• Torraccia del Piantavigna – Ghemme DOCG. ” VIGNA PELIZZANE ” Riserva 2008

    62,90

    Un ettaro d’eccellenza! E’ questa la porzione meglio esposta del vigneto collinare da cui è stato creato il primo cru. Queste uve beneficiano di una cura davvero particolare in quanto sono curate, diradate, vendemmiate, vinificate e invecchiate separatamente. L’esposizione a ovest, unita al terreno di tipo argilloso, tipico delle colline di Ghemme concorrono alla produzione di un vino unico la cui complessità ed eleganza riflettono il livello d’esperienza in vinificazione di Torraccia del Piantavigna.In Italia non sono numerose le aree sotto la tutela di una Denominazione d’Origine Controllata e Garantita, l’appellazione più restrittiva nel panorama enologico italiano. In Piemonte, quelle votate alle produzioni a base Nebbiolo sono rappresentate dal Ghemme, Gattinara, Barbaresco, Barolo e Roero. Il Ghemme, per avere le caratteristiche che lo rendono così riconosciuto, deve aderire ad un disciplinare che impone una resa massima di 80q ad ettaro, un invecchiamento minimo di 3 anni. La sua esclusività è anche legata al fatto di essere prodotto solo su 50 ettari dei migliori appezzamenti della zona.

    ColoreColore= rosso rubino con riflessi granata.

    Profumo=Al naso è fine e intenso con note di viola e liquerizia.

    Al palato= Asciutto, potente e sapido con tannini vellutati e una buona acidità residua.

    Abbinamento= Carni rosse, brasati, cacciagione, formaggi ben stagionati.

    Valutazioni= No info

    Quando bere= No info

  • Torraccia del Piantavigna – GATTINARA DOCG. 2015

    25,20

    Il Gattinara di Torraccia del Piantavigna è prodotto con uve Nebbiolo in purezza provenienti da cinque ettari di vigneto ubicati nel Comune di Gattinara.

    Con terreni di origine vulcanica e con basse rese, la vendemmia manuale durante la prima metà di ottobre garantisce uve sane per la tradizionale vinificazione in cantina. Dopo la macerazione e la fermentazione, il vino affina in botti di rovere francese e sloveno per almeno 4 anni prima di affinare altri 6 mesi in bottiglia.

    Di colore rosso rubino tendente all’arancione, ha sentori di fiori e frutti rossi, dalla viola alla confettura di more. Note speziate di cardamomo e pepe precedono un gusto armonico e avvolgente con tannini maturi e setosi. Grande struttura e corpo vibrante, integrano rotondità e lunga persistenza.

    Perfetto per accompagnare carni rosse, brasati, polenta con funghi, selvaggina e formaggi stagionati.

     

    Valutazioni=Decanter World Wine Awards  91/100

    Quando bere= NO INFO

  • Torraccia del Piantavigna – Ghemme DOCG. ” VIGNA PELIZZANE ” 2011

    43,30

    Le uve per il Vigna Pelizzane derivano dall’ettaro di maggior pregio del vigneto omonimo, il migliore dell’azienda. Sono state curate separatamente fin dall’inizio della stagione: con un’attenzione particolare, un diradamento che lascia pochissimi grappoli per pianta, una vendemmia manuale e una vinificazione e invecchiamento esclusivi.

    Dopo il successo del primo cru nel 2010, questo millesimo ha raccolto i massimi premi da tutte le guide.

    Invecchiamento= 4 anni in botti di rovere francese
    Affinamento= 6 mesi in bottiglia

    Al naso si presenta intenso e fine con sentori di viola, spezie orientali e rosa appassita con piacevoli accenni ferrosi. Al palato è sontuoso e vibrante con tannini che mostrano la loro nobiltà e grande fattura, corpo potente e armonico, finale lungo e appagante.

    Questo millesimo rappresenta, se possibile, un ulteriore perfezionamento in eleganza e armonia rispetto al già eccezionale cru del 2010.
    Un nebbiolo in purezza di gran stoffa, armonico e appagante.

    Valutazioni=  Gambero Rosso  3 Bicchieri rossi     Ais Vitae   4 viti rosse

    Quando bere=    2018/2028

  • Torraccia del Piantavigna – Nebbiolo Alto Piemonte DOC. “RAMALE” 2018

    14,60

    Le uve per il Ramale provengono dai migliori vigneti sulle colline di Ghemme, fuori dall’area D.O.C.G., ma ricevono le stesse cure e attenzioni. L’affinamento di questo vino è inferiore a quello del Ghemme, ma i 36 mesi di passaggio in legno lo rendono seppur di più facile approccio, e con la possibilità di essere apprezzato ancora più giovane, in alcune annate si mantengono per molti anni. È un vino ricco e di corpo, con molto carattere; ha un colore rosso rubino profondo, al naso presenta frutti rossi maturi, viole e note speziate

    Invecchiamento: almeno 3 anni in botti di rovere francese di Allier di media capacità e grandi botti di rovere di Slovenia
    Affinamento: almeno 6 mesi in bottiglia

    Colore: rosso rubino carico. L’unghia aranciata si presenta solo dopo anni d’invecchiamento
    Profumo: profumo di frutta rossa matura, di piccoli frutti e di viola, con note speziate
    Sapore: sapido, asciutto, tannini morbidi, acidità presente ma garbata
    Temperatura iniziale di servizio suggerita: servire a 16-17° C, in bicchieri a calice, stappando la bottiglia qualche minuto prima
    Accostamento gastronomico: Molto versatile dalle carni rosse, formaggi e salumi stagionati. Primi piatti importanti

    Valutazioni=  Non ci sono ancora recensioni per questo prodotto

    Quando bere=    2022/2028