• Giacomo Bologna – Monferrato Rosso DOC. “IL BACIALE’ ” 2018 Magnum

    34,10
    “Il Bacialé”, in dialetto piemontese, è lo sponsale, colui che combina i matrimoni. Questo vino infatti nasce da un perfetto matrimonio tra barbera e altre uve.
    Prodotto per la prima volta con la vendemmia del 1994, “il Bacialé” di Braida è più di un vino.
    “Il Bacialé” è un Rosso del Monferrato che rappresenta un’idea, volta ad  esaltare un terroir capace di coltivare al meglio tanto i vitigni internazionali, quanto la barbera. Il vino rosso “il Bacialè” è composto da un 60% di Barbera, a cui si aggiungono percentuali variabili di Pinot Nero, Cabernet Sauvignon, Merlot e, per la prima volta nell’annata 2016, Cabernet Franc. Le uve impiegate provengono da vigneti situati in due zone differenti: Rocchetta Tanaro e Castelnuovo Calcea.
    Il Braida “il Bacialè” ha un colore rosso rubino intenso e brillante. Il profumo ha sfumature principalmente fruttate e speziate, emergendo con note di mora, prugna, pepe e cannella. Al sorso il corpo si dimostra pieno ed equilibrato, dotato di buona morbidezza e freschezza. “il Bacialè” é elegante e brioso, come le migliori espressioni di Barbera sanno fare.
    .

    Valutazioni:       Non ci sono ancora valutazioni critiche per questa annata

    Quando bere:   2021/2027

     

  • Giacomo Bologna – Monferrato Rosso DOC. “IL BACIALE’ ” 2017

    14,70
    “Il Bacialé”, in dialetto piemontese, è lo sponsale, colui che combina i matrimoni. Questo vino infatti nasce da un perfetto matrimonio tra barbera e altre uve.
    Prodotto per la prima volta con la vendemmia del 1994, “il Bacialé” di Braida è più di un vino.
    “Il Bacialé” è un Rosso del Monferrato che rappresenta un’idea, volta ad  esaltare un terroir capace di coltivare al meglio tanto i vitigni internazionali, quanto la barbera. Il vino rosso Bacialè è composto da un 60% di Barbera, a cui si aggiungono percentuali variabili di Pinot Nero, Cabernet Sauvignon, Merlot e, per la prima volta nell’annata 2016, Cabernet Franc. Le uve impiegate provengono da vigneti situati in due zone differenti: Rocchetta Tanaro e Castelnuovo Calcea.
    Di colore rosso rubino è elegante e intenso alla vista. Il bouquet olfattivo è ben equilibrato in ogni sentore, con le note fruttate di more e di ribes che vanno a unirsi a ben calibrate sfumature speziate. Raffinati richiami vegetali completano il quadro al naso. L’assaggio è caldo e piacevole, armonico, caratterizzato da una chiusura di buona persistenza su retrogusto di prugne, pepe e cannella.
    .

    Valutazioni:       Wine Spectator   92/100

    Quando bere:   2020/2026

     

  • La Barbatella-Monferrato Rosso DOC. “SONVICO” 2015

    31,20

    Da questo matrimonio tra i vigneti più vecchi di Barbera e di Cabernet Sauvignon nasce un vino austero, strutturato, complesso ed intrigante, che tanti premi e soddisfazioni ha portato alla Cascina La Barbatella. Il tannino deciso del cabernet e la fresca struttura della barbera uniti ad un lungo invecchiamento in cantina donano un vino che sa concedersi appieno ai suoi ammiratori solo dopo i dovuti anni di invecchiamento, ma che sa diventare eterno ed è da sempre un qualcosa di speciale per noi, in quanto racchiude in se i ricordi e la storia della nostra azienda fin dalle sue origini.

    Affinamento | da 20 a 24 mesi in barriques di rovere francese di media tostatura, sei mesi in acciaio inox
    Affinamento in bottiglia prima dell’immissione al consumo | 12-18 mesi

    Al calice rosso rubino compatto e intenso . Sentori di frutti di bosco, visciole sotto spirito e confettura di mirtilli: il bouquet olfattivo è ben delineato in apertura, poi caratterizzato da sfumature di humus e da nuance floreali di rosa e peonia. Il sorso è ben bilanciato in tutte le componenti, equilibrato nella trama tannica, ben lavorato nella spalla acida e gradevolmente sapido. Ottima la lunghezza.

     

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:  No info