021

    17,90
    Le uve vengono raccolte nelle diverse parcelle, che sommate ricoprono una superficie di 2 ettari circa, per un totale di 12000 bottiglie prodotte. Fermentazione alcolica in acciaio, 6 mesi di affinamento in inox e 6 mesi in botte grande di legno permettono a questo Nebbiolo di esprimersi con armonia e coerenza, mettendo sempre il frutto in primo piano.
    Il colore è un rosso rubino intenso con riflessi granati e un profumo intenso e fruttato di prugna e ciliegia. Il sapore è secco di buon corpo, tannini ben equilibrati e armonico con sentori di liquirizia, rosa e gudron

    Valutazioni:   No info

    Quando bere:   No info

     

  • Giacomo Conterno – Barbera d’Alba DOC. “VIGNA FRANCIA” 2021

    64,40

    Questa Barbera d’Alba prende vita dal vigneto Francia, il cru più meridionale di Serralunga assieme ad Arione: quel vigneto che dà vita all’eterno Monfortino. Dopo 20 mesi di botte e da un vigneto caratterizzato da una spiccata mineralità e personalità, nasce una delle Barbera più rappresentative del territorio. Un altro piccolo grande capolavoro di Roberto Conterno.

    Calice color rosso rubino profondo, denso. L’olfatto è cesellato da nuances scure di amarene, violetta e lavanda e da profumi delicati di grafite e di affumicatura. Bocca fortemente minerale, caratteristica del cru Francia. Sorso energico, persistente, vibrante. La spiccata acidità e la meravigliosa struttura alcolica rendono questa Barbera particolarmente longeva. Finale elegante su armoniose note floreali

    Valutazioni: Non ci sono ancora valutazioni critiche per questa annata

    Quando bere:  No info

  • ESAURITO

    Cascina Cà Rossa – Roero Arneis Docg. “MERICA” 2021

    8,40

    Il MERICA è prodotto con l’Arneis, un vitigno autoctono piemontese originario del Roero. Il vino è di colore giallo paglierino con riflessi verdolini. Vinificato e affinato in acciaio, il vino è fresco e beverino. Il suo bouquet floreale e fruttato lo rende delicato e gradevole. Al naso si ritrovano infatti tenui sentori di fiori bianchi, gialli e note di frutta fresca quali pesca, melone e papaya, mentre in bocca, la sapidità spiccata tipica del vitigno ne sottolinea la sua persistente mineralità.

    ABBINAMENTO
    Eccellente come aperitivo ma si abbina molto bene ad antipasti di pesce, a minestre di cereali e verdure e primi piatti di mare. Da provare anche con tomini, robiola alla griglia e formaggi freschi.

    Quando bere: 2022/2025

  • Cantina di Terlano – Alto Adige Doc. QUARZ 2021

    53,90

    Con la stessa eleganza degli inserti di quarzo che fanno risplendere il porfido vulcanico di Terlano, la nostra selezione di Sauvignon dimostra di saper fare onore al proprio nome. Fra le sue peculiarità spiccano la struttura raffinata, la profondità e il retrogusto salato, che impreziosiscono questo nobile vino bianco, ormai assurto a fama internazionale.

    Vinificazione

    Vendemmia e selezione delle uve manuali. Pigiatura delicata a grappolo intero e sfecciatura per sedimentazione naturale. Fermentazione lenta a temperatura controllata e affinamento per 9 mesi sui lieviti fini, in parte in botti di legno grandi (50%) e in parte in fusti d’acciaio inox (50%). Assemblaggio tre mesi prima di imbottigliare.

    Colore: giallo verdolino scintillante
    Profumo: Il bouquet di questo Sauvignon si presenta esotico e accattivante, con molteplici note fruttate di mango, papaya, limetta e pompelmo rosso, ma anche aromi di erbe come la citronella, la melissa, la menta e il tè verde. Inoltre, si avvertono un sentore di uva spina e velature minerali di pietra focaia.
    Sapore: Al palato si coglie un gioco interessante fra gli aromi fruttati e le note delicatamente minerali, che si fondono in un sapore armonicamente pieno che diventa deciso e persistente nel retrogusto.

    Il Sauvignon Bianco più famoso d’Italia, che prende il nome dalle scaglie di quarzo della roccia porfirica vulcanica di Terlano, è all’altezza del suo nome. Giallo-verde scintillante. Filigranato, delicatamente profumato di pompelmo, pesca, miele e papaya verde. Il Quarzo è teso e preciso, con una consistenza carnosa e cremosa, grande profondità e un meraviglioso finale minerale-salato. Da avere e da assaggiare! INFO WINE IN CITY

    “La nostra selezione di Sauvignon, a cui è stato dato un nome davvero significativo, è filigranata come le sottili incrostazioni di quarzo nella roccia porfirica vulcanica di Terlano. Caratteristiche del quarzo sono la consistenza fine e la profondità, nonché un riverbero salino, che nel frattempo hanno portato questo nobile vino bianco alla notorietà internazionale.” RUDI KOFLER, KELLERMEISTER TERLAN

     

    Valutazioni:    Questa annata non è ancora stata valutata. L’annata 2020 ha ricevuto i seguenti riconoscimenti:

    • Veronelli   93/100
    • Doctor Wine   95/100
    • Luca Gardini 95/100
    • Robert Parker   94/100
    • Vinous   93+/100
    • Wine Spectator  93/100
    • James Suckling   95/100
    • Decanter  96/100 / medaglia d’oro
    • Falstaff   95/100

    Quando bere:   2023/2034

  • Cantina di Terlano – Chardonnay Alto Adige Doc. KREUTH 2021

    20,80

    Il Kreuth Chardonnay si distingue per la sua bilanciata acidità, la struttura cremosa e gli aromi eleganti. È grazie alla sua complessità e a una nota minerale che questo Chardonnay, coltivato nel territorio DOC di Terlano, è dotato di una grande longevità.

    Vinificazione

    Vendemmia e selezione delle uve manuali. Pigiatura delicata e sfecciatura per sedimentazione naturale. Fermentazione lenta a temperatura controllata in botti di rovere grandi (30 hl). Fermentazione malolattica parziale e affinamento per 10 mesi sui lieviti parte in fusti d’acciaio inox (50%) e in parte in botti di legno grandi (50%).

    Colore: giallo paglierino scintillante e accattivante
    Profumo: Il profumo di questo vino si distingue per le componenti di frutta esotica, come la maracuja, l’averrhoa carambola e gli agrumi. A queste si affianca una nota di pietra focaia dai tratti aromatici e minerali che completa il bouquet.
    Sapore: Al palato questo vino dimostra la sua importanza. Accattivante, con una struttura flessibile e compatta. I suoi sentori speziati, minerali e succosi conferiscono al vino un forte carattere del terroir.

    Valutazioni:  Questa annata non è ancora stata valutata.  L’annata 2020 ha ricevuto i seguenti riconoscimenti:

    • Veronelli  92/100
    • Robert Parker  93/100
    • Vinous  91/100
    • James Suckling  93/100
    • Falstaff  92/100

    Quando bere:   2023/2029

  • G. D. Vajra – BARBERA D’ALBA DOC. 2021

    14,80

    La Barbera d’Alba DOC di Vajra nasce da vigneti di proprietà coltivati su un’ampia gamma di terroirs. Lunghe e delicate macerazioni seguite da un periodo di affinamento in cantina, permettono a questa varietà di esprimersi in tutta la sua fragranza. L’annata 2018 svela tutta la bellezza di questa varietà: energia, succosità e l’eleganza del velluto tra note di ribes nero, anice e spezie dolci.

    Affinamento: La Barbera d’Alba 2018 è stata affinata per circa 14 mesi principalmente in acciaio inossidabile, prima di essere travasata e assemblata.

    Valutazioni:   non ci sono ancora valutazioni critiche per questa annata

    Quando bere:  2022/2027

     

  • G. D. Vajra-Barbera d’Alba DOC. Superiore VIOLA DELLE VIOLE 2021 (BIO)

    24,00

    La Barbera d’Alba Superiore di Vajra è un vino rosso piemontese dalla personalità corposa e intensa, proveniente da due importanti cru della cantina. Il profilo aromatico è composto da frutti rossi maturi, sottobosco e terra con richiami al mondo floreale e speziato. Il gusto è ampio e profondo, muscoloso e potente, circondato da tannini eleganti e ben integrati

    Affinamento: 22 mesi in botti da 25hL di rovere Slavonia e qualche pièce di secondo passaggio

    Valutazioni:   non ci sono ancora valutazioni critiche per questa annata

    Quando bere:  2022/2032

     

  • G. D. Vajra-LANGHE DOC. NEBBIOLO 2021

    16,80

    Il sogno dell’azienda Vajra è produrre un Langhe DOC Nebbiolo che sia puro negli aromi, trasparente nell’espressione varietale e complesso. L’uva è vendemmiata, quando possibile, nelle prime ore del giorno. La macerazione è lunga ed estremamente delicata, per preservare la freschezza e l’energia del vino.                                                                                                                                                              AFFINAMENTO: Il nostro Langhe Nebbiolo affina in media dagli 8 ai 14 mesi, a seconda dell’annata, così da rispettare l’unicità. La maggior parte dell’affinamento avviene in tini di acciaio inossidabile, con una piccola parte del vino che affina in botti di rovere neutro solo quando necessario.

    Valutazioni:   non ci sono ancora valutazioni critiche per questa annata

    Quando bere:  2022/2027

     

  • ESAURITO

    Giacosa Fratelli – Barbera d’Alba DOC. “BUSSIA” 2021

    12,20

    Dalla sottozona Bussia, nei terreni della Cascina Canavere nel comune di Monforte, hanno origine le uve di questo vino. Fermenta con le bucce e si affina in botti da 60 ettolitri.

    Il colore rosso rubino, la freschezza dei sentori di frutta e di pasticceria, il gusto lineare e sapido rendono questo vino raffinato ed elegante.

    Colore: rosso rubino intenso.
    Profumo: vinoso, intenso, fruttato.
    Sapore: asciutto, fresco in bocca per l’acidità; invecchiando si affina ed armonizza le proprie caratteristiche.

    Valutazioni:      Non ci sono ancora Valutazioni per  questa annata.

    Quando bere:  No info

  • ESAURITO

    CONTERNO Fantino – Nebbiolo Langhe DOC. “GINESTRINO” 2021

    19,70

    Il Nebbiolo “Ginestrino” di Conterno Fantino è un’espressione tipica e tradizionale delle Langhe. Grazie ad un affinamento in legno piuttosto breve e a un’accurata vinificazione, esprime tutta l’eleganza, la freschezza e l’estrema piacevolezza di beva del Nebbiolo giovane. Al naso regala profumi delicatamente floreali, aromi di piccoli frutti a bacca rossa impreziositi da un tocco di spezie. Il sorso è scattante, fresco e fruttato, con aromi fragranti e finale di buona persistenza gustativa. La vendemmia manuale delle uve ha inizio verso metà ottobre e la fermentazione si svolge in vinificatori orizzontali in acciaio, con una macerazione sulle bucce piuttosto breve, della durata di 6-8 giorni. La successiva maturazione avrà luogo poi in barrique di rovere francese di secondo passaggio per 10 mesi e completa l’affinamento con qualche mese in bottiglia prima della messa in vendita.

    Valutazioni:  Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:  2022/2026

  • CONTERNO Fantino – Barbera d’Alba DOC. “VIGNOTA” 2021

    16,30

    Con la Barbera d’Alba “Vignota”, la cantina Conterno Fantino dimostra di saper pienamente conoscere quella che è una tra le più importanti varietà vitate piemontesi. Equilibrata, ricca e generosa, questa Barbera, dopo la fermentazione, riposa per dieci mesi in barrique di secondo passaggio. Offre garanzie e propone belle sensazioni organolettiche, tanto al naso quanto al palato.

    Affinamento:  10 mesi in barrique di secondo passaggio

    Rosso rubino intenso il colore. Amarena e more mature aprono l’olfattiva, che poi si sviluppa su sentori di cuoio, di tabacco e di salvia. La bocca è morbida e gustosa, gradevolmente sapida, fresca e finemente tannica. Buona la persistenza.

    Valutazioni:      Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:  dal 2022

  • Bruno Giacosa – ROERO ARNEIS DOCG. 2021

    19,60

    Il Roero Arneis di Bruno Giacosa è un bianco prodotto da una rinomata cantina delle  Langhe, che si distingue per finezza e mineralità. Il nome di Bruno Giacosa è legato ai comuni di Barbaresco e Barolo, in virtù di vini rossi straordinari che sfidano il tempo ed evolvono in rinnovate modalità espressive. Bruno, tradizionalista ma sperimentatore, ha sempre avuto un grande interesse alle altre tipologie di vino: bianchi e spumanti. Le uve provengono, come da pratica nelle Langhe, da conferitori selezionati e vengono poi vinificate rispettando la naturalezza del frutto.

    Di colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Al naso, un bel naso floreale con sentori di pesca e banana. Al palato, limpido, fresco e puro con aromi speziati di limone, mandarino e pietrisco. Il Roero Arneis è anche chiamato Barolo Bianco, il che è del tutto vero per questo eccellente bianco della nobile fucina di Neive. INFO WINE IN CITY

    “Un Arneis 2021 più ricco e rotondo con un corpo da medio a pieno. Limone e pera speziata. Anche qualche mela cotta. Davvero delizioso quest’anno.” JAMES SUCKLING

     

    Valutazioni:    James Suckling  93/100                  

    Quando bere: 2022/2026

     

     

  • ESAURITO

    Villa Sparina – Gavi del Comune di Gavi DOCG 2021

    11,80

    Il Gavi DOCG “Villa Sparina” è il vino storico dell’Azienda. Viene prodotto con uve di cortese, da vitigni di trent’anni coltivate su terreni argillosi e marnosi della zona del Gavi. È un vino che ha una giusta acidità e una grande piacevolezza, un vino equilibrato e di una fresca immediatezza, ha un’ottima beva e sembra il punto d’incontro tra tradizione e contemporaneità.

    Nel calice risplende di un bel giallo paglierino intenso e con riflessi dorati. È luminoso e di buona consistenza. Il naso è schietto, offre note floreali e fruttate, eleganti e di grande pulizia. Al palato è fresco e piacevole, di buona beva e di medio corpo, ha una bella croccantezza.

    Quando bere: 2022/2024

  • ESAURITO

    Vietti-ROERO ARNEIS Docg. 2021

    12,30

    Il Roero Arneis di Vietti è prodotto con uve provenienti da vigneti siti in Santo Stefano Roero, nel cuore del Roero, e caratterizzati da terreno calcareo argilloso. L’età media delle viti è di 26 anni, il sistema di allevamento è a guyot e la densità media per ettaro è di 4.500-5.000 piante. Diraspatura e poi soffice pressatura. La fermentazione si svolge in acciaio ad una temperatura che varia tra i 14-16 °C, molto lenta per mantenere un frutto fresco ed intenso. A metà della fermentazione la vasca viene chiusa ermeticamente per riassorbire una piccola quantità di CO2 naturale.

    Invecchiamento: questo vino non fa la fermentazione malolattica e resta sulle fecce fini in vasca d’acciaio fino in prossimità dell’imbottigliamento.

    Descrizione: Colore giallo paglierino con freschi aromi floreali, di agrumi e di melone e note di mandorlate. Vino con corpo asciutto e medio e con acidità fresca. Ben bilanciato, elegante e con una buona complessità e persistenza

     

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    .

    Quando bere:  2022/2025