• La Brancaia – Rosso Toscana IGT ILATRAIA 2019 (BIO)

    44,30

    LA POTENZA INCONTRA L’ELEGANZA

    L’Ilatraia è il nostro vino di punta della Maremma: è corposo e colpisce per la sua freschezza, precisione ed eleganza. Questo vino mostra un perfetto equilibrio tra maturità e finezza. È estremamente setoso e levigato con tannini morbidi tipici della costa toscana. La miscela di 40% Petit Verdot, 40% Cabernet Sauvignon e 20% Cabernet Franc mostra tutta la bellezza di questo terroir. Non da ultimo perché i tre vitigni possono maturare perfettamente senza irrigazione. Ilatraia matura in barriques francesi mezze nuove per 18 mesi e poi matura in bottiglia per almeno un anno. “Che equilibrio tra maturità e finezza.

    .

    “Rubino intenso e brillante. Si apre con note leggermente affumicate, poi molte spezie, semi di coriandolo e cardamomo, infine prugna scura. Pieno e intenso nell’attacco e nell’andamento, si apre con un tannino avvincente e corposo, gripposo, ma mostra anche molto frutto succoso, finale lungo.” FALSTAFF

    “L’Ilatraia 2019, il vino di punta di Brancaia in Maremma, si presenta sin dall’inizio impetuoso e rigoglioso. Un’intera gamma di sfumature speziate e sapide avvolgono il frutto blu scuro e nerastro. Questo inebriante blend è oggi molto espressivo. More, espresso, liquirizia e cuoio culminano nel finale lussureggiante.” VINOUS

    “Questo vino si presenta con un naso estremamente erbaceo, dall’origano al timo alle foglie di pomodoro. Trasmette anche la sapidità pepata del peperone, la profondità del terreno appena trasformato e un tocco finale di ciliegie acide. Il palato continua il tema, con altri peperoni e ciliegie, ma anche pomodori secchi e aceto balsamico. I tannini levigati e coerenti rendono l’equilibrio tra il salato e il dolce divertente e sottile.” WINE ENTHUSIAST

    “È un’espressione generosa e stratificata con frutti scuri, cioccolato da forno ed eleganti spezie. Ho assaggiato questo vino insieme all’annata 2018, che ha mostrato molto più equilibrio grazie all’anno di invecchiamento aggiuntivo. Sulla base di questa osservazione, raccomando una finestra di consumo più lunga per questo vino. Il 2019 mostra molta frutta primaria, luminosità e concentrazione.” WINE ADVOCATE

    “Ha aromi di more, ribes nero, olive nere, cedro, cioccolato fondente, praline, mandorle salate e menta. Anche di canna di fucile e grafite. Cremoso e lusinghiero, con tannini vellutati e un corpo pieno. Deliziose note di cioccolato salato. Tanta potenza e concentrazione, pur rimanendo elegante. Lungo.” JAMES SUCKLING

    Valutazioni:  Antonio Galloni/Vinous  94/100     Wine Advocate/Robert Parker    95/100
                             Falstaff   95/100     James Suckling  97/100        Wine Enthusiast   94/100

    Quando bere:   2023/2042