ESAURITO

Colombo-Alta Langa Docg. Metodo Classico Brut ROSE’ Riserva 60mesi 2015

19,90

Dopo la raccolta segue una pressatura molto soffice. Il mosto viene sottoposto ad una chiarifica statica e successivamente a fermentazione a temperatura controllata (12 – 13 °C) in serbatoi inox.
La presa di spuma avviene in bottiglia secondo il Metodo Classico per circa 40-50 giorni nelle fresche cantine sotterranee di Colombo, con successiva permanenza sui lieviti per un periodo minimo di 60 mesi.
Remuage tradizionale su pupitres e dégorgement à la glace. Segue un ideale periodo di affinamento in bottiglia.

NOTE DI DEGUSTAZIONE: Colore: rosa buccia di cipolla, perlage fine e molto persistente.
Profumo: intenso, deciso, profondo e di avvolgente eleganza, sentori minerali che ricordano il talco e la cipria, note tipiche del Pinot Nero di lamponi, ribes rosso, fiori rossi primaverili.
Sapore: ben equilibrato tra corpo e freschezza, di ottimo struttura, perlage setoso e armonico in bocca, mostra un’interessante sapidità e mineralità, dosaggio morbido e non aggressivo, ottima la persistenza

ESAURITO

Descrizione

Bubbio è un piccolo paese nel cuore della Langa Astigiana: nasce nel 173 a.c., quando le legioni romane al comando del console Popilio Lenante conquistarono queste zone. Il Bubeum o Bubleum era un vino apprezzato sulle tavole della Roma antica durante le feste vinarie, come ricorda la scritta incisa su una pietra nei pressi del Colosseo di Roma, “Bubeum est genus et quoddam vinum”.
Nel 2004 Antonio Colombo, cardiologo di fama mondiale e grande appassionato di viticoltura, acquista Cascina Pastori e i 9 ettari di vigneto che la circondano, costruisce una nuova cantina che viene inaugurata nel 2006. Nel 2010 Colombo prende in cura Riccardo Cotarella, enologo che non ha bisogno di presentazioni: la conoscenza si sviluppa oltre il rapporto medico-paziente e Cotarella accetta di seguire Cascina Pastori, attirato dall’idea di un’azienda giovane, con possibilità, focalizzata sul Pinot Nero: soprattutto l’aspetto di lavorare in Piemonte su questo vitigno intriga Cotarella. Importante è il ruolo di Andrea, figlio di Antonio Colombo, che si occupa a tempo pieno dell’azienda, parzialmente aiutato per l’estero dalla sorella.

La qualità dei vini Cascina Pastori Colombo è testimoniata da un rigoroso lavoro agronomico in vigna, rese basse, e accurata selezione manuale delle uve, al fine di portare in cantina solo materia prima di ottima qualità.

 

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

,

Anno

Produttore

Vitigni

Paese

Regione

Gradazione

Formato