Accornero – Barbera del Monferrato Superiore DOCG. Riserva della Casa “C I M A ” 2015

40,50

L’Accornero Cima Riserva della Casa DOCG è l’ultima selezione di Barbera di Accornero. Il Bricco Battista promette la massima qualità, ma la Barbera Cima da vendemmia tardiva è ancora un aumento di frutto e corpo. Le uve provengono tutte dalla zona di Cima e vengono raccolte molto mature. Si compone di uve Barbera in purezza, varietà tipica della tradizione viticola locale. La fermentazione alcolica si innesca spontaneamente e si svolge in contenitori di acciaio. Il vino affina in tonneaux di rovere francese per la durata di 36 mesi e ulteriori 24 mesi in bottiglia. Viene prodotto solo nelle migliori annate.

La sua tonalità è rossa rubino, concentrata in una tinta impenetrabile. La complessità, al naso, si apre in un ventaglio di frutta rossa, mora, fiori, liquirizia e note tostate che ricordano il caffè ed il cacao amaro. In bocca è dominato da una freschezza ben presente ma di grande finezza, gemellata con un tannino elegante ed integrato al corpo.

Valutazioni:      Non ci sono ancora Valutazioni per  questa annata.

Quando bere:  No info

Disponibile

Descrizione

La storia della cantina Accornero inizia nel 1897 , con l’acquisto della Cascina Ca’ Cima da parte del nobile cavaliere Negri. Tuttavia, il successo dell’azienda è da riconoscere a Bartolomeo Accornero e a sua moglie Giuseppina Lasagna, in origine proprietari di una piccola azienda agricola confinante con gli attuali possedimenti. Vitivinicoltori da quattro generazioni, la famiglia Accornero ha visto affiancarsi a Bartolomeo il figlio Giuseppe, mentre con la generazione successiva Giovanni Battista Angelo Accornero sposò Alfonsina Coppo: da questa unione nacque Giulio, l’attuale titolare dell’impresa.
La cantina degli Accornero, capace di compiere un vero e proprio percorso di qualità, con particolare attenzione rivolta verso i vitigni autoctoni piemontesi: grignolino, freisa e barbera. L’azienda vinicola si trova nel comune di Vignale Monferrato, in provincia di Alessandria, e può attualmente contare su una superficie vitata che si estende complessivamente per venti ettari. La gestione dei vigneti è rigorosamente biologica, senza uso di fertilizzanti chimici e diserbanti, mentre l’impiego di concimi naturali e di prodotti non dannosi all’ambiente consentono al terreno una difesa fito-sanitaria naturale, garantendo grande qualità al prodotto finale.
Le etichette spaziano dal celebre Grignolino del Monferrato “Vecchie Vigne Bricco del Bosco”, giustamente acclamato dalla critica internazionale, alla dolcissima Malvasia di Casorso. Di risalto è anche l’ottima vinificazione della Barbera in purezza, che ritroviamo nell’etichetta “Cima”: un grande rosso rubino quasi impenetrabile, che custodisce un bagaglio aromatico straordinario. Vini Accornero: per chi cerca l’essenza del Piemonte in bottiglia

Informazioni aggiuntive

Carta dei Vini

,

Produttore

Vitigni

Anno

Gradazione

Regione

Paese

Formato