ESAURITO

Produttori del Barbaresco – Barbaresco DOCG. Riserva “OVELLO” 2014

0,00

Il Barbaresco Riserva “Ovello” è un vino che sfida il tempo, che  affina e matura per più di 20 anni. Dotato di grande completezza di gusto e con uno spettro olfattivo ottimamente sviluppato, è un vino che si presenta quindi con un profilo complesso e austero, da cui emergono tutte le virtù del Nebbiolo, vitigno coltivato dalla cantina Produttori del Barbaresco nel cru che dona il nome all’etichetta. Una bottiglia che racchiude in un sorso la potenza, l’eleganza e la maestosità di uno delle tipologie di vino più apprezzate al mondo.

Vinificazione: fermentazione in acciaio a 30°c, 28 giorni di macerazione sulle bucce, malolattica completata Affinamento: 36 mesi in botti di rovere, 12 mesi in bottiglia Imbottigliamento: aprile 2018

.
Wine Advocate / Robert Parker
Da sempre uno dei miei vini preferiti dei Produttori del Barbaresco, il Barbaresco Riserva Ovello 2014 si presenta in bocca ampio e morbido, con tannini già levigati e integrati già grazie all’ampio tempo in bottiglia. È sicuro dire che questo cru Ovello dimostra fedelmente il livello di ricchezza e morbidezza materica per cui questo sito è noto. Il profumo ricorda i frutti di bosco luminosi con ciliegia, mora e prugna. Inoltre, l’annata 2014 è stata calda alla fine della stagione di crescita, e anche qui si sente un po’ di quella maturità.
.
Wine Enthusiast
Incantevoli aromi di frutti di bosco profumati, petali di rosa, erbe aromatiche e spezie da forno danno il tono a questo rosso fragrante. Il palato etereamente elegante e di medio corpo è tutto incentrato sulla finezza e l’equilibrio, offrendo succulenti ciliegie rosse, lamponi succosi, cannella e un pizzico di pepe bianco. È ben equilibrato, con tannini levigati e fresca acidità. È già accessibile, ma invecchierà anche nei prossimi anni o più.
.
Decanter
Nonostante l’estate sia stata fresca e umida, l’ultima pioggia a Barbaresco è stata il 12 agosto. La vendemmia è iniziata esattamente due mesi dopo, permettendo alle uve di maturare in condizioni molto migliori. Le quantità sono diminuite del 30%, ma la qualità è stata abbastanza alta da consentire ai Produttori di realizzare i loro cru Riserva. Imbottigliato 20 giorni prima della degustazione, il 2014 è insolitamente avanti con una vera e propria esplosione di ciliegia rossa. Seguono incantevoli note di petalo di rosa, viola, scorza di arancia rossa e pepe. L’acidità brillante accentua i tannini, ma sono fini e si sciolgono senza sforzo. Anche se questo sembra accessibile ora, potrebbe chiudersi in bottiglia e gli darei un po’ di tempo dopo il suo rilascio la prossima primavera. Sospetto che sarà un medio termine piuttosto che un lungo periodo.
.
Wine Spectator

Aromi balsamici di mentolo, timo selvatico e ginepro completano il nucleo di amarena di questo rosso muscoloso, con tannini densi che danno sostegno. Anche se un po’ più severo ora rispetto ai suoi coetanei, questo è complessivamente equilibrato e invecchierà bene. Migliore dal 2022 al 2042.

Valutazioni:

Wine Spectator    93/100        Robert Parker   95/100        Antonio Galloni   95/100

Wine Enthusiast   94/100      Decanter    93/100

Quando bere=   2020/2045

Dato il loro valore, le bottiglie di pregio come questa non sono soggette a eventuali promozioni.

 

 

ESAURITO

Descrizione

Produttori del Barbaresco è un produttore di vino italiano del vitigno Nebbiolo nella denominazione Barbaresco . Oltre ad essere uno dei produttori più raffinati e conosciuti del Barbaresco, è anche considerato una delle più grandi cooperative vinicole del mondo.

Ci sono circa 50 viticoltori associati con un totale complessivo di circa 110 ettari (271 acri) di vigneti. Il vino di punta è il Barbaresco generico noto per la sua qualità affidabile, l’elegante tipicità del Nebbiolo e il grande valore.

La Produttori del Barbaresco produce anche più Barbaresco riserva monovitigno (cru) nelle annate migliori. Questi sono tutti vinificati e invecchiati nello stesso stile per evidenziare le differenze di terroir . Il portafoglio è completato da un Langhe Nebbiolo, che nasce da viti giovani in vigneti classificati Barbaresco – come tale, regge a qualsiasi vino Nebbiolo nella sua fascia di prezzo. L’azienda produce anche Grappa nelle versioni non invecchiata e invecchiata.

Una precedente cooperativa, fondata nel 1894, aveva stabilito il Barbaresco come distretto vinicolo separato piuttosto che solo un fornitore di Barolo , ma fu chiuso negli anni ’30 a causa delle politiche economiche di Mussolini. Nel 1958, il parroco del villaggio di Barbaresco si rese conto che l’unico modo per sopravvivere dei piccoli coltivatori della zona era unirli. Riunì 19 viticoltori sotto il nome di Produttori del Barbaresco, e le prime tre annate furono fatte nei sotterranei della chiesa prima che l’operazione fosse spostata attraverso la piazza del paese nell’attuale cantina.

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

Produttore

Anno

Paese

Regione

Vitigni

Formato

Gradazione