• Giacomo Bologna – Barbera d’Asti Docg. “BRICCO DELL’UCCELLONE” 2018 Magnum

    108,50

    L’Uccellone era il soprannome di una donna che viveva nella collina delle vigne. Il suo naso ricordava il becco di un uccello, in più vestiva sempre di nero: questo le valse il soprannome in paese. Da qui il nome Bricco dell’Uccellone.

    In Cantina

    La macerazione sulle bucce avviene a temperatura controllata e dura 20 giorni. Il vino passa poi nelle botti di legno di rovere dove affina per 12 mesi, quindi ancora un anno in bottiglia.

    Valutazioni:   Robert Parker   94/100     Wine Enthusiast   94/100    Doctor Wine   95/100

    Quando bere:   2022/2040+

     

  • ESAURITO

    Giacomo Bologna – Barbera d’Asti Docg. “BRICCO DELL’UCCELLONE” 2018

    0,00

    L’Uccellone era il soprannome di una donna che viveva nella collina delle vigne. Il suo naso ricordava il becco di un uccello, in più vestiva sempre di nero: questo le valse il soprannome in paese. Da qui il nome Bricco dell’Uccellone.

    In Cantina

    La macerazione sulle bucce avviene a temperatura controllata e dura 20 giorni. Il vino passa poi nelle botti di legno di rovere dove affina per 12 mesi, quindi ancora un anno in bottiglia.

    Valutazioni:   Robert Parker   94/100     Wine Enthusiast   94/100    Doctor Wine   95/100

    Quando bere:   2022/2040+

     

  • ESAURITO

    Giuseppe Quintarelli – Amarone della Valpolicella Classico DOCG. 1998

    449,00

    L’Amarone della Valpolicella di Quintarelli nasce da uve di Cabernet Sauvignon (15%), Corvina, Croatina e Nebbiolo (55%) e Rondinella e Sangiovese (30%).

    Le uve vengono accuratamente selezionate e poi subito messe in cassette di legno e messe sui graticci. È essenziale che le uve siano posizionate correttamente in modo che l’appassimento possa avvenire in modo completo e naturale. Il primo segno di “muffa nobile” appare alla fine di novembre – inizio dicembre e si sviluppa per lo più nel mese di gennaio.

    La vinificazione prevede pressatura delle uve, poi la macerazione che dura circa 20 giorni, segue la fermentazione alcolica tramite lieviti indigeni che dura 45 giorni circa e un affinamento in botti di rovere di Slavonia, dove matura per sette anni.

    Rosso granato carico alla vista. Si apre al naso con intensi sentori di amarena e mandorla amare, seguiti da sfumature di tabacco, liquirizia, cacao, rovere e spezie. Caldo e potente risulta l’assaggio, caratterizzato da un armonico equilibrio e da una chiusura lunga, raffinata e pregevole

    Doctorwine
    Annata 1998 degustata: aprile 2014
    Questo è più elegante e contenuto rispetto alle due annate precedenti ma è comunque ben costruito. Il profumo è complesso e articolato in una classica vena ‘quintarelliana’, con spiccati sentori di frutta secca, spezie e sentori balsamici. La sensazione in bocca è già morbida e appagante e sembra implacabile fino a quando il bicchiere non è vuoto

    .

    Valutazioni:    DoctorWine   94/100      Wine Enthusiast    96/100      Cellar Tracker    94/100

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • ESAURITO

    Giuseppe Quintarelli – Amarone della Valpolicella Classico DOCG. 2013

    239,20

    L’Amarone della Valpolicella di Quintarelli nasce da uve di Cabernet Sauvignon (15%), Corvina, Croatina e Nebbiolo (55%) e Rondinella e Sangiovese (30%).

    Le uve vengono accuratamente selezionate e poi subito messe in cassette di legno e messe sui graticci. È essenziale che le uve siano posizionate correttamente in modo che l’appassimento possa avvenire in modo completo e naturale. Il primo segno di “muffa nobile” appare alla fine di novembre – inizio dicembre e si sviluppa per lo più nel mese di gennaio.

    La vinificazione prevede pressatura delle uve, poi la macerazione che dura circa 20 giorni, segue la fermentazione alcolica tramite lieviti indigeni che dura 45 giorni circa e un affinamento in botti di rovere di Slavonia, dove matura per sette anni.

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

     

     

     

  • Giuseppe Quintarelli – Amarone della Valpolicella Classico DOCG. 2012

    313,00

    L’Amarone della Valpolicella di Quintarelli nasce da uve di Cabernet Sauvignon (15%), Corvina, Croatina e Nebbiolo (55%) e Rondinella e Sangiovese (30%).

    Le uve vengono accuratamente selezionate e poi subito messe in cassette di legno e messe sui graticci. È essenziale che le uve siano posizionate correttamente in modo che l’appassimento possa avvenire in modo completo e naturale. Il primo segno di “muffa nobile” appare alla fine di novembre – inizio dicembre e si sviluppa per lo più nel mese di gennaio.

    La vinificazione prevede pressatura delle uve, poi la macerazione che dura circa 20 giorni, segue la fermentazione alcolica tramite lieviti indigeni che dura 45 giorni circa e un affinamento in botti di rovere di Slavonia, dove matura per sette anni.

    Falstaff
    Annata 2012 degustata: novembre 2020
    Rosso rubino intenso granato. Naso molto accattivante, concentrato, ma mostra anche frutta fresca come ciliegie scure, prugne fresche e un pizzico di cardamomo. Riempie molto bene il palato, aderente, tannino fine, si apre in molti strati, ciliegia matura, note leggermente salate, un’accenno di speziato, mostra tensione, bisogna aspettare.

    .

    Valutazioni:    Falstaff   97/100

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

  • ESAURITO

    ZENATO – Amarone della Valpolicella Classico DOCG. “SERGIO ZENATO” Riserva 2012

    79,60

    Vino di classe, nasce solo nelle annate d’eccellenza. Le uve Corvina e Rondinella vengono selezionate nei vigneti più vecchi della zona classica della Valpolicella nel comune di Sant’Ambrogio.
    Alla tecnica di vinificazione dell’Amarone Zenato segue un lungo affinamento per almeno 4 anni in botti di rovere di Slavonia.
    Rappresenta l’identità assoluta con la quale l’esperienza e la tradizione Zenato si confrontano nel mondo.
    Per il particolare valore può essere degustato anche oltre i 20 anni.

    James Suckling
    La profondità e la classe di questo naso è favolosa con more, mirtilli e lavanda. Sentori di violette, anche. Corposo, ma così stretto e concentrato con tannini super fini e levigati. Ha bisogno di due o tre anni per ammorbidirsi leggermente. Ottimo vino.

    Wine Advocate
    Questo è un vino ampio e denso con grande struttura e un approccio estremamente corposo. L’Amarone della Valpolicella Classico Riserva Sergio Zenato 2012 presenta una spessa parete di prugna dolce e sciroppo di ciliegia con note più seducenti di spezie, catrame e fumo sul retro.

    Falstaff
    Annata 2012 degustata: ottobre 2018
    Rosso rubino intenso, quasi impenetrabile con una sfumatura violacea. Naso fragrante e multistrato di ricche amarene, more, cassis, prugne secche, accompagnate da un leggero tocco di cioccolato fondente. Molto multistrato e complesso al palato, costruito in più strati, concentrato e corposo, nel complesso molto equilibrato e armonico, termina con una pressione decisa, può e deve maturare un po’.

    Valutazioni:    Wine Spectator   93/100      Robert Parker   94+/100
    .                                James Suckling   96/100        Falstaff   95/100

    Quando bere:     2019/2035

     

     

     

  • ZENATO – Amarone della Valpolicella Classico DOCG. 2013

    49,90

    Prezioso gioiello della produzione Zenato, nasce dalla selezione delle migliori uve della Valpolicella Classica (Corvina, Rondinella, Oseleta e Croatina) coltivate nei vigneti nel Comune di Sant’Ambrogio.
    Le uve vengono poste in appassimento per 4 mesi e solo a gennaio si inizia la pigiatura, alla quale segue una lenta fermentazione sulle bucce e quindi l’affinamento per 36 mesi in botti grandi di rovere di Slavonia.
    Dopo un periodo di maturazione in bottiglia è pronto per essere apprezzato.

    Vino maestoso, intenso, etereo, con note di alloro e ciliegie sotto spirito.

    L’estremo equilibrio di tutte le sue componenti lo rende adatto al lungo invecchiamento.

    Valutazioni:    Wine Spectator   93/100      Vinous / Antonio Galloni   92/100

    Quando bere:     2021/2031