• Coppo – Alta Langa Extra Brut “RISERVA COPPO” 2018

    36,00

    Etichetta nata nel 1984, è il più rappresentativo spumante prodotto dalla Cantina Coppo.

    COMPOSIZIONE DELLA CUVÉE: 80% Pinot Nero – 20% Chardonnay

    TECNICA DI PRODUZIONE: Le migliori uve Pinot Nero e Chardonnay vengono vendemmiate manualmente e trasportate in cantina in piccoli cesti. Dopo la pressatura soffice, prima fermentazione in piccole botti di rovere e affinamento a contatto delle fecce fini per nove mesi con frequenti batonnages.
    Presa di spuma secondo il metodo tradizionale , cui segue un riposo sui lieviti di circa 48/60 mesi.

    NOTE DI DEGUSTAZIONE: Colore giallo paglierino dorato, con riflessi verdognoli – Perlage finissimo – Al naso sentori di crosta di pane e lievito – In bocca secco ed elegante

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

     

  • Coppo – Metodo Classico Brut Rosè “CLELIA COPPO” 2020

    34,90

    La produzione molto limitata di questo rosé metodo classico è frutto di un assemblaggio di uve Chardonnay e Pinot Nero vinificato in rosso. La finezza e delicatezza di questo spumante, deriva dal particolare processo di rifermentazione in bottiglia sviluppato con i propri zuccheri residui secondo il “metodo ancestrale”. Il termine ancestrale dal francese antico ancestre, antenato, significa “risalente a un lontano passato”: in origine era infatti questo l’unico modo per ottenere vini spumanti.

    Affinamento: 
    24 mesi in bottiglia a contatto con i lieviti.

    Colore: 
    rosa tenue con riflessi ramati

    Perlage: 
    fine e persistente

    Al naso: 
    prugna fresca, giuggiole, ribes, leggera crosta di pane con presenze minerali sul finale

    In bocca: 
    morbido, persistente, con fresca e gradevole sapidità

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

     

  • Coppo – Chardonnay Piemonte Doc. “RISERVA DELLA FAMIGLIA” 2018

    117,40

    Lo ChardonnayRISERVA della FAMIGLIA” nasce da un’unica vigna, situata ad Agliano, caratterizzata da una forte presenza di componenti minerali nel sottosuolo. Proprio la mineralità è la caratteristica saliente di questo Piemonte DOC, che ci fa scoprire le potenzialità dello chardonnay anche a distanza di diversi anni dalla vendemmia. Le uve raccolte dopo la vendemmia vengono pressate sofficemente, e il mosto così ottenuto fermenta in barrique per due settimane. Il vino rimane poi a maturare in barrique per 20 mesi, periodo in cui si effettuano diversi bâtonnage. Un’etichetta realizzata da Coppo solamente nelle annate eccezionali, con poche bottiglie, dedicata agli amanti dello chardonnay.

    Nel calice si afferma con un colore dorato. Il naso è un via vai di sentori stratificati, che dal minerale conducono alla camomilla, evidenziando anche tocchi di frutta esotica. All’assaggio è di ottimo corpo, rotondo e fasciante, con un sorso sapido che alimenta una beva fresca. Chiude con un finale di ottima persistenza.

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:     2023/2033 +

  • Coppo – Piemonte Doc. “MONTERIOLO” 2020

    39,90

    Lo Chardonnay, in Piemonte, non è come molti credono un’introduzione moderna. La sua presenza è attestata a partire dalla prima metà dell’Ottocento grazie all’intraprendenza di Filippo Asinari, Conte di san Marzano e Costigliole ed importante figura politica-militare. Al suo rientro dalla Francia, dove aveva collaborato al fianco di Napoleone, portò con sé alcune barbatelle di Chardonnay dalla famosissima vigna di Montrachet per metterle a dimora a Costigliole. La loro presenza sul territorio ancora perdura perché la composizione del nostro suolo e il microclima a loro congeniale ne ha permesso il radicarsi. Il “Monteriolo” di Coppo dimostra che lo chardonnay coltivato in piemonte dà importanti risultati, in termini di qualità. Le uve fermentano in barriques svolgendo la malolattica, e qui continuano ad affinare per altri nove mesi sui lieviti. Il risultato è splendido, con una bottiglia intensa, complessa, calda e morbida, perfetta dimostrazione dell’artigianalità di un’azienda che trae spunto dal passato per tracciare il percorso del successo futuro.

    Nel bicchiere ha un colore giallo paglierino, con sfumature tendenti al verde. I profumi al naso richiamano sentori erbacei, mescolati a note di pesca bianca, scorza di limone, mango e nuances minerali. In bocca è strutturato, corposo, caratterizzato da una fresca mineralità; chiude con un finale lungo, in cui si ritrovano sapori fruttati.

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:     2023/2029 +

  • Coppo – Piemonte Doc. “MONTERIOLO” 2015

    60,50

    Lo Chardonnay, in Piemonte, non è come molti credono un’introduzione moderna. La sua presenza è attestata a partire dalla prima metà dell’Ottocento grazie all’intraprendenza di Filippo Asinari, Conte di san Marzano e Costigliole ed importante figura politica-militare. Al suo rientro dalla Francia, dove aveva collaborato al fianco di Napoleone, portò con sé alcune barbatelle di Chardonnay dalla famosissima vigna di Montrachet per metterle a dimora a Costigliole. La loro presenza sul territorio ancora perdura perché la composizione del nostro suolo e il microclima a loro congeniale ne ha permesso il radicarsi. Il “Monteriolo” di Coppo dimostra che lo chardonnay coltivato in piemonte dà importanti risultati, in termini di qualità. Le uve fermentano in barriques svolgendo la malolattica, e qui continuano ad affinare per altri nove mesi sui lieviti. Il risultato è splendido, con una bottiglia intensa, complessa, calda e morbida, perfetta dimostrazione dell’artigianalità di un’azienda che trae spunto dal passato per tracciare il percorso del successo futuro.

    Nel bicchiere ha un colore giallo paglierino, con sfumature tendenti al verde. I profumi al naso richiamano sentori erbacei, mescolati a note di pesca bianca, scorza di limone, mango e nuances minerali. In bocca è strutturato, corposo, caratterizzato da una fresca mineralità; chiude con un finale lungo, in cui si ritrovano sapori fruttati.

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:     2019/2025 +

  • Coppo – Barbera d’Asti Superiore Nizza Docg. Riserva “RISERVA DELLA FAMIGLIA” 2017

    117,40

    Da una piccola parcella, ubicata a Castelnuovo Calcea, nel cuore della sottozona “Nizza”, nasce la “Riserva della Famiglia” Barbera. Prodotta da un singolo vigneto, tra i più belli e vecchi che Coppo possiede, in un numero limitatissimo di bottiglie e soltanto nelle annate di eccezionale valore.

    Affinamento: 
    18 mesi in barriques

    Colore: 
    rubino cupo

    Al naso: 
    eleganti note balsamiche, timo e sottobosco

    In bocca: 
    imponente, di lunga persistenza

    La Riserva di Famiglia Superiore Nizza è la punta di diamante delle barbere

    di Coppo: l’intensità di questo vino è stratosferica. (The Wine Advocate/Robert Parker)

    Valutazioni:    Non ci sono ancora valutazioni critiche per questa annata.

    Quando bere:     2025/2033 e oltre

  • Coppo – Barbera d’Asti Superiore Nizza Docg. “BRIC DEL MARCHESE” 2018

    58,40

    È il frutto dell’esperienza ricavata da decenni di sperimentazione e studio sul vitigno, che ha condotto alla realizzazione di vini in grado di esprimerne le differenti sfaccettature dei singoli terroir. È prodotta in un numero limitato di bottiglie ed esprime la tipicità di un vero e proprio cru aziendale, identificato all’interno della tenuta per la particolare caratteristica delle sue uve. Affinamento:
    14 mesi in barriques

    Colore:
    rosso rubino intenso

    Al naso:
    sensazioni di frutta rossa: amarena e mora. Nota spiccata floreale di viola, fragranza speziata dolce nel finale

    In bocca:
    ampio, voluminoso e persistente. Sorso di grande struttura e potenza

    Valutazioni:    Non ci sono ancora valutazioni critiche per questa annata.

    Quando bere:     2024/2029

  • Coppo – Barbera d’Asti Superiore Nizza Docg. “PONTISELLI” 2018

    58,40

    Il Nizza Pontiselli proviene dall’omonima area sita ai limiti della denominazione, in direzione Ovest. Sotto il comune di Agliano Terme è storicamente una delle aree maggiormente vitate a barbera e dalla lunga tradizione. Prodotto in un numero limitato di bottiglie, affina per 14 mesi in barriques e interpreta al massimo livello la tipicità specifica del luogo.

    Rosso rubino intenso. Al naso spiccano i sentori fruttati, su tutti le note di mora e ribes; seguono, poi, i toni speziati. Al palato rivela una freschissima acidità; i tannini sono fini e ben integrati e la persistenza è ottima.

    Valutazioni:     Non ci sono valutazioni critiche per questa annata

    Quando bere:     2024/2034

  • Coppo – Barbera d’Asti Superiore Nizza Docg. “POMOROSSO” 2019

    51,80

    Il vino deve il suo nome alla presenza, sulla sommità della vigna originaria, di un albero di mele rosse. Senza dubbio la Barbera più prestigiosa tra quelle che prodotte da Coppo ha contribuito in modo essenziale alla rinascita di questo vitigno. Il Pomorosso, prodotto solo nelle annate di grande valore qualitativo, proviene da un suolo di origine sedimentaria marina, caratterizzato da una forte presenza di minerali che donano al vino grande finezza, mineralità e longevità.

    Fatta per durare, questa Barbera è figlia di un accurato lavoro che prevede diradamenti, rese limitate ed un affinamento in barrique e, sin da subito, fu una rivoluzione; scintillante, dal grande potenziale, semplicemente buonissimo, questo vino è fatto per durare!

    Rosso rubino fitto e impenetrabile, al naso colpisce con note fruttate vivaci di succo di mirtillo e frutti di bosco in confettura, poi sottobosco, terra bagnata e spezie dolci. Sorso di grande vigore, croccante nella freschezza, non presenta alcuna sbavatura ed è sorretto da un’ottima sapidità che contribuisce a rendere l’assaggio gustoso e molto persistente. Resta sul palato e nel ricordo per diversi minuti, in modo magistrale

    Affinamento:  14 mesi in barrique

    Colore:  rosso porpora intenso

    Al naso:  intensi profumi di viola, mora e ciliegia, chiusura minerale di grafite

    In bocca:  strutturato ed avvolgente

    Valutazioni:    Non ci sono ancora valutazioni critiche per questa annata.

    Quando bere:     2024/2029

     

  • ESAURITO

    Coppo – Metodo Classico Brut Rosè “CLELIA COPPO” 2017

    31,30

    La produzione molto limitata di questo rosé metodo classico è frutto di un assemblaggio di uve Chardonnay e Pinot Nero vinificato in rosso. La finezza e delicatezza di questo spumante, deriva dal particolare processo di rifermentazione in bottiglia sviluppato con i propri zuccheri residui secondo il “metodo ancestrale”. Il termine ancestrale dal francese antico ancestre, antenato, significa “risalente a un lontano passato”: in origine era infatti questo l’unico modo per ottenere vini spumanti.

    Affinamento: 
    24 mesi in bottiglia a contatto con i lieviti.

    Colore: 
    rosa tenue con riflessi ramati

    Perlage: 
    fine e persistente

    Al naso: 
    prugna fresca, giuggiole, ribes, leggera crosta di pane con presenze minerali sul finale

    In bocca: 
    morbido, persistente, con fresca e gradevole sapidità

     

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

     

  • ESAURITO

    Coppo – Metodo Classico Brut “PIERO COPPO” Riserva del Fondatore 2009

    89,40

    Il bollicine Brut Metodo Classico “Piero Coppo – Riserva del Fondatore” dell’azienda Coppo affina 9 mesi in barriques e successivamente 90 mesi in bottiglia a contatto con i lieviti. Ha una produzione molto limitata di bottiglie ed è dedicato al fondatore Piero Coppo. Questo prestigioso metodo classico viene prodotto solo nelle annate di eccezionale valore qualitativo e vanta una incredibile longevità, tanto che oggi è ancora possibile stappare bottiglie di oltre vent’anni, senza che presentino il minimo cedimento qualitativo. Grandioso

    Dalla grande complessità minerale e dalla struttura imponente è di colore giallo paglierino, con riflessi dorati che si fanno brillanti, perlage fine e persistente. I profumi sono fruttati con accenni di crosta di pane e minerali. Al palato è fresco, cremoso, elegante ed armonico, ma austero e potente.

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

     

  • ESAURITO

    Coppo – Metodo Classico Brut “LUIGI COPPO”

    19,90

    Luigi, che subentrò al fondatore Piero Coppo, si trovò a fronteggiare momenti molto duri e difficili a seguito dell’alluvione del 1948. Grazie alla sua tenacia e determinazione però, le cantine si modernizzarono, adottando tecnologie innovative. Questo spumante è dedicato a lui e a tutti coloro che non si piegheranno mai alle avversità.

    Affinamento: 
    18-24 mesi in bottiglia a contatto con i lieviti.

    Giallo paglierino, con luci dorate che si fanno brillanti. I profumi molto fini sono di lievito di pane e burro di montagna. Coppa di frutti bianchi freschi, pesca, litchi e melone. La freschezza del sorso si accompagna a una sapida struttura di mandorla.

    VitaeGuida ai vini dell’Associazione Italiana Sommelier

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

     

  • ESAURITO

    Coppo – Piemonte Doc. “MONTERIOLO” 2017

    37,90

    Lo Chardonnay, in Piemonte, non è come molti credono un’introduzione moderna. La sua presenza è attestata a partire dalla prima metà dell’Ottocento grazie all’intraprendenza di Filippo Asinari, Conte di san Marzano e Costigliole ed importante figura politica-militare. Al suo rientro dalla Francia, dove aveva collaborato al fianco di Napoleone, portò con sé alcune barbatelle di Chardonnay dalla famosissima vigna di Montrachet per metterle a dimora a Costigliole. La loro presenza sul territorio ancora perdura perché la composizione del nostro suolo e il microclima a loro congeniale ne ha permesso il radicarsi. Il “Monteriolo” di Coppo dimostra che lo chardonnay coltivato in piemonte dà importanti risultati, in termini di qualità. Le uve fermentano in barriques svolgendo la malolattica, e qui continuano ad affinare per altri nove mesi sui lieviti. Il risultato è splendido, con una bottiglia intensa, complessa, calda e morbida, perfetta dimostrazione dell’artigianalità di un’azienda che trae spunto dal passato per tracciare il percorso del successo futuro.

    Di colore giallo paglierino, con sfumature tendenti al verde. Al naso sentori erbacei, mescolati a accenni di pesca bianca, scorza di limone, mango e sfumature minerali. In bocca è strutturato, corposo, caratterizzato da una fresca mineralità; chiude con un finale lungo, in cui si ritrovano sapori fruttati.

    Valutazioni:    Non ci sono ancora recensioni critiche per questa annata.

    Quando bere:     2022/2028

  • Coppo – BAROLO Docg. 2004

    52,90

    L’Azienda Coppo, in virtù della sua storicità, è tra le pochissime a poter vinificare il Nebbiolo da Barolo al di fuori della sua zona produzione.

    Affinamento: 
    30 mesi in botti grandi di rovere francese seguiti da 6/12 mesi in bottiglia

    Colore: 
    granato carico

    Al naso: 
    profumi di violetta, ciliegia e liquirizia

    In bocca: 
    elegante ed equilibrato

     

  • Coppo – Barbera d’Asti Superiore Nizza Docg. Riserva “RISERVA DELLA FAMIGLIA” 2015

    108,00

    Da una piccola parcella, ubicata a Castelnuovo Calcea, nel cuore della sottozona “Nizza”, nasce la “Riserva della Famiglia” Barbera. Prodotta da un singolo vigneto, tra i più belli e vecchi che Coppo possiede, in un numero limitatissimo di bottiglie e soltanto nelle annate di eccezionale valore.

    Affinamento: 
    18 mesi in barriques

    Colore: 
    rubino cupo

    Al naso: 
    eleganti note balsamiche, timo e sottobosco

    In bocca: 
    imponente, di lunga persistenza

    La Riserva di Famiglia Superiore Nizza è la punta di diamante delle barbere

    di Coppo: l’intensità di questo vino è stratosferica. (The Wine Advocate/Robert Parker)

    Valutazioni:     Robert Parker   92/100         Veronelli     94/100

    Quando bere:     2021/2030 e oltre

  • ESAURITO

    Coppo – Barbera d’Asti Superiore Nizza Docg. “BRIC DEL MARCHESE” 2017

    55,00

    È il frutto dell’esperienza ricavata da decenni di sperimentazione e studio sul vitigno, che ha condotto alla realizzazione di vini in grado di esprimerne le differenti sfaccettature dei singoli terroir. È prodotta in un numero limitato di bottiglie ed esprime la tipicità di un vero e proprio cru aziendale, identificato all’interno della tenuta per la particolare caratteristica delle sue uve. Affinamento:
    14 mesi in barriques

    Colore:
    rosso rubino intenso

    Al naso:
    sensazioni di frutta rossa: amarena e mora. Nota spiccata floreale di viola, fragranza speziata dolce nel finale

    In bocca:
    ampio, voluminoso e persistente. Sorso di grande struttura e potenza

    Valutazioni:     Robert Parker   92/100         Veronelli     95/100

    Quando bere:     2020/2027

  • ESAURITO

    Coppo – Barbera d’Asti Superiore Nizza Docg. “PONTISELLI” 2017

    55,00

    Il Nizza Pontiselli proviene dall’omonima area sita ai limiti della denominazione, in direzione Ovest. Sotto il comune di Agliano Terme è storicamente una delle aree maggiormente vitate a barbera e dalla lunga tradizione. Prodotta in numero limitato di bottiglie, interpreta al massimo livello la tipicità specifica del luogo.

    Rosso rubino intenso. Al naso spiccano i sentori fruttati, su tutti le note di mora e ribes; seguono, poi, i toni speziati. Al palato rivela una freschissima acidità; i tannini sono fini e ben integrati e la persistenza è ottima.

    Valutazioni:     Robert Parker   91/100         Luca Maroni   95/100

    Quando bere:     2020/2027

  • Coppo – Barbera d’Asti Superiore Nizza Docg. “POMOROSSO” 2017

    47,90

    Il vino deve il suo nome alla presenza, sulla sommità della vigna originaria, di un albero di mele rosse. Senza dubbio la Barbera più prestigiosa tra quelle che prodotte da Coppo ha contribuito in modo essenziale alla rinascita di questo vitigno. Il Pomorosso, prodotto solo nelle annate di grande valore qualitativo, proviene da un suolo di origine sedimentaria marina, caratterizzato da una forte presenza di minerali che donano al vino grande finezza, mineralità e longevità.

    Fatta per durare, questa Barbera è figlia di un accurato lavoro che prevede diradamenti, rese limitate ed un affinamento in barrique e, sin da subito, fu una rivoluzione; scintillante, dal grande potenziale, semplicemente buonissimo, questo vino è fatto per durare!

    Rosso rubino fitto e impenetrabile, al naso colpisce con note fruttate vivaci di succo di mirtillo e frutti di bosco in confettura, poi sottobosco, terra bagnata e spezie dolci. Sorso di grande vigore, croccante nella freschezza, non presenta alcuna sbavatura ed è sorretto da un’ottima sapidità che contribuisce a rendere l’assaggio gustoso e molto persistente. Resta sul palato e nel ricordo per diversi minuti, in modo magistrale

    Affinamento:  14 mesi in barrique

    Colore:  rosso porpora intenso

    Al naso:  intensi profumi di viola, mora e ciliegia, chiusura minerale di grafite

    In bocca:  strutturato ed avvolgente

    Valutazioni:     Wine Spectator  91/100

    Quando bere:     2020/2027

  • ESAURITO

    Coppo – Barbera d’Asti Superiore Nizza Docg. “POMOROSSO” 2004

    Il prezzo originale era: 37,40€.Il prezzo attuale è: 29,90€.

    Il vino deve il suo nome alla presenza, sulla sommità della vigna originaria, di un albero di mele rosse. Senza dubbio la Barbera più prestigiosa tra quelle che prodotte da Coppo ha contribuito in modo essenziale alla rinascita di questo vitigno. Il Pomorosso, prodotto solo nelle annate di grande valore qualitativo, proviene da un suolo di origine sedimentaria marina, caratterizzato da una forte presenza di minerali che donano al vino grande finezza, mineralità e longevità.

    Rubino ricco, impenetrabile con riflessi violacei; naso molto denso, all’inizio note intense di nocciola tostata e cacao, poi molta amarena, un po’ di prugna, complesso; al palato appare succoso ed elastico, molto ricco di frutta di ciliegia, si dispiega con tannini fitti, buona pressione nel finale, attualmente ancora un leggero strapiombo di legno.

    Affinamento:  14 mesi in barrique

    Colore:  rosso porpora intenso

    Al naso:  intensi profumi di viola, mora e ciliegia, chiusura minerale di grafite

    In bocca:  strutturato ed avvolgente

    Valutazioni:     Falstaff     90/100     Stephen Tanzer    91/100

  • ESAURITO

    Coppo – Barbera d’Asti Superiore Nizza Docg. “POMOROSSO” 2006

    Il prezzo originale era: 37,40€.Il prezzo attuale è: 29,90€.

    Il vino deve il suo nome alla presenza, sulla sommità della vigna originaria, di un albero di mele rosse. Senza dubbio la Barbera più prestigiosa tra quelle che prodotte da Coppo ha contribuito in modo essenziale alla rinascita di questo vitigno. Il Pomorosso, prodotto solo nelle annate di grande valore qualitativo, proviene da un suolo di origine sedimentaria marina, caratterizzato da una forte presenza di minerali che donano al vino grande finezza, mineralità e longevità.

    Rubino ricco, impenetrabile con riflessi violacei; naso molto denso, all’inizio note intense di nocciola tostata e cacao, poi molta amarena, un po’ di prugna, complesso; al palato appare succoso ed elastico, molto ricco di frutta di ciliegia, si dispiega con tannini fitti, buona pressione nel finale, attualmente ancora un leggero sentore di legno.

    Affinamento:  14 mesi in barrique

    Colore:  rosso porpora intenso

    Al naso:  intensi profumi di viola, mora e ciliegia, chiusura minerale di grafite

    In bocca:  strutturato ed avvolgente

    Valutazioni:     Cellar Tracker     90/100