Binomio Az. Agr. – Montepulciano d’Abruzzo DOC. “BINOMIO” Riserva 2016

28,90

La varietà Montepulciano coltivata in Abruzzo è, a nostro parere, di chiara origine greco/balcanica per le proprie caratteristiche morfologiche complessive. Crediamo pertanto che si sia diffuso in epoca remota, forse pre-romana, avendo trovato la sua culla nella Valle Peligna, fra le località di Raiano e Sulmona, che la storia vuole essere stata colonizzata dai Peligni provenienti forse dall’Asia Minore o dall’Illiria, intorno al XII secolo avanti Cristo.
In cantina ci affidiamo ad un approccio non invasivo. Utilizziamo semplici pratiche enologiche che consentono di ottenere un vino fresco e netto, non sovraestratto.Diraspatura dell’uva. Macerazione e fermentazione in tini verticali. Svinatura, pressatura e fermentazione malolattica. Travaso in barrique nuove e di secondo passaggio. Affinamento per un periodo di 15 mesi, scelta delle barrique, travaso, nessuno collaggio e leggera filtrazione prima dell’imbottigliamento.

Rubino scuro con una bordatura viscosa rossa; naso molto intenso di concentrato di fragoline di bosco, mora, altri frutti rossi selvatici e spezie. Al palato si presenta potente, di spessore con un tannino maturo e importante ma in grande equilibrio. Chiude senza spigoli, fresco e con notevole persistenza aromatica.

Raffaele Vecchione – WinesCritic.com
2016 Vintage Tasted: Jul 2020
Maturo e complesso il profilo sensoriale di questo solido Montepulciano d’Abruzzo. I sentori di fragole ben si fondono a gerani, ribes, lamponi, melograno ed anguria. Corpo medio, tannini morbidi ben integrati nella matrice ed un finale ampio e ben disteso. Bevi ora o invecchia.
.

Valutazioni:        Raffaele Vecchione   92/100

 

Quando bere:  no info

Disponibile

Descrizione

Binomio significa letteralmente due nomi.
Nella primavera del 1997 Stefano Inama (Inama Azienda Agricola) e Sabatino Di Properzio (Fattoria La Valentina) si incontrarono in occasione di Prowein a Dusseldorf. Ne nacque un’amicizia, e l’idea di produrre assieme un grande Montepulciano d’Abruzzo, sontuoso ma moderno. La visione era dunque quella di un vino potente ma dai tannini maturi, che potesse essere aperto e bevuto subito. Spesso le grandi riserve storiche di Montepulciano d’Abruzzo hanno infatti bisogno di lunghi tempi di decantazione per esprimersi al meglio.
Certamente il progetto scaturì dalla comune passione dei due produttori per il territorio abruzzese: l’Abruzzo è “forte e gentile”, una regione dall’enorme fascino ma poco visitata.
Fattoria La Valentina e Azienda Agricola Inama svilupparono il progetto nelle prime due annate ’98 e ’99, mettendo a punto la ricetta per valorizzare questo vitigno.
Il decollo vero e proprio dell’operazione avvenne nel 2000 con l’acquisizione del vigneto in Località San Valentino in Abruzzo Citeriore: una vecchia vigna di 4,2 ettari, piantata negli anni Settanta, al margine del parco Nazionale della Majella.

Da qui in poi, Binomio si fece strada umilmente, annata dopo annata, diventando un punto di riferimento tra i migliori vini della regione.

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

Produttore

Vitigni

Anno

Gradazione

Regione

Paese

Formato