• ESAURITO

    Ulysse Collin – Champagne AOC “Les Enfers” Blanc de Blancs Extra Brut

    0,00

    La fermentazione alcolica e Malolattica da lieviti indigeni avvengono spontaneamente in fusti di rovere francese con il 10% di vino di riserva che trascorre un anno in più in botte, con successiva rifermentazione in bottiglia secondo il metodo champenoise. Il vino non subisce filtrazioni, ma attende il passaggio a freddo con l’arrivo delle basse temperature naturali dell’inverno. Una volta imbottigliato, lo Champagne Extra Brut Blanc de Blancs “Les Enfers” sosta sino a 4 anni sui lieviti in cantina per poi essere sboccato alla volée e con un basso residuo zuccherino, per far risaltare al meglio il territorio.
    Si tratta di un piccolo vigneto vicino al vigneto Les Roises di Collin nel suo villaggio natale di Congy, nel Coteaux du Morin settentrionale. Le viti sono esposte a est (rispetto all’esposizione a sud di Roises) e sono piantate su suoli argillosi con sottosuolo ricco di calcare.
    Questo champagne è l’ultimo nato in casa Collin e si tratta del terzo blanc de blancs della gamma, prodotto solo in 1500 bottiglie.
    Il naso è evidentemente legato a note di frutta tropicale, pur denotando senza dubbio la sua natura di Chardonnay di Champagne. Più articolata e interessante la bocca, molto verticale e con una bollicina fine e fitta, ancora giocata sulla tropicalità e con un legno appena – ma piacevolmente – avvertibile, soprattutto freschissima, capace di distendersi in profondità con autorevolezza, al punto da essere uno di quei (grandi) vini che ti arriva fin dietro la nuca. Chiusura molto elegante su una mineralità salina. Può spiazzare, ma poi sa farsi valere!

    Quando bere:  2020/2027

    Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.